NON SI PUO’ GIOCARE PER PERDERE

images

Gianfranco Lamberti

Ieri abbiamo capito molte cose, nel dibattito al LEM. Ma intanto non capisco come si possa fare a mandare avanti una alleanza elettorale che non abbia, sulle questioni cruciali, una forte coesione.
Basta leggere la cronaca e capire. Questioni cruciali e non marginali.
Per vincere, bisogna che tutti tirino nella stessa porta, altrimenti è una cosa diversa.
C’è tempo ( non tanto ) e modo per aggiustare il tiro e correggere. Altrimenti non vedo per quale motivo si debba continuare a giocare, magari inconsapevolmente , forse, per altri.
Morelli ha detto cose chiare ed inequivocabili, Ruggeri le ha contestualizzate in un disegno politico corretto. MI sono piaciuti.
Ma non possiamo trasformare, per molte e decisive questioni, le elezioni amministrative in una specie di consultazione permanente, tipo costernino 2020 oppure Pensiamo in Grande.
E magari chiedersi perché non conquistiamo, né attraiamo investimenti sulla nostra città.
Le primarie di coalizione, che abbiamo fatto di tutto perché si svolgessero anche a costo di lasciar perdere qualcuno, sono, come si vede, una occasione preziosa per fare chiarezza e capire chi cosa e perché. Fuori da conciliaboli e tatticismi. Guardando alle elezioni successive per vincerle, non per perderle e poi magari sperare in una pietosa trattativa successiva.
Mi sembra che il punto politico e personale, per ciascuno sia questo. Senza se e senza ma. Anche per decidere posizioni e ruolo di ciascuno.

Annunci

3 Responses to NON SI PUO’ GIOCARE PER PERDERE

  1. Ludom ha detto:

    Costernino 2020. Un banale errore di battuta. Forse un lapsus, con evidenti qualità onomatopeiche.

  2. Costernati davvero. Il rischio di una interminabile, litigiosa ed inconcludente stagione di partecipazione permanente , su tutto e su niente fa accapponare la pelle. E non vedo chi potrebbe sostenere una simile sciagura.

  3. St. John ha detto:

    >E magari chiedersi perché non conquistiamo, né attraiamo investimenti sulla nostra città.

    credo ci sia tutta una campagna elettorale per spiegare ai livornesi che a) il centrosinistra livornese è strutturalmente inadatto per attrarre investimenti b) se attrae si tratta di quelli sbagliati c) il concetto stesso di investimento, per come se lo prefigura il centrosinistra, è sbagliato e non porta benefici ai territori (salvo a un pugno di “professionisti” ovvio). Mi sono registrato lo streaming e visto, zappando piuttosto velocemente, uno spettacolo delle primarie mesto, da primato dello sbadiglio, partecipato e vissuto quanto può esserlo la scena del parcheggio di motorino, Bernabò, mi sembra una spanna sotto a Manfellotto che, senza tanti social, fece bene il suo lavoro di araldo del centrosinistra conducendo Cosimi alla vittoria alla stazione Marittima. Visto che c’è tempo per parlare di investimenti, anche per parlare del fatto che il Tirreno non è neutrale..parliamo allora di cose serie: stamani Pimco ha parlato. Questo Pimco è qualcuno un pò piu’ importante di Renzi ed eletto con le primarie dei vaini. Primarie che, a giro nei mercati finanziari, un peso ce l’hanno. Sempre meno di Ezio Mauro quando parla di Angelino Alfano per carita’.Pimco infatti è, a scelta, il più grande fondo finanziario del mondo oppure la società anglo-tedesca che controlla il più importante fondo del mondo. Non so quante volte il pil della terra Pimco controlli ma sarebbe divertente calcolarlo. Cosa ha detto l’oracolo? Sulla Handelsblatt è riportato come alto sia il rischio del contagio tra crisi geopoltica, nell’affare ucraino, e quella finanziaria tanto che, audite, potrebbero esser riviste al ribasso le stime di crescita (quelle in cui crede solo un poveretto che ha votato Renzi). Questo significherebbe effetti a cascata su tassi di interesse, debito sovrano, futures, fondi, banche visibili e shadow banking e tante di quelle diavolerie finanziare che non si immagina. Effetto che potrebbe tranquillamente creare una nuova Lehman o forse di più. Se Pimco ha parlato vuol dire ci sono problemi a) tutti gli investitori che contano si orienteranno su questo giudizio b) allo stesso tempo chi deve alzare il c.. capirà che è il caso di trovare una soluzione. Non è chiaro se vincerà a) o b) ma se vince l’effetto ribassista prepariamoci a ballare. Secondo Pimco si andrebbe verso una stagnazione genere anni ’70 solo con tempeste finanziarie che, all’epoca non c’erano. Certo con una ministro degli esteri che, l’hanno capito anche alle Vanuatu, è unprestanome (del Renzi e di tale Michael Ledeen, superfalco neoconservatore americano di casa, non a caso, alla Leopolda e del noto finanziere della Cayman) c’è solo da tirar fuori gli amuleti. Anche perchè una eventuale crisi ucraina, oltre a un bel botto finanziario (di cui non vorrei mai vedere le conseguenze), più che conseguenze interne (a parte Unicredit) sembrerebbe averne, per motivi energetici, sulla filiera di tante PMI italiane che hanno esternalizzato la produzione a basso costo del lavoro in rep. Ceca, Slovacchia, Slovenia etc. (e poi trovi il cigiellino, bischero, che vuole convincerti del jobs act..e degli investimenti produttivi..suvvia ci credono giusto Landini e il direttore del Tirreno). Ma a che punto è la crisi ucraina? Contravvenendo ad una mia legge aurea, ovvero che gli italiani brancolano nel buio ed è quasi inutile leggerli, segnalo un articolo de La Stampa:

    L’illusione chiamata Europa (dallo stesso giornale che cerca di vendere bandiere dell’Unione, sacrifici crescita e tutta la paccotiglia di propaganda che conosciamo..e che fa, sottotraccia, capire che la trattativa Ue-Ucraina è stata condotta da cani, altro che “Putin fuori dalla realtà)

    http://lastampa.it/2014/02/28/cultura/opinioni/editoriali/lillusione-chiamata-europa-gmFn1LcetGB5ZIoocSuorJ/pagina.html

    welcome to real world..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: