LA SFIDA DA COGLIERE

images

La Redazione

Ed allora le Primarie di Coalizione ci saranno ,e si preannunciano tutto tranne che una barzelletta,come abbiamo sostenuto dal primo momento.Gia’ iersera ,ed oggi abbiamo pagine interessanti  anche sui quotidiani,abbiamo assistito su TeleCentro 2 ad un dibattito tra i tre candidati Sindaco ,ed e’ risultato un momento costruttivo e di conoscenza, seppur in una discussione su linee generali.A noi e’ parsa chiara la sostanziale diversità dei tre Candidati,ed e’ questo il messaggio pulito e trasparente che si deve far arrivare agli elettori e simpatizzanti del Csx.Le Primarie sono un momento di partecipazione importante,e le proposte sono realmente differenti,dunque si scelga con coscienza ed intelligenza chi dovra’ far uscire Livorno dal pantano,e ci consentirete,dove qualcuno ce l’ha infilata e non e’ certo l’ing.Morelli.

Sono stati almeno 3 i messaggi generali e di principio  dell’Ing. Morelli candidato Psi-Confronto,a nostro parere il migliore per performance,contenuti e freschezza :

1 Efficacia della Politica e della macchina amministrativa di supporto

2 Avere il coraggio di metterci la faccia sempre e di mettere idee  e progetti nero su bianco nel programma ,inquadrato in tempi certi e definiti  ed una  rendicontazione vincolante.

3 Confrontarsi con i problemi dei cittadini ,parlando il linguaggio pratico dei cittadini.Senza pregiudizi di appartenenza,ma con un Bene Comune da rilanciare e rinnovare .

to be continued ….. 

Annunci

6 Responses to LA SFIDA DA COGLIERE

  1. Kinto ha detto:

    C’e’ di che essere soddisfatti all’interno del Csx circa questa consultazione che in ogni caso
    quale che sia il risultato che molti danno per scontato,
    io no di certo,anzi,
    dara’ modo ai 3 candidati di farsi conoscere,
    tralasciando che quello di Sel lo si conosce sin dai primi anni 70 quasi 60,
    e Ruggeri da almeno 10 anni,ben poca novità e discontinuità dunque di nuovo figuriamoci,
    e dicevo
    di far conoscere le loro proposte
    a tutta la città.
    Anch Io ho visto la trasmissione di ieri ,e saro’ forse di parte,
    ma e’ stato confrontare tre “animali” completamente diversi sotto tutti i profili.
    Faccia,contenuti,credibilità e soprattutto percorsi precedenti e metodi di lavoro da mettere sul tavolo
    di sostanza diversa.
    Questa e’ un occasione unica, mi sembra
    la prima volta che si verifichino primarie di coalizione a Livorno nella sua storia,
    dunque come St John mi insegna dove non c’e’ statitistica ,
    non c’e’ previsione pertinente probabilmente
    e perche’ non credere nel colpaccio dunque.
    poi c’e’ a chi piacciono i favoriti-“raccomandati” ed a chi piacciono
    gli underdog o outsider.come a me ad esempio.
    Vedremo
    e da barzelletta non sono certo i 3 candidati e le forze politiche e civiche che li sostengono,
    ma coloro che le hanno definite cosi’
    con patetica spocchia,
    tanta demenza senile ed in certi casi giovanile
    e poco senso delle cose.
    Saluti e complimenti a Morelli per ieri sera,si impegni al massimo
    ed il risultato che c’e’ gia’ sara’ ben oltre le aspettative,
    ne sono sicuro.

  2. Pasquale Lamberti ha detto:

    Bravo Morelli .

  3. GHINODITACCO ha detto:

    IL PRIMO CONFRONTO TRA CANDIDATI DEL CSX

    Non c’è dubbio Morelli ha bucato il video rispetto alla noia dell’architetto impostato e fumato, rispetto al compitino scritto dell’uomo partito.
    Tanta semplicità e simpatia condita da efficenza e competenza questo e’ GIANFRANCO MORELLI……tutto il resto e’ NOIA…..

  4. St. John ha detto:

    ho visto velocemente..zap zap la registrazione. Parecchio rewind sul tablet mentre ero in treno.Onestamente questo sig. Morelli mi è sembrato il più sveglio e fresco del terzetto.Mister Odeon, anzi mister mezzo Odeon vah, appare come il classico sparring partner che poi verrà ricompensato per l’incomodo. Male, molto male il signore strafavorito per la vittoria alle primarie, per il brand che l’ha messo in campo non per altro.
    Sui contenuti sapete cosa ne penso è inutile fare comizi. Ma Ruggeri sullo schermo fa l’effetto di un ibrido tra un giovane Breznev e un Capezzone stordito. E’ il classico candidato da giornale, fermo come la foto tessera che appare sui quotidiani.
    D’altronde quando si addomestica una generazione a dire di si ed aspettare il proprio turno, i risultati sono questi. Il simbolo noioso del declino di una classe dirigente locale.

    ps. visto anche Renzi vs. Grillo. A parte i contenuti politici, Grillo molto più anlmale da telecamera, Renzi incapace di contrastare uno abituato alla diretta dai tempi di decine di milioni di spettatori del sabato sera. Costruire un Toni Blair, in fondo un politico classico, nel paese dello spettacolo è proprio concettualmente errato.

  5. REDAZIONE ha detto:

    Comunicazione di Servizio per St.John :
    Una nostra “colonna” vorrebbe avere un tuo recapito,e’ persona perbene con nome e cognome spesso comparso in questo spazio,e con la quale gia’ interagisci su questo blog.
    Qualora bastasse l’indirizzo mail che ci compare in sede di moderazione,basta una tua conferma (nessun tuo msg di risposta a questo verrà in alcun modo pubblicato)
    e se cosi’ non fosse e puoi fidarti col dott.Lamberti a garantire il tutto,puoi segnalarci altri canali di contatto che non verranno in alcun modo pubblicati.Ne prenderemmo semplice nota,trasmetteremmo il “canale”,distruggeremo il tuo msg come in Mission Impossible, e poi sara’ la persona a contattarti per una chiacchierata politico-amichevole o di semplice conoscenza tra voi.Grazie

  6. henry w.brubaker ha detto:

    Esci da questo blog,Beppe,esci da questo streaming.Questo è il luogo “dove c’è il dolore delle persone”.Indimenticabile.Renzi ha una faccia tosta incredibile.Ma Grillo non ci ha fatto una gran figura.Spiazzato dal suo”popolo”,che su molte cose della politica politicante la pensa molto diversamente da lui.(cfr “reato di clandestinità”)e che lo ha voluto li,a recitare un copione abbastanza scontato,di fronte al presidente incaricato piu’ eterodiretto di sempre (cfr De Benedetti e dintorni). .Prima o poi questa contraddizione verrà a galla,non basta mediare o amplificare un grande rutto collettivo per venire a capo dei problemi di questo Paese.Specie dopo il rassicurante patto con Berlusconi.(che pare stia crescendo nei consensi).Lo stesso si potrebbe dire dei territori dove il rutto stenta a trovare una rappresentanza logistica e modulare..Noi viviamo in una città sedata da molti anni ormai e questa sedazione sta colpendo anche chi vorrebbe cambiarla con qualche trito messaggio subliminale.Idee prodotte e strutturate,zero.Video,moltissimi.Nel deserto generale spunta Toncelli, che si copre di ridicolo (lui che l’amministratore l’ha fatto) salendo in cattedra tra glicini e primarie civiche.Quanto ai tre di ieri sera (segnalo per correttezza candidati alla candidatura a sindaco,non candidati a sindaco)tutto come previsto.Ormai si vince per sottrazione di consenso e magari stando fermi o mantenendosi entro gli standard di una comunicazione molto rassicurante. E’ interessante la candidatura di Idà,perchè dimostra come Sel rinunci ormai alla rappresentanza mediata degli interessi e si voglia giocare il tutto per tutto con i due stakeholders della filiera immobiliare (Idà e lo stesso Salvadorini di Consabit)di propria pertinenza.Una sorta di “roba “verghiana” che le primarie,se non altro,servono a prenotare e a mettere in caldo in vista della stagione definitiva.Con il benestare di Ruggeri,naturalmente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: