Statuto

(Bozza preparatoria; la versione definitiva, che è disponibile su carta e che può essere richiesta ai responsabili dell’Associazione, verrà pubblicata quanto prima.)

ASSOCIAZIONE CULTURALE “CONFRONTO”

Art. 1

a. E’ costituita un’associazione culturale denominata “Confronto”, che si ispira all’omonima rivista denominata “Confronto – Riflessioni sui modelli di sviluppo”, iscritta nel registro della stampa presso la Cancelleria del Tribunale di Pisa n. 9/95

b. E’ una libera associazione di fatto, con durata ilimitata e senza scopo di lucro, regolata a norma del Titolo I, Cap. III, art 36 e segg. del Codice civile, nonchè del presente Statuto.

Art. 2

a. L’associazione si richiama ai principi etici e politico-culturali dello Stato democratico, e si prefigge l’obiettivo di contribuire alla realizzazione di una democrazia compiuta, aperta e partecipata.

b. L’associazione afferma la propria indipendenza ed autonomia da influenze esterne di partiti politici, Enti ed istituzioni.

Art. 3

L’Associazione ha sede legale in Livorno, Scali d’Azeglio n. 20.

Art. 4

a. L’Associazione, di cui fanno parte persone di diversa formazione culturale, sociale e professionale, ma legate da un comune impegno civile e democratico, vuoel porsi come stimolo indipendente verso le istituzioni e le forze politiche, le comunità locali, al fine di
approfondire tutte le tematiche riferite alla complessità dello sviluppo economico, culturale,sociale, alla qualità della vita socio-politica ed ambientale del territorio, con l’obiettivo di introdurre innovativi elementi di ricerca e di verifica concreta nei diversi settori di interesse, e con particolare attenzione per le questioni inerenti all’Europa ed al bacino del Mediterraneo.

b. L’Associazione intende promuovere e diffondere, anche mediante ricerche specifiche, gli ideali e l’opera di personaggi che hanno ontribuito a valorizzare il territorio toscano, a partire dalla figura di Carlo Azeglio Ciampi, nel solco di una tradizione segnata da figure di grande rilievo istituzionale, come ad esempio Giovanni Gronchi.

c. Tutte le iniziative, che verranno pubblicate nell’apposita Rivista, saranno finalizzate alla creazione di una nuova dimensione politica, culturale, economica, nell’ottica della proiezione mediterranea del nostro Paese, secondo le profonde tradizioni di dialogo multiculturale della Toscana ed in particolare di Livorno, allo scopo di realizzare un compiuto sistema politico che unisca le diverse culture riformiste, in un percorso condiviso di rinnovamento e partecipazione, ispirato ai valori di pace e giustizia, di democrazia, di universalità dei diritti, di integrazione, di diffusione del sapere e della conoscenza, nell’ambito delle migliori tradizioni del nostro Paese.

d. L’Associazione è libera e volontaria ed impegna i soci all’osservanza delle decisioni prese dagli organi, in conformità alle competenze statutarie.

e. L’Associazione non potrà svolgere attività diverse da quelle sopraelencate, ad eccezione di quelle istituzionali, ovvero accessorie, in quanto integrative delle stesse, nei limiti consentiti dal Dlg 4/12/1997, n. 460 e successive modifiche.

Art. 5

a. Il numero dei soci è ilimitato. Possono aderire all’Associazione tutti coloro che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età, senza distinzione di razza, sesso e religione, che accettino il presente Statuto, nonchè Enti, Associazioni e Società di diritto italiano, qualora le loro finalità siano in sintonia con gli scopi dell’Associazione e possiedano i requisiti necessari per cooperare alla realizzazione dei suoi fini istituzionali.

b. L’ammissione dei soci ordinari è deliberata, su domanda del richiedente, dal Consiglio direttivo che, sentito il Presidente, esprime parere insindacabile sulla sua accettazione.

c. La quota di iscrizione, decisa annualmente dal Consiglio direttivo, ha la durata di un anno solare e deve essere versata entro 20 giorni dalla data di richiesta di adesione.

d. L’adesione è tacitamente rinnovata, salvo risoluzione volontaria o provvedimento di esclusione.

Art. 6

a. I soci si distinguono in:

– Soci “Ordinari”: persone o Enti che hanno partecipato della fondazione dell’Associazione, sottoscrivendone l’atto costitutivo e le persone e Enti che si impegnano a partecipare alla vita associativa.

– Soci “Sostenitori”: coloro che versano contributi liberali all’Associazione.

– Soci “Onorari”: personalità o Enti, nominati dal Consiglio direttivo, che hanno contribuito in modo determinante, con la loro opera, alla realizzazione di quelli che sono i principi ispiratori dell’associazione. Essi sono esentati dal versamento della quota
annuale.

c. Tutti i soci sono tenuti a rispettare le norme del presente Statuto e l’eventuale regolamento interno, secondo le deliberazioni assunte dagli organi preposti. In caso di comportamento difforme, che rechi pregiudizio agli scopi dell’associazione, il Consiglio direttivo dovrà intervenire e applicare le sanzioni previste dal Regolamento.

d. Tutti i soci in regola con le norme dello Statuto, al’interno dell’Associazione, hanno gli stessi diritti e doveri.

Art. 7

Gli organi dell’associazione sono:

-l’Assemblea dei soci,
-il Consiglio direttivo;
-il Presidente;
-il Tesoriere;
-il Collegio dei Probiviri.

Art. 8

a. L’Assemblea dei soci è il momento fondamentale del confronto, atto ad assicurare una corretta gestione dell’Associazione, ed è composta da tutti i soci, ognuno con diritto di voto.

b. L’Assemblea definisce i programmi dell’associazione, approva i rendiconti economici e finanziari annuali, ed elegge il Presidente ed i membri del Consiglio direttivo.

c. Essa è convocata una volta all’anno in via ordinaria e, in via straordinaria, quando sia necessaria o sia richiesot dal Consiglio direttivo o da un decimo degli associati.

d. In prima convocazione l’Assemblea ordinaria è valida se è presente la maggioranza dei soci e delibera con la maggioranza dei presenti; in seconda convocazione la validità prescinde dal numero dei presenti.

e. La convocazione va fatta con avviso di almeno 15 giorni prima della data dell’assemblea, che può essere effettuata anche via e-mail.

Art. 9

a. Il Consiglio direttivo è l’organo esecutivo dell’Associazione. Esso è convocato dal Presidente o su richiesta motivata di almeno tre componenti del Consiglio, o su richiesta scritta da almeno un terzo dei soci.

b. Il numero dei componenti il Consiglio direttivo, con un minimo di nove, è determinato dall’Assemblea. Il Consiglio dura in carica due anni e nomina al suo interno, su proposta del Presidente, il Vicepresidente, il Tesoriere ed il Segretario.

c. Il Consiglio direttivo, nella sua gestione ordinaria, ha il compito i redigere il bilancio preventivo e quello consuntivo. Entrambi i bilanci devono essere approvati dall’Assemblea ordinaria ogni anno entro il mese di aprile. Detti bilanci devono essere depositati presso la sede dell’Associazione entro i 15 giorni precedenti alla seduta per poter essere consultati da ogni associato.

d. Il Consiglio direttivo, inoltre, deve:
.predisporre gli atti da sottoporre all’Assemblea;
-formalizzare le proposte per la gestione dell’Associazione;
-specificare nel bilancio consuntivo le singole voci di spesa e di entrata relative al periodo dell’anno;
-elaborare i bilanci preventivo con le previsioni delle spese e delle entrate relative all’esercizio annuale successivo;
-stabilire gli importi delle quote annuali delle varie categorie di soci;
-nominare tra i consiglieri un delegato a presiedere il Comitato di redazione della rivista “Confronto”.

e. Di ogni riunione deve essere redatto un verbale, da conservare nell’apposito “Registro”.

Art. 10

a. Il Presidente ha la rappresentanza legale dell’Associazione.

b. Il Vice Presidente sostituisce il Presidente in caso di sua assenza o impedimento.

c. Il Presidente convoca e presiede il Consiglio direttivo, sottoscrive tutti gli atti amministrativi cmpiuti dall’Associazione; può aprire e chiudere conti correnti bancari e postali e procedere agli incassi. Conferisce ai soci procura speciale per la gestione di attività varie, previa approvazione del Consiglio Direttivo.

d. Il Presidente ha la facoltà di invitare alle riunioni del Consiglio direttivo, quando lo ritiene opportuno, altri soci esperti sugli argomenti posti all’ordine del giorno.

e. Il Tesoriere dell’Associazione è anche Tesoriere della Rivista, la cui contabilità sarà separata da quella dell’Associazione.

Art. 11

Il Presidente del Commitato di Redazione della Rivista dovrà proporre all’Assemblea dei soci, in accordo col Presidente dell’Associazione, il modello organizzativo che verrà adottato dalla Rivista, ed indicare il nome del Direttore Responsabile.

Art. 12

Il Comitato di Redazione, quando insediato, è autonomo, ma dovrà presentare, entro il 15 novembre di ogni anno, se non concordato diversamente col Presidente dell’Associazione:

– il programma delle attività editoriali che si intendono sviluppare nell’anno;
– il programma delle altre iniziative legate all’attività della Rivista, quali conferenze, convegni, presentazione di pubblicazioni, seminari, ecc.
– il piano economico-finanziario per la gestione della Rivista.

Art. 13

a. Il Collegio dei Probiviri è composto da tre soci, eletti in assemblea.

b. Dura in carica due anni.

c. Decide insindacabilmente, entro trenta giorni dalla presentazione del ricorso, sulle decisioni relative alle espulsioni.

Art. 14

Nesuna carica elettiva è retribuita. E’ vietato distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione, nonchè fondi, a meno che non siano imposti dalla legge.

Art. 15

L’anno finanziario inizio il 1° gennaio e termina il 31 dicembre di ogni anno.

Art. 16

Le modifiche all’attuale Statuto possono essere apportate a seguito di deliberazioni, a maggioranza semplice, dall’Assemblea dei soci, quando sia presente la metà dei soci aventi diritto al voto.

Art. 17

In merito all’eventuale scioglimento dell’Associazione, la decisione compete esclusivamente all’Assemblea dei soci.

Art 18

Per quanto non previsto dal presente Statuto valgono le norme di legge vigente in materia.

Così deciso in Livorno oggi 28 ottobre 2006.

Scarica PDF

<<< torna alla mappa del sito

 

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: