I BUOI ED IL CARRO…

q

 

 

 

Gianfranco Lamberti

Mettere il carro avanti ai buoi è sempre poco raccomandabile e soprattutto in tempi in cui le elezioni non si può certo sapere come vadano a finire.
Se il centro sinistra inizia ad alimentare una corsa mediatica agli strapuntini, prima ancora di aver iniziato la partita, mi sa che va davvero a sbattere.
Francamente di tutto ha bisogno Livorno, per fare un esempio, tranne che di vivere e condividere il dramma del superamento delle province. Io, con molti altri , ne abbiamo auspicato il superamento da anni, figuriamoci se mi turbo. Certo, bisogna trovare il modo giusto, ma per il resto i problemi sono ben altri.
Certo è che si riducono spazi per dare un ruolo a chi si impegna in un partito e questo mi sembra alla fine dei salmi il fatto più significativo, se lo sommiamo alla scomparsa delle circoscrizioni. Ecco allora che tutto questo potrebbe diventare uno psico dramma collettivo, in un partito che ha molte anime, per non dire correnti.
Ed ecco allora che sarebbe assai difficile fare eccezioni alle regole ed ai criteri che si sono posti alla base di una linea politica di rinnovamento, ci si annoderebbe come nelle canne da pesca di Fantozzi. E via dicendo, sulle complessità minimale che viviamo.
Garbugli che possono facilmente affondare nelle liturgie vecchie e stantie di una logica di partito, oppure essere doverosamente messi da parte in un disegno di apertura ai problemi veri della città e del lavoro che si perde e non si ritrova. Per tutti , non certo per una piccola casta locale.
Noi lavoriamo per aprire,a partire dalla esperienza di Confronto di questi anni in Consiglio Comunale e con la candidatura del “nostro” Morelli, davvero una nuova stagione, fuori dagli angoli bui di una vecchia politica i cui frutti si possono vedere.
Prepareremo, aprendoci a collaborazioni prestigiose, una lista che potrà dimostrare, nei fatti, di che panni vestiamo e come immaginiamo di poter contribuire a far ripartire questa città.
Per questo mettere il carro, anzi il carretto davanti ai buoi mi sembra non serva a niente ed a nessuno. Carretti, buoi, strapuntini, unti da chissà chi, candidati sindaci in proliferazione con reddito annesso e drammi per chi deve tornare al lavoro non ci interessano davvero più. A proposito, ai candidati che denunciano il reddito andrebbe spiegato che quello di ogni consigliere comunale e vai salendo sono pubblicati on line da anni. Ma queste sono davvero pinzillacchere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: