SERIETA’,CHIAREZZA E COERENZA .

 

images

 

 

Gianfranco Lamberti

In attesa di formare le liste, leggiamo di preoccupazioni in merito alla tenuta della maggioranza di csx, nel caso vincesse le elezioni e portasse Ruggeri alla carica di sindaco di Livorno.
Preoccupazioni legittime, che spingono lo stesso candidato Ruggeri a mettere le mani avanti, se si guarda a quanto è successo in questi anni. Con il vorticoso alternarsi di assessori e vicesindaci, con risultati e limiti evidenti.
Al di là di valutazioni sulle persone, in attesa della nuova squadra di amministratori, per iniziare basta fare attenzione al fatto che ci vuole chiarezza estrema, prima e non dopo, nel quello che si intende fare e come.
Insomma un programma che non sia una minestrina in brodo, con tutto ed il suo opposto. Magari per raccogliere qualche distratto , da un lato e dall’altro.
Semplice , semplice. Quello che abbiamo detto in occasione delle primarie, che è stato oggetto delle proposte di Morelli, che ha rappresentato il senso della nostra iniziativa politica da sempre, di cui lo stesso Morelli è stato interprete coerente . Politica ed amministrazione, basata sulla concretezza delle cose fatte, ascoltando tutti, ma non aprendo tavoli partecipatìvi senza fine e senza scadenze.
Sull’ attenzione al mondo delle partecipate, a partire da Spil, che non possono buttare via soldi di tutti livornesi e via dicendo. Ne abbiamo parlato per anni.
Guardare a quello che è successo in questi anni, luci ed ombre, non serve per un esercizio di lana caprina sul sesso degli angeli, ma per capire da dove si riparte e come si riparte. Per raccontarlo in modo credibile ai livornesi.
Un metodo serio, idee precise, fuori da ideologismi superati e schemi partitici d’altri tempi , con persone autorevoli e coerenti, non improvvisati attori a soggetto dell’ultimo momento, personalità come quelle che noi proporremo nella nostra lista. Provenienti dai più diversi settori della società civile, credibili e conosciuti.
Ci stiamo lavorando e raccogliamo molto interesse, buon segno.

Annunci

One Response to SERIETA’,CHIAREZZA E COERENZA .

  1. St. John ha detto:

    > leggiamo di preoccupazioni in merito alla tenuta della maggioranza di csx

    in effetti, tornando da un pò di passeggiate, qualche mondana preoccupazione ammetto che non fa male :). Però sarei più preoccupato, e sarebbe meglio esserlo TANTO anche in territorio livornese, da due discorsi. Uno di Draghi e uno di Visco. Del governatore di Bankitalia si noti, rarità nella storia della repubblica, dell’attacco da Roma sia a sindacati che confindustria. Siamo al rovesciamento dello schema Ciampi quando Bankitalia serviva, invece, da player per la concertazione. Visco fa invece capire chiaramente che, causa ristrutturazione banche, il credito allo sviluppo non c’è e che Confindustria si arrangi (abbeverandosi sul mercato finanziario cioè facendosi strozzare). Draghi, parlando da Parigi seriamente e non facendo la sfinge come di solito, delinea chiaramente le cause perverse della grande crisi che è, prima di tutto crisi, profonda, del sistema di business bancario oggi in ristrutturazione

    http://www.ecb.europa.eu/press/key/date/2014/html/sp140325.en.html

    altro che “sprechi”, jobs act, spending review, pressione su spesa sociale e lavoro. Si legga Draghi (non i resti di Angela Davis) e si capisca l’origine della crisi (o meglio da lì si arriva all’origine della crisi ma sarebbe lunga) nel sistema bancario. Ora se il centrosinistra locale fosse politicamente vivo avrebbe già chiarito alla città e a se stesso l’edificio del sistema creditizio locale del futuro, per quali modelli di estrazione di ricchezza. E’ che nel mondo creditizio locale è piuttosto incistata la parte più conservatrice e rentier della politica livornese. E la coalizione si bada bene da dire qualcosa di sensato su questo argomento nodale del futuro di Livorno. Credo che, comunque vadano le elezioni, il centrosinistra livornese non sarà lo stesso già in autunno. Certo, sentire parlare, e leggere, di “primi nomi” della “giunta Ruggeri” per chi conosce la politica ..si sa già dove si va a parare. Ad una conflittualità infinita una volta formata la prima giunta. Ma non per questioni di carattere. Per interessi divergenti in uno scenario di crisi. E quest’ultimo rende sempre più convulso il tutto. Io l’ho detto a qualche amico del centrosinistra “ma dove vai con questi”. Pare che senza il totem nessuno possa fare qualcosa ma stavolta l’idolo sembra proprio quello della famosa frase di Hegel. Vediamo.

    ps. a me sembra evidente che senza una politica della casa che garantisce questo diritto alle migliaia di neet che ci sono a Livorno non si va da nessuna parte. Ma quando si vedono schieramenti che hanno un candidato che continua a parlare (ah l’inconscio) di buche credo il tema sia rimandato a tempi migliori. Che spero ci siano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: