DEAD MAN TALKING

images (2)   La Redazione

Evitiamo di commentare una deprimente intervista ad un   politico oramai  poco utile .

Il peggior candidato sindaco  nella storia del csx livornese.dato oggettivo,  certificato poche settimane addietro con vidimazione del Viminale.

L’unico perdente in qualità di candidato sindaco del centrosinistra,  dal 1945 ad oggi. Qualcosa da raccontare ai nipotini;la storia parlerà di questo per decenni a venire;

ma ,e sottolineamo il ma, crediamo che ancor peggio    sia il fatto che non si sia ancora dimesso dal dorato seggio regionale ( molte migliaia di euro mensili ,sic) come dichiarato da egli stesso a tutta la città ed ai suoi elettori  soprattutto.con  giornali,televisioni e streaming  in rete a cronacare e rendere percio’ indelebile il tutto . Qualcosa di assolutamente osceno ,ma comprensibilissimo in un ottica take away  o da “tragedia dei pascoli comuni”.

Ma, gratta gratta il parmigiano poi alla scorza ci arrivi comunque . e per alcuni  e’ durata pure fin troppo.

Detto cio’ aspettiamo tutti di vedere alla prova dei fatti i 5 Stelle e Nogarin,e’ la dinamica democratica .La città ha vibrante curiosità,ed anche le opposizioni ,dentro e fuori il municipio,immagino calibreranno ed opereranno  in base alle loro proposte ed alla loro messa in pratica.

di Gianfranco Lamberti

Molti hanno commentato ed in vario modo l’intervista di Marco Ruggeri di ieri. Francamente non credo che abbia portato grandi novità, rispetto alla linea che ha perso in modo imbarazzante le elezioni. Certo, la devastazione di una sinistra che ha governato l città è stata profonda, non ammette scuse e non serve giocare a scaricabarile. Magari risalendo ad Adamo ed Eva. Ci vuole coerenza di argomenti e di contenuti precisi, così come di comportamenti anche personali e chissà cosa altro ancora. Piuttosto incuriosisce capire se i grillini si metteranno subito a fare giochi di palazzo, a partire dalla questione della presidenza del Consiglio, che secondo vecchi schemi e vecchie tattiche viene introdotta per vedere cosa si può racimolare. Ed, al di là di alchimie da vecchia politica per il solito strapuntino  , stiamo a vedere piuttosto quale squadra di assessori verrà composta e con quale programma operativo. Mi sembra davvero la cosa che può farci capire un po’ di più dove porterà questa stagione politica. Certo si può anche indossare una maglietta e stare dalla parte dei manifestanti operosi di Borgo di Magrignano, una buona cosa,  ma poi bisogna vedere se e come si è capaci di risolvere quel problema. Oppure quale seguito avranno nel Comitato portuale le dichiarazioni di acquisto della Porto 2000 contro le svendite e via dicendo. Al di là degli incarichi  consiliari che, con la larghissima ed autosufficiente maggioranza del movimento cinque stelle, sembrano essere l’ultimo dei problemi. Gli equilibrismi personali di questo o quello servono a poco, se non agli stessi interessati, come è anche comprensibile. Aspettiamo squadra e programma . L’unico modo per incominciare a capire cosa ci aspetta davvero nel prossimo futuro. Anche se, come scrive oggi qualcuno che ragiona del PD su fb, il mondo, l’Italia e la Toscana continueranno a camminare lo stesso , anche senza Livorno.

Annunci

2 Responses to DEAD MAN TALKING

  1. henry w.brubaker ha detto:

    Su v ia,diamoce ‘na mossa.Poi magari Livorno potrebbe farcela anche senza la Toscana,o senza la necessità di essere la “porta della Toscana”,dopo avere rischiato di esserne la pattumiera,magari raccogliendo le briciole di una festa che ha fatto il suo tempo…E intanto la Concordia se ne va a Genova,…

  2. Quello che sta succedendo a Livorno è davvero un evento unico, nella scena politica delle città italiane.
    A parte gli assessori da nominare ed i cv arrivati in gran numero, ed in corso di esami, che già rappresenta una originalità notevole, domina la incertezza e la indeterminatezza di una rotta tutta da scoprire. Se c’è.
    Oggi sulla Nazione si riprendono temi concreti e non si vola nelle nuvole del nulla, meno male. La sordina a questo o a quello non serve davvero.
    Vorremmo anche noi capire, finalmente, dove si va con le privatizzazioni, con le ripubblicizzazioni, con le partecipate che hanno perso soldi e dignità, con le gare aperte e da definire per il nuovo ospedale, con i rapporti con la Regione, sul porto per le gare aperte e da interrompere, secondo il nuovo sindaco e così via.
    Al di là di opinioni, che abbiamo espresso da anni, non si sfugge alla sensazione di una fase di indeterminatezza notevole.
    MA si tratta di cose che sono cruciali per il futuro di questo territorio, per il lavoro e non solo.
    Allora diventa francamente poco rilevante, se questa o quella poltrona, ben retribuita, venga assegnata o venga mantenuta con il bostik.
    Dopo le dimissioni irrevocabili di Prandelli ed Abete, magari qualcuno ha fatto qualche parallelo.
    Ma alla fine cosa volete che ce ne importi, se non per valutazioni e conferme. Quale era la situazione della città si sapeva, che i problemi erano innanzi tutto nella amministrazione pd e nel partito pd era evidente anche ai bambini.
    Sarei curioso di capire, piuttosto, come stanno davvero le cose nei bilanci che non abbiamo visto , quelli di AAMPS ad esempio. Mi dicono approvati all’ultimo tuffo e con molti mal di pancia. Al limite, non solo temporale.
    Certo, se Nogarin ci aiutasse a capire davvero bilanci e coperture, magari farebbe una prima cosa giusta. E magari potrebbe occuparsene l’opposizione, piuttosto che sbavare dietro a qualche poltroncina , declinazione in salsa livornese delle regole, anche di buona politica, che non si applicano, ma si interpretano.
    E del rapporto non equivoco tra maggioranza ed opposizione. Sempre che si tratti davvero di opposizione. Del resto se BL vuole dare una mano alla maggioranza grillina non vedo lo scandalo , più che dare indicazioni di voto per Nogarin cosa doveva fare?
    Davvero Livorno è una città dove le burle e le controburle sono uniche. Basta che non finsca davvero tutto in burletta, per dirla proprio alla livornese. O magari convincersi che gli asini volicchiano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: