L’AMBASCIATORE NON PORTA PENA …….

osf60_ambasciatore_front

La Redazione

Aspettiamo con impazienza che lo scienziato Dario sciolga la riserva..dunque non resta che attendere.Non riusciamo a capire come sia possibile questo lavoro di tutto il partito ,o almeno dei suoi plenipotenziari, su di una persona sola in tempi di Primarie auspicate da tutti e previste dallo statuto.Saremo ingenui noi, ma pare esserci un controsenso palpabile.Da un lato sono previste primarie di partito,e poi di coalizione,e dall’altro si cerca di impiantare un unico candidato dall’alto.Difficile capire il percorso ed il senso di tutto cio’.E scusate ,ma un Assessorato ai “saperi ” quello ad oggi di competenza della sig.ra Colombini ,non sarebbe piu’ adatto allo scienziato ?

Gianfranco Lamberti

Il confronto che si è aperto nel PD, di fronte alla città, era nato parlando di programmi e di coalizioni , da definire sulla base di questi programmi, ispirandosi all’esperienza regionale.
Quello che si legge in queste ore è una cosa assai diversa. Direi una storia inedita, sia con quella della vecchia e nobile sinistra di governo livornese ormai dimenticata, sia con la più recente legata senza se e senza ma alle primarie, sempre e comunque. Perfino essenziali, nella linea del PD nazionale, per giustificare la mancanza di preferenze nella nuova legge elettorale.
Tuttavia non si possono fare le primarie, se non si candida nessuno e non si possono fare coalizioni se non si parla con gli altri di contenuti da condividere .
Certo, se si scelgono ambasciatori e non sindaci, allora è una storia diversa. E non resterebbe che prenderne atto, alla fine un senso si trova a tutto. Ed ognuno valuti come crede.
Per la verità gli ambasciatori in genere non si votano, ma non è di questi particolari che possiamo occuparci stamattina. E francamente non ne abbiamo nemmeno tanta voglia.

Annunci

6 Responses to L’AMBASCIATORE NON PORTA PENA …….

  1. Kinto ha detto:

    Mi sembra una pagina politica terrificante.
    Proporre per la poltrona di Sindaco,con elezione diretta,
    vincolo diretto eletto elettore ,dopo 10 anni di devastazione amministrativa,
    adducendo per convincerlo:
    “non ti preoccupare te farai l ambasciatore ,tanto poi io lei e quell altro facciamo la politica vera e le tue veci”..
    a me pare qualcosa di allucinante
    e quasi ai limiti dell’ illegalità almeno morale e rappresentativa .
    Il pacchetto e’ gia’ fatto,gia’ tutto deciso,assessorati vice sindacatura etc.,
    ma il partito ,quello delle primarie da 3 milioni di italiani che fine ha fatto?il dibattito interno,le Primarie,
    ed anche la ricerca di costruire un Centrosinistra allargato
    dove e’ finito il tutto?
    Qui invece di andare avanti si torna al 1800
    con restauratori e restauratrici di stagione.
    Mi auguro che qualcuno dall ‘interno abbia un colpo di reni
    perche’ lo squallore e’ palpabile
    e prima o poi il dazio si paga.
    Saluti

  2. Alessandro Latorraca ha detto:

    Carissimi mi sembra che le dimissioni di Cuperlo da presidente del PD imprimano ormai una accelerazione sostanziale nel partito. Penso che qualcuno ormai stia pensando seriamente a fuoriuscire dal partito e quindi arrivare a compiersi definitivamente quella rottura traumatica che necessariamente la vittoria di renzi aveva posto poco più di un mese fa. Tutto questo non potrà esser assorbito senza ripercussioni anche a Livorno dove hanno cercato di abituarci a buttare giù tutto e a metabilizzarlo. Lo vado dicendo da tanto e ancora ci ostiniamo a non capire. Altro che rinuncia del Prof Dario; alcuni non si rendono più conto che il partito che Renzi propone mieterà vittime su vittime e molti si ritroveranno in uno stato di spaesamento irreversibile. Questa è la questione.

  3. Kinto ha detto:

    La questione e’ anche che per queste primarie livornesi
    si stanno usando metodi nemmeno Clemente Mastella e Cirino Pomicino ai tempi d oro,
    c e’ poco da girarci intorno.
    Vedremo le evoluzioni
    ma che tutto un centrosinistra debba essere asservito ai gusti ed
    al pacchetto di firme della plurivitaliziata Bolognesi
    mi sembra di uno squallore
    epico ed irripetibile
    Persone che vogliono candidarsi c erano,mi auguro ci siano ancora
    e questi epigoni del Mastella nazionale
    fanno finta di andare a cercare solo
    coloro che oppongono grandi rifiuti.
    Cioe’ ma cos e’ una barzelletta da barrino ?
    Aspettiamo impazienti il salvatore e-o la salvatrice della patria.
    Insisto,mi auguro un colpo di reni dai molti e degni iscritti del Pd
    affinche’ ci sia un grande scatto di trasparenza e dignità
    o degnezza come si dice.
    e giammai un po’ di slancio partecipavo e condiviso,giammai..
    Saluti
    e che uno scienziato continui ad occuparsi di scienza lo vedo solo come un fatto positivo ,a 360 °

  4. henry w.brubaker ha detto:

    Caro Alt (non Atl),non è chiaro il senso del tuo intervento.Cuperlo cosa doveva fare,aspettare sula sponda del fiume che si chiarissero i contorni del Porcellum bis frutto dell’accordo politicistico Renzi,Berlusconi?Semmai commise un errore madornale ad accettare la Presidenza.Non so dove vuole andare a parare il tuo segretario,ma certo la direzione di marcia non mi pare quella di un equilibrista.Quando la sbronza delle primarie finirà,mi domando se gli officianti di Renzi (compresi quelli dei ribaltoni personali dell’ultimo minuto)saranno gli stessi che raccoglieranno le macerie di un partito manipolato come un pezzo di plastilina.Finora a guadagnare consensi mi pare sia proprio Berlusconi.Quanto al Pd di livorno,che dire dopo l’abbandono di Dario?Forse che si sta verificando qualcosa di epocale.Un’eredita,quella cosimiana,pesantissima che nessuno (forse salvo Bussotti,che si è ristorato al sole di Oporto e nei barrio alto di Lisbona)è tecnicamente in grado di assumersi.

    ps:come si puo’ affermare che le vertenze De Tomaso e Ippodromo sono state risolte?E che dire del piano strutturale?Bravo Dario,tieniti stretto lo Scoglio della Regina.da bravo scienziato con la tessera in tasca.

  5. St. John ha detto:

    >Quanto al Pd di livorno,che dire

    ..che deve sperare solo che non si realizzino le condizioni, che al momento ci sono, per la formazione di uno schieramento di opposizione. Se non si concretizza nulla allora povera Livorno. Vince il Pd ma la città scompare nel Mediterraneo ben prima dello scioglimento dei ghiacci.
    Se queste condizioni si realizzano, forse un s’è capito, i voti si vanno invece a prendere proprio dove il Pd si sente più sicuro. Anzi più fa un’operazione di continuità col passato, quello ideologico, e più si pigliano. Più fa un’operazione di innovazione e più si pigliano. Speriamo. Lo merita la città che non ha bisogno di discontinuità, -concetto di filosofia della scienza, vedi te l’ironia prof. Dario, sterilizzato in politichese- ma di una rottura, profonda, radicale e storica.Una rottura che faccia parlare l’Italia, che infligga una prima seria sconfitta al ducetto di Rignano.Oggi basta aprire il Tirreno e si vedono un paio di paginate di figure e parole espresse da personaggi che, al di fuori del ristretto giro della politica, lasciano le persone indifferenti. Poi c’è una foto dove fuoriesce gente da tutte le parti. Non molti giorni fa parlavo al telefono con un interlocutore, e amico, che cortesemente mi proponeva la solita operazione all’interno del Pd. Mentre ci parlavo mi domandavo “ma questo in che città vive, ma come parla, ma in che modo pensa..”. Cmq esprimo anche io il mio desiderio di derby nelle primarie Pd. Filicaia vs. Bolognesi, la sfida finale. Patatine, bibite e non se ne parli più. Ma proprio più..

  6. henry w.brubaker ha detto:

    Ma perchè cotanto personaggio cui auguro sinceramente il premio Nobel (visti gli unanimi riconoscimenti)si sarebbe dovuto un giorno misurare con gli indici della Porta a Mare,con i volumi della Stazione Marittima e perchè no con le incognite del Mercato Ortofrutticolo?E che dire poi della riconversione “a campus”di Viale Alfieri,dell’Ospedale di Comunità,della demolizione delle Rsa,dell’accoglienza degli equipaggi messicani in bermudas,della pensilina di Via della Cinta Esterna e perchè no del vecchio progetto mercatale di Via Buontalenti?Basta e avanza per tutto questo il derby Bolognesi De Filicaia,in fondo stiamo parlando di cose che Picchi e Bernardo conoscono a menadito (pur non essendone venuti a capo).Forse Bussotti un po’meno avendo (beato lui) respirato in questi lunghi anni l’aria dell’Oceano Atlantico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: