RICORDARE E’ ANDARE AVANTI

Unknown

di Giovanni De Peppo

Sarebbe bello oggi giornata della memoria, vederci tutti uscire di casa con una stella di David se non sulla giacca almeno sul cuore, testimoniando il nostro cordoglio e l’orrore per quello che è accaduto e che non dobbiamo dimenticare noi, i nostri figli ed i figli dei nostri figli.

Gianfranco Lamberti

Bravo Giovanni De Peppo. Parole importanti che , per fortuna, riescono a cancellare dalla nostra mente tante stupidaggini che ancora oggi leggiamo.
Avevo aperto il computer per scrivere qualcosa in merito, ma il tuo richiamo ci riporta a cose troppo serie.
L’auspicio è che la coerenza e la dignità di una città venga rispettata, oggi più che mai, senza sottoporla a nuove umiliazioni e prese in giro.
Ha ragione kinto, bisogna ricostruire qualcosa di serio per Livorno e per questo De Peppo ci aiuta. Come ci aiutò, quando la nominai in quell’incarico, la straordinaria Paola Jarach Bedarida, un grande Vice Sindaco di Livorno , una donna che ci ha rappresentato in modo splendido in ogni occasione e dovunque. Buoni esempi da non dimenticare, mai. Come i patti territoriali che ottenemmo ed affidammo alla Spil di Massimo Guantini, grande presidente di quella partecipata, oggi utili per la riqualificazione urbana di fine mandato. Coincidenze, a proposto di discontinuità sbandierata dagli angoli più sorprendenti, rispetto alla sinistra di governo livornese. Basta spiegare bene da cosa, altrimenti è solo propaganda . Ma oggi la lasciamo perdere.

Annunci

3 Responses to RICORDARE E’ ANDARE AVANTI

  1. Kinto ha detto:

    Concordo in pieno con il sig.De Peppo,una giornata piena di significato e di dolore .
    Giusto per dire e passando ad argomenti piu’ da Novella 2000,
    ma che cenci nella ghigna si stanno tirando nel Pd ?
    Onestamente il quadro che ne viene fuori e’ di una guerra tra bande e “banditi” nel senso di persone da mettere al bando ovviamente.
    E mi si consenta ma l ultima volta che avevo udito la parola implorare
    era riferito alla Madonna di Montenero,ora si implorano altre figure.
    Bah? mi auguro per tutti coloro che avrebbero ancora la voglia di dare un contributo al Cs che mantengano il nerbo
    perche’ qui lo spettacolo e’ poco edificante,
    e non nel senso morale che oramai tarabaralla,
    ma nel senso proprio di gettare delle basi per costruire un qualchecosa.
    Saluti

  2. sorpietro ha detto:

    E bene ha fatto chi ha messo le pietre “da inciampo ” anche a Livorno (ci sono inciampato e ho scoperto dell’assassinio di una bambina nata nel 1943 e morta nel 1943). Purtoppo lo sterminoo del diverso pare non abbia fine (vedi quanto accadde tra europei pochjianni fa nei vicinissimi Balcani).

  3. sorpietro ha detto:

    Tempo fa un vecchio ebreo amico di famiglia mi ha raccontato delle leggi razziali – di cui mia madre mi aveva raccontato in lacrime pensando alla fine che fecero alcune sue compagne di classe – e del dopoguerra. Il regalo più bello che ebbe fu quando un suo amico “cristiano” – che negli anni più bui non aveva più visto – lo abbracciò e gli disse: ” Ho due biglietti per il teatro oggi pomeriggio. Vieni con me?”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: