BECERUMI E SUPER EROI DA FUMETTO

b

 

 

La Redazione

 

 

E’ stato dunque votato ed archiviato dal Pd  il rendiconto di bilancio senza particolari sussulti,come prevedibile, e  finisce effettivamente il decennio di Cosimi. Punto e a capo.appunto.

La campagna elettorale si fa scoppiettante,all’incirca quanto una capocchia di fiammifero svedese,e  porta sempre con se elementi di curiosità circa il capitale umano -politico che si prova a “vendere ” alla città come il miglior prodotto sul mercato per oggi e gli anni a venire.

Di una cosa siamo lieti ed incoraggiati, e  cioe’ che alcuni animali orwelliani  di questa elezioni emettano precisamente il loro  suono naturale senza alcun infingimento ;

ed allora c’e’ chi con i metodi da ventennio mai abbandonati , caccia con violenza i competitors politici da un parco pubblico;

c’e’ chi definisce Livorno una città mafiosa,bene sottolineare mafiosa,e si sente anche ganzo ,bello e forte nel dire una tale puttanata;

ci sono altri che tirano fuori dal taschino librettini dei sogni , oppure il libro delle Lamine , dove per ogni problema grande o piccolo bastano loro,uomini dalle qualità superiori ,come non se ne sono mai visti a Livorno da 60 anni,e perche’ no, visto  che   ci siete  dite  pure da 400 anni  ;

mah? noi continuiamo a pensare che la formazione di centrosinistra che va da Sel ,Pd ai  Socialisti-Confronto abbia piu’ credibilità ,sostanza  e cultura di Governo  rispetto ad ogni altra formazione  in campo, dunque Avanti.

Annunci

2 Responses to BECERUMI E SUPER EROI DA FUMETTO

  1. henry w.brubaker ha detto:

    In realtà non si è trattato di un semplice rendiconto,ma di sedici provvedimenti sedici (tra cui il bilancio preventivo e il prontuario di Imu e Tasi)con i quali si dovrà misurare l’Amministrazione subentrante.Le ipotesi di correzione dovranno affrontare il vaglio (dopo l’insediamento ufficiale) di una serie interminabile di varianti di bilancio e se tanto mi dà tanto raggiungere la maggioranza consiliare in quelle condizioni non sarà facile.Quanto resta del Pd locale si è assunto una bella responsabilità.La registrazione in streaming dà conto del clima della seduta e l’intervento in replica di Cosimi è un po’ la sintesi di questi anni di rabbia e di nulla.Toni rusticani e atetggiamenti di sfida.Non ho seguito quello di Nebbiai perchè il frasario di quest’ultimo è praticamente incomprensibile.(a parte le cose che sussurra a La Nazione secondo un rito che sta finalmente per concludersi),tipo i crediti (esigibili?)maturati dal Comune in questi anni nei confronti delle partecipate.E lui,Nebbiai,dov’era?Meglio pensare al Museo della Burla e al parcheggio di intersambio all’Interporto dei bus elettrici…

  2. St. John ha detto:

    >La campagna elettorale si fa scoppiettante,all’incirca quanto una capocchia di fiammifero svedese,

    Si vede Livorno ama riposare :). quando anche a
    livello mainstream circolano analisi alla Demopolis (solo il 40 per cento degli italiani ha deciso per chi votare..alle europee ma il dato trascina le amministrative se voti voti per tutto e viceversa) puo’ accadere di tutto. A Livorno se gli astenuti sono quelli delusi dal Pd è un conto mentre se prevalgono, tra gli astenuti, i disillusi dal cambiamento è un altro. Decideranno coloro che, in qualsiasi caso, non sono o non si sentono toccati da questa campagna elettorale. Qualcosa, come quasi tutto del resto, che sta al di fuori del recinto della politica ufficiale livornese. Certo, quando si legge di intenti del governo di ridurre le municipalizzate ad un ottavo delle esistenti, parola del Reagan di Rignano, e pure privatizzarle non sarebbe male sapere, in campagna elettorale, chi pensa cosa su queste parole specifiche del presidente del consiglio.
    Comunque vi cito una cosa per capire in che baratro siamo. Ultimo rapporto Irpet “La fine del 2013 evidenzia più chiari sintomi
    del possibile avvicinarsi di un punto di svolta del ciclo recessivo che interessa l’economia nazionale e regionale dalla seconda metà del 2011. Si tratta di segnali generalmente univoci nel delineare una fase di assestamento della caduta produttiva fin qui registrata”
    Perbacco, uno dice.Se poi guarda all’indice di fiducia dei consumatori, ritenuto un indicatore della mitica ripresa, vede che poi che questo è salito negli ultimi 60 giorni. Allora ci siamo, il Renzi dice il vero, il ciclo è invertito anche in Toscana, a Livorno. Seee..il Pd è un qualcosa di prociclico. Ovvero non inverte il corso della crisi. Vediamo

    -il governo Renzi ha rivisto, nel Def, al ribasso le stime della “crescita”, dopo due anni di recessione. Quindi per la Toscana e per Livorno il documento Irpet è già smentito dal governo. Non solo, se si va a leggere il Def troviamo una paginetta ottimistica, non supportata da alcuno studio (quando si dice che ciarlatani non sono solo certi candidati..) sulla ripresa globale che dovrebbe trascinare l’Italia. In un Def di stima al ribasso..ci siamo già capiti

    -Se si va a vedere il sito Istat ci si rende conto come l’indice di fiducia dei consumatori sia scollegato dall’economia. Ovvero sale ogni volta che c’è un nuovo governo. E’ accaduto con Monti, Letta e ora Renzi. Beh, se si collega il tutto con la crisi degli investimenti produttivi in Italia uno un’idea del futuro se la fa. Specie se sono fondi di investimento come BlackRock che guardano con favore a Renzi

    – I segnali di ripresa visti da Irpet coincidono, dati dello stesso istituto, con un picco di disoccupazione regionale (per non parlare di Livorno). Il totem della ripresa è così adorato..che si perso il senso di tanta adorazione. Ma, last but not least, la stessa Irpet nel 2011 scriveva le stesse, identiche parole che scrive oggi. Ovvero che ci sono i segnali univoci della ripresa. Allora.. dopo vennero 2 anni consecuitivi di recessione..chissà cosa scriveranno dopo due anni di crescita zero.

    il crollo delle esportazioni del livornese (-27 e rotti per cento) naturalmente sarebbe una notiziona da caratteri cubitali. Ma vedi mai di disturbare la candidatura di qualcuno..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: