GRANDI MANOVRE

images

La Redazione

Come ogni giorno aspettiamo di leggere ,e di  capire i succulenti  sviluppi politici cittadini ovvero chi fara’ la competizione  per le primarie del Pd prima , e poi a quelle di coalizione .Pare che alcune riserve verranno sciolte nel week end,bene,da li si ripartirà un po’ tutti con vibrante curiosità e necessità di commento.

 

di Henry W.Brubaker

I polpi robot dallo Scoglio castale  della Regina (di cui alla recente visita dell’Ispettorato del Lavoro) a palazzo del Municipio.Chissà che non incrementino la “tassonomia” (cfr Cosimi)intellettuale ed operativa della macchina comunale.Date un calmante alla Bolognesi,immagino che dopo il super accordo renzusconi sia un’anima in pena.

Annunci

10 Responses to GRANDI MANOVRE

  1. Primarie aperte di coalizione, contendibili con più candidati che si confrontino alla luce del sole ed inizino una nuova stagione politica a Livorno.
    Nell chiarezza delle scelte programmatiche e nel rispetto di metodi che colgano il segno di quello che è successo anche da queste parti con l’elezione di Renzi.
    Poi altri criteri sono stati presentati con forza, a partire dal salto generazionale e via dicendo.
    Queste cose le abbiamo lette ed ascoltate ai tavoli della coalizione. Condividendole.
    E ci siamo dati un principio base, che intendiamo confermare con coerenza. Massimo rispetto di quello che succede nel PD, una questione che riguarda gli iscritti del principale partito livornese, che devono sottoscrivere le candidature.
    Naturalmente, come abbiamo detto molte volte, ci riserviamo una nuotar riflessione quando avremo davanti il quadro che si sarà definito con la raccolta delle firme previste dal regolamento che il PD si è dato.
    Non mi iscrivo quindi, in alcun modo, tra i commentatori di quanto accade in quel partito.
    Certo, come mi è accaduto sempre, non dimostro stima ed apprezzamento per persone che conosco benissimo a giorni alterni, a secondo delle convenienze.
    Si può vincere o perdere, la vita è fatta di questo, ma non si può barattare la propria dignità e la la propria storia per qualche piccola/grande convenienza.
    Per questo spero proprio che , come mi insegnavano indimenticati maestri di una grande sinistra prestigiosa e rigorosa , quelli capaci di mettere a rischio la propria esistenza per difendere coerentemente le proprie idee, tutti mantengano la schiena dritta e si confrontino senza tatticismi davanti ad una città, che rischia di essere solo spettatrice e non protagonista.
    Qualche volta ragionando così mi veniva il dubbio di essere ormai di una generazione superata, ma a quello che vedo, è una generazione sempre in auge, davvero consolante.

  2. Kinto ha detto:

    Intendiamoci,in moltissimi hanno rispetto per la vita democratica del
    principale partito cittadino ed italiano,
    ed e’ per questo che almeno personalmente commento.
    Cio’ cui assistiamo pero’ sino ad oggi e’ poco chiaro.
    O meglio non ci vuole la zingara per capire a chi stanno puntando tutte le trame dei ” potenti ” di quel partito.
    Propongono candidati fantoccio,con rispetto per le persone ovviamente,
    per arrivare come definito da altri notabili del pd , al “metodo Ruggeri”,
    ” gia’ noi abbiamo provato ,questo quello,poi
    pure qui quo e qua”,
    pero’ a questo punto per evitare bagni di sangue
    avremo il solito salvatore o salvatrice della patria che si sacrifica
    per tutti.
    Qualcuno che deve avere non oltre i 44 anni,radicato sul territorio e di rottura,mavvia.
    ma che roba e’ ?
    Hanno lo strumento delle primarie
    dovrebbero esaltare ,certamente non ostacolare
    chi gia’ si e’ proposto e dovra’ cercare con lavoro matto e disperatissimo le firme,
    invece di implementare le robotiche azioni da partito vecchio, superato e castato.
    facciano in modo che almeno 2 candidati riescano a competere
    e non sia una squallida farsa.
    Che Livorno debba elevarsi come contenuti del dibattito,non ci piove,
    che abbia bisogno di personalità perbene e con un minimo di esperienza amministrativa neanche,
    cosa abbia a che fare tutto cio’ col “patto dell’Orata”
    tra la
    rottamatrice del sistema Bolognesi,e gia’ l auto definizione fa sbellicare
    chiunque abbia superato i 15-16 anni non di Parlamento,ma di età,
    e De Filicaia che in molti indicano gia’ come colui che guarda un po’ si sacrificherà e’ tutto da capire.
    Vedremo gli sviluppi ,che ad oggi ahime’ sembrano i piu’ cupi e correntizi possibili per il
    partito traino di un intera coalizione di Centrosinistra che vuole proporsi fieramente a governare la città per i prossimi 5 anni.
    Saluti

  3. non credo sia possibile decidere fuori dallo schema delle primarie aperte, una linea affermata con decisione e chiarezza.
    Per questo sono ottimista, più di kinto, sul buon esito di questa delicatissima fase politica.
    I nomi attualmente in campo, Bussotti, Dario ( parlo di chi si è proposto e chi è stato proposto, ad oggi ) sono sicuramente di alta qualità. Lo era ovviamente anche Simoncini. Ho avuto modo di conoscerli e non lo dico per sentito dire. Come abbiamo scritto e detto più volte. Sempre da osservatori, al momento. Sui contenuti ci siamo confrontati con le componenti della coalizione, appena possibile lo faremo anche con i candidati, per capire cosa li unisce e cosa li distingue. Al di là del curriculum e dell’anagrafe. Gianfranco Simoncini aveva scritto cose importanti e concrete, con cui aveva aperto la sua riflessione. Un buon esempio.
    Il successo delle primarie starà proprio nella credibilità di una competizione vera e seria, dall’esito non scontato. E’ possibile, e noi daremo il nostro contributo secondo le regole che sono state fissate. Sempre nella convinzione che non abbiamo bisogno di unti da parte di nessuno, ma di persone serie e competenti, sulla quale i livornesi possano andare a scegliere liberamente.
    Fermo restando che il vincitore delle primarie sarà poi il candidato di tutta la coalizione e non solo di un gruppo, ovviamente.

  4. St. John ha detto:

    non so se Paolo Dario accetterà la candidatura, a leggere il giornale non lo sa nemmeno lui, ma va ricordata la cosa che interessa meno in queste ore (e non solo). Dario, come ricorda il Tirreno, tra le tante cose è un esperto in brevetti. Se Dario accetterà la candidatura, e se gli verrà contrapposta una vera campagna elettorale, sarà un piacere far emergere l’ovvio.
    Cioè che è l’open source, in tutti i campi, che crea occupazione. E che la trimurti imprenditore-ricercatore-“politico” serve per valorizzare capitali e per risparmiare, quindi non creare, posti di lavoro. Sul blog di Marco Guercio c’è un intervento proprio in questa direzione. La data è non sospetta nel senso che è uno-due giorni prima dell’intervista di Marida Bolognesi.
    L’eventuale candidatura di Dario, che completerebbe la trimurti nella stessa persona, sarebbe qualcosa di più di un conflitto di interesse (che in Italia è come la questione morale, tutti ne parlano ma a nessuno interessa davvero). Sarebbe la plastica dimostrazione di un modello che non serve alla rinascita di Livorno anche nella sua più prestigiosa esposizione. Un modello che distrugge molti più posti di lavoro di quanti ne crea o ne potrebbe creare. Poi che uno scienziato possa essere renziano è la classica contradictio in adiecto. Oppure la dimostrazione di come nella ricerca ufficiale si guardi spasmodicamente al capitalismo di ventura (per non dire del militare). E qui il rapporto tra il prosperare di questo tipo di ricerca e il declino della scuola è lineare.
    Poi se non ci sarà opposizione avrà ragione Pasquale (Lamberti) e chi fanno cardinale diventa papa. Ma se opposizione finisce di formarsi, beh ne riparliamo ammodino :)

  5. Il democratico antagonismo tra posizione diverse, l’opposizione di cui parla SJ, può e deve ( dovrebbe ) serenamente manifestarsi innanzi tutto, in ambito cittadino, dentro lo scenario delle famose primarie aperte. Nell’ambito del centrosinistra. Nelle elezioni di maggio sarà antagonismo fra i diversi candidati sindaci dei diversi schieramenti. Non bisogna confondere i candidati a candidarsi, con i candidati alle elezioni.
    Sono due fasi completamente diverse, sotto tutti i profili. Il sistema delle primarie rende il coinvolgimento popolare ampio, come si è visto, con il recente successo della elezione di Renzi, senza massacrare nessuno. Un fatto positivo per tutti. Al di là delle valutazioni di ciascuno. Potrebbe tuttavia ipotizzarsi lo scenario inedito delle primarie senza primarie. Ma mi sembra troppo complicato da analizzare, ora. Ne riparliamo ammodino, dice bene SJ.

  6. Pasquale Lamberti ha detto:

    Pensa , io sono ancora convinto che il candidato vero non sia ancora uscito .
    Intanto avanzano la proposta , pacchetto de facto , Scienziato/Vicesindaca poi si vede .

    Inizia il complicato stare dietro e seguire i ‘salti generazionali’ del mio PD , una volta in avanti …una volta indietro . evoluzione darwiniana canguresca ..

    Io partirei dal cercar di stabilire se , renzianamente parlando , il ‘salto’ è over 65 oppure over 40
    ed occhio all’ under che alla Snai e’ il filtro piu’ difficile da prender e percio’ paga di piu’.

    Poi se SJohn ha questa impressione .. se Spinelli ingaggiasse Zichichi per fare l’allenatore dell’Unione Sportiva Livorno , sicuramente proietterebbe la città e la squadra nel mondo , un salto vero di qualità culturale , MA secondo te poi LA FORMAZIONE CHI LA FA LA DOMENICA ?

    Non è assolutamente mancanza di rispetto , sia chiaro .

    pero’ trovato il marchinegegno robotico
    poi basta anche il telecomando dal divano di casa,il remote control per dirla alla anglosassone,che di controllo ha tutto e di remoto nel senso del passato remoto pure.
    E poi se devo dirtela tutta ….conosco ,ma non solo io,siamo in diversi, 60enni parecchio ma parecchio più preparati e bravi su piani socio-politico-amministrativi.

    Per fare il sindaco , non lo scienziato .per quello ci vogliono lauree di specie ed attestati internazionalmente di rilievo,sempre di specie.

    Ripeto , aspettiamo .

    Il bello deve ancora arrivare quale che sia il paventato disegno o la blindatura con evidente falla.
    Solito dilemma ancestrale tra scienza e fideismo……
    personalmente sono un romantico ed un esaltatore di tutto cio’ che non fa statistica ,amo l’idea singolare,l’unicita’ che diviene valore da condividere,il solipsismo democratico a dispetto del metodo sperimentale e dei grandi elettori perennemente a servizio di se stessi .
    vedremo

  7. St. John ha detto:

    >LA FORMAZIONE CHI LA FA LA DOMENICA ?

    questo Dario è un centrocampista che al primo fallo della prima partita non si rialza più. In più. visto che sono uno che non guarda ai titoli ma alla sostanza ti dico che non esiste lavoro di, come dite voi, scienziato senza falle. Anzi il bello, l’aspetto creativo, della scienza è avercele, e lavorarci sopra, solo che se poi diventano una questione politica è un gran bel casino.
    Al primo fallo da dietro, ambulanza e fine carriera. Perchè saper gestire i conflitti di potere all’università e nei centri di ricerca è una cosa. In politica è un altra. Ci sono state, e ci saranno, tante figure in grado di tenere entrambi i ruoli. Ma Livorno, come diceva il Vodz, è una piazza particolare. E per tenere entrambi i ruoli devi aver fatto trasferte in campi difficili, uscendoci malconcio ma vivo.

  8. Pasquale Lamberti ha detto:

    St John,Il Vodz e’ stato un esempio indelebile di carattere e sapere oltre ogni steccato,
    e la tua testimonianza del suo pensiero mi riporta a pensieri e slanci ,appunto,
    romantici e “vincenti” .
    campi facili o difficili nun ce’ probblema : )

  9. St. John ha detto:

    provo umana tenerezza per chi ha già perso. E lo sconfitto è il Pd. Pagine di polemica, sul Tirreno e sui social network, sul profilo del candidato. Il metodo Maria De Filippi alle amministrative. E’ declino politico, sconfitta sicura. E’ problema solo di data. Meglio sarebbe tra 120 giorni, e in modo sereno, ma la politica non è un cronoprogramma.
    Voglio dire la città è un’altra cosa. Stamani c’è un trafiletto sul Tirreno che ricorda l’occupazione del teatro delle commedie. E’ avvenuta 20 anni fa. Eppure ancora c’è chi la ricorda e farà una commemorazione. Una cosa è fare una città, con storie del genere, un’altra è fare ridere. A quello ci pensa il velenificio di via Donnini. Anche ieri sera pienone, con gente a sedere per terra, a Buongiorno Livorno. Bis dopo il 18 novembre. E quando mai il Pd farà questi numeri, questa partecipazione oltretutto qualificata? Mai, appunto. Perchè non è un soggetto politico ma un’allocazione instabile di interessi. Godetevi il film del programma di buongiorno livorno, notate la differenza di stile con le robe di propaganda Pd e siate contenti. Dopo questi poveretti di un partito che vola, di nuovo, nelle braccia di Silvio..la nostra città ha un’anima, competenze e forza alternativa di governo. Buongiorno (e alè) Livorno

  10. Alessandro Latorraca ha detto:

    Il problema caro Pasquale è una, anzi più generazioni, e quelle nuove mi spaventano di più, di politici completamente inconsistenti.
    Il limite della Politica appunto. I suoi uomini. Ecco perchè il mondo della cultura e della ricerca vengono catapultati nel baratro.
    Tra amministartori che vanno a fare i ricercatori e ricercatori che vanno a fare i politici, per intenderci.
    La gente si è letteralemnte stufata. E vi assicuro magari all’ultimo sarà anche fatta l’ultima e decisiva scelta..ma questa volta non per calcolo ma per disperazione.
    E poi nell’orizzonte cittadino a parte il PD che sta letteralmente tenendo la scena vedo solo solitudine e distruzione.
    Speriamo almeno che poi sia un buon giorno!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: