” PICCOLI SQUALI ,VECCHIE VOLPI E PESTI ALLA GENOVESE “

Unknown

Gianfranco Lamberti

Non credo che sbagli chi ritiene che la stagione politica che si sta concludendo in questo modo non possa ammettere repliche. Anzi.
SJ e Ludom fanno ragionamenti seri, che dovrebbero essere alla base di una classe politica in grado di fare le necessarie atutocritiche ( come si diceva una volta ) e proporre e soluzioni, progetti e percorsi fuori da vecchi schemi, che sanno di stantio.
Del resto lo stantio di personaggi che si fingono innovatori dopo piroette straordinarie e curriculum assai discutibili è sotto gli occhi di tutti.
Livorno in fondo è una piccola città ed è difficile cancellare storie e percorsi dalla mente di chi ha un minimo di onestà intellettuale e non fa finta di credere alle favole-
La mia insistenza sulla operazione a tappe forzate per consegnare le crociere a chissà chi, non è fatta solo per difendere il bene comune, nel rapporto tra pubblico e privato, ma perché è una dimostrazione plastica di convenienze, opportunismi , piccoli squali, vecchie volpi e tenaci sostenitori del pesto alla genovese. Insomma uno spaccato di piccolissima politica, di notevoli aspettative economiche da parte di personaggi facilmente immaginabili e di una posizione di chi potrebbe rimettere tutto questo in linea, a metà strada tra la gigantesca presa per il culo e una desolante rassegnazione.
Poi ci sono anche altri retroscena, che mi raccontano con particolari e testimonianze, ma queste le darò, se richieste, a chi di dovere. Come ho sempre fatto e senza problemi, chi viene da lontano forse non se lo è fatto raccontare. Si può sbagliare, certo, ma non ci si può far intimorire da nessuno, ci mancherebbe solo questo.
Intanto e per questo aspetto il Consiglio del 9 per mettere tutto a verbale, hai visto mai. Anche a disposizione di avvocati in politica ieri, oggi e domani.
Ecco, tutto questo non è estraneo alle riflessioni di SJ o di Ludom e, secondo me, anche di Yari . Bisogna rompere con un certo passato, eccome.
Si tratta di capire con quale passato rompere e per favorire quale sbocco e quali interessi.
Tutto qui. Come vedete non siamo tanto lontani, naturalmente usando ciascuno i propri strumenti di comprensione e di proposta.
Del resto non avremmo fatto ante litteram una lista civica e messo i banchetti in strada. Ci saremmo accodati ad una corrente del nascente PD, visto che tutto sommato un curriculum da non nascondere o far dimenticare ce lo avevamo ed avremmo contrattato una percentuale, basta vedere la cronaca di oggi, piuttosto desolante, sulle percentuali  appunto , per i regali di Natale.
Mi sembra allora che fare esempi concreti, senza palloni in fallo per nessuno e senza farci distrarre dalle percentuali da supermercato politico, sia utile a tutti quelli che ci leggono e che scrivono. Guardando al futuro , certo, ma senza dimenticare il passato, di nessuno.

Annunci

5 Responses to ” PICCOLI SQUALI ,VECCHIE VOLPI E PESTI ALLA GENOVESE “

  1. Pasquale Lamberti ha detto:

    Carissimo Ludom , su questo blog fondamentalmente abbiamo tutti ragione .
    Ci divide solo la soluzione .
    Con la consueta sincerità che posso dire .. questo è quello che rimane di questi 9 anni di politica della nostra città.
    Non dimentichiamoci i primi 5 anni di questa amministrazione dove la destra per la sua inconsistenza come al solito ha aiutato la sinistra che amministrava e Rifondazione anche di più La crisi mondiale è stata la mazzata finale .
    Nella sua durezza De Filicaia tira le somme al PD nazionale e livornese .
    E nella sua cruda coerenza fotografa oggi cosa è il PD nazionale e locale .
    E’ il segreto di Pulcinella .
    Ha fatto bene a futura memoria ..
    Vedi Ludom , un ultimo punto ma di clamorosa e fondamentale importanza è la Porto 2000 e Gallanti .
    L’unico che sta difendendo un interesse pubblico dal suo smantellamento,con un sindaco alla porta per uscire
    ed un altro pronto ad entrare…
    un intero equilibrio geo-politico- economico
    e con i privati anche loro alla porta..se non sono gia’ “entrati”
    è Gianfranco Lamberti .
    E questo è sconcertante .
    E lo sai perchè ? 
    Perché è tra i pochi che conosce i fatti e le persone protagoniste di questa incredibile vicenda .
    IL mio spavento è che il PD stesso non capisca cosa sta accadendo .

    Mi spaventa questo . E’ rimasto Lamberti . 
    una corrente del PD è ‘in sintonia’(..) con Gallanti?
    Terrificante , nel caso.
    Che ti devo dire Ludom … la situazione è questa .
    Disperata per tutti . Senza punti di riferimento . Senza governo di niente .
    Caro Sj , non ho messo in dubbio la serietà della vostra iniziativa ma la credibilità di chi si prende troppo sul serio e credo moltissimo in se stesso .
    E poi , tu mi capirai , da ieri sera ‘il parlamentare’ non solo è …… ora pure dichiarato quasi ILLEGITTIMO . 
    Direbbe Conte …AGGHIACCIANTE !

  2. henry w.brubaker ha detto:

    Sono gli incerti del mestiere,St John.Nelle “intercapedini” talvolta si perde l’orientamento e puo’ prevalere il timore di esporsi.E talvolta puo’ essere piu’ rassicurante e conveniente alzare il pugno chiuso insieme a Cosimi,in una calda serata dell’8 giugno 2009.In assenza di valide alternative.Magari per far diga contro Berlusconi. E’ chiaro che da queste parti appena alzi la traiettoria dello sguardo e magari lasci il bicchiere morire tra le carte del tresette di Shangai o di Corea diventi automaticamente uno “strano”,o se ti va meglio un radical chic.Tutto prevedibile.La sensazione è che si stia comunque fratturando tutto,indipendentemente dalle analisi.Anche in porto,e talvolta,come Lamberti sa,dalla Stu Porta a mare in poi,le regole scritte su un protocollo istituzionale possono non bastare se non ti segue una Città.Una città cresciuta fisicamente un po’ per caso e ormai sovrapposta da processi e di scambio e di trasformazione (anche in porto) che da tempo il cosiddetto pubblico (azionato dai partiti)non riesce piu’ a orientare.Basta guardarsi intorno.Ma nel Paese delegittimato da otto settantenni con l’ermellino che in un paio d’ore hanno deciso che “poteva bastare”,con la conseguente sospensione della democrazia (la Costituzione è da tempo sospesa),è il minimo che possa capitare.Non ci restano che gli splendidi sessantenni che evocano Renzi di fronte all’Ipercoop o gli ottomila 40enni con mutuo a carico che giocano a calcetto nei campi illuminati del Nuovo Centro fino a tarda notte.E che magari fanno un pensierino a Grillo..Non si sa mai che la politica possa veramente cambiare.

  3. Processi di scambio e di trasformazione devono, comunque la si veda, rispettare regole che esistono ed istituzioni che devono farle rispettare. Assolvere tutti, o condannare tutti in attesa di un bagno sacrificale non mi sembra una soluzione possibile. Cercare di trovare un bandolo in prospettiva di elezioni imminenti, che non possono essere rinviate, per fortuna, mi sembra un dovere di tutti, a questo punto. Senza sconti per nessuno, ovviamente e nel rispetto di tutti quelli che non giocano alle tre carte e che non amano il pesto alla genovese. Poi varrà sempre la pena evitare porcate, che siano leggi elettorali o vendite di pubblici beni in modo assai discutibile. Se il bandolo e’ la Costituzione vale la pena di rispettarla davvero e tutta, a Livorno come altrove. Senza palloniin fallo. Del resto la locandina di Senza Soste , ho letta solo quella per ora, misembra segnali questo punto come noi da tempo, giustamente.

  4. Alessandro Latorraca ha detto:

    Troppe cose si affollano in una discussione che rischia di non portarci a niente.
    Sospensione della democrazia; parlamento illegittimo; elezioni amministartive; Renzi-Cuperlo e Yari; il PD nazionale, quello livornese; il PRGP e la porto 2000; pezzi del PD con Gallanti o contro Gallanti. Rischiamo anche noi su questo blog di finire macerati nel tritatutto quotidiano del niente.
    Pur nelle legittime divergenze dobbiamo dare un metodo alla discussione. Per fare quello che dice gianfranco (trovare il bandolo) è necessario un metodo; partire da un punto e sviscerare scientificamente il resto.
    Un dato che mi sembra emerga più forte, soprattutto da parte di Pasquale. Il PD. Allora è arrivato il momento di dire che l PD non è e non poteva essere la continuazione della storia del PCI, anche livornese. E ‘ evidente per dira alla pasquale che molti nel PD ad esempio non bdono male la privatizzazione della porto 2000 come se poi questo fosse il c..o del monndo. Ancora anche la spaccatura sindacale del porto non appare come Belzebù, lo dico da analista-tesserato del PD nostrano. Non lasciamoci condizionare da vecchi marpioni che stanno in qualche modo, o da una parte o l’alòtra cercando di riposizionarsi. E ‘ vro se vince Renzi cambia tutto. Neanche lui sa la portata di quello che avverrà. Praticamente al di là di un partito forse mai nato come dice sempre pasquale, Renzi è la chiave di volta che smonta un sistema. Non importa il renzi pensiero importano le conseguenze centrifughe che determinerà.
    avranno spazio allora in questo turbinio elemneti nuovi di valutazione politica, iniziando da alcuni di quelli che dice SJ ad esempio che comunque nessuno ancora ha preso di petto per controbatterli.
    Non si può far finta di nulla in questo momento e fare le bambinelle offese o scandalizzate.
    sonoconvinto che elementi di forza postiva anche nella nostra città esistano. e’ necessario però fare un patto sul bene di Livorno, al di là di come si possano giudicare le cose. Nessuno giochi a sfaciare per sfasciare.
    Caro Gianfranco ti ricordo che all’inizio di mandato uno dei primi timidi interventi che feci n consiglio fu sulla caduta dei simboli. Bhè ora ci siamo ma so anche una comuinità non può vivere senza simboli. Dobbiamo superare una cultura dello spaesamento e cercare di ritornare su una via. I paradigmi anche della nostra polituica cittadina sono cambiati e nessuno può fermarli,nenache il mio segretario da solo. e’ una intera comuinità che deve prendere coscienza, che deve cercare nuove starde. quelle percorse dsono tutte esaurite.
    Comunque ne riparleremo e molto.

  5. Pasquale Lamberti ha detto:

    Caro Alessandro,
    più’ che di simboli io parlerei di principi etici ,di condivisione e partecipazione che devono ,e sono sempre stati la premessa fondante dei partiti dei quali avevo la tessera e dove nel mio piccolo ,ero umile ed onorato militante.
    Che tutto il terreno politico sia cambiato e’ evidente,come e’ evidente che gli strumenti di lettura debbano essere congrui al cambiamento dei tempi e delle tematiche stringenti.
    Sono una persona che ha molti rapporti “sociali” e riceve molte sollecitazioni da puntì di vista diversissimi.Conosco centinaia di persone di ogni risma ,categoria,eta’,estrazione,provenienza ed anche sognata destinazione,dunque il polso,con la mia modesta ed opinabile interpretazione dei fenomeni ce l’ho.
    So benissimo dell’infinita’ di risorse umane livornesi che ci sono,e che non trovano ahimè’,o perché’ disinteressati o perché’ forzati al disinteresse ,il pertugio attraverso il quale dare il loro serio e costruttivo contributo.
    Che sia finito il tempo dei simboli intesi come vuoti vessilli di schieramenti compatti uno contro l altro,lo vedo come un bene per tutti ,non solo per il confronto ,ma anche e soprattutto per la costruzione di aree sociali e successivamente politiche, meno ideologie con meno bandiere di facciata da sventolare e più’ interessate alla salute della comunità.
    Quanto a Renzi che dire,di certo un idea più’ pertinente di lui l’avranno i fiorentini da lui amministrati;e come ogni persona al mondo verra’ giudicato non tanto dagli slogan,ma da ciò che sarà’ in grado di fare.mi auguro qualcosa di buono,se sarà’ chiamato in causa.
    perché’ significherebbe qualcosa di buono non solo per lui,ma per l’Italia.
    Personalmente mi riconosco molto di più’ in Cuperlo ed anche nella franchezza di Yari De Filicaia,meno marketing di comunicazione,poco spazio a sospetti di nientalismo,
    e tanta chiarezza di contenuti ed i modi in cui questi contenuti vengono trasmessi.
    Meglio uno coerente,ruvido ma chiaro,che uno finto gentile,criptico e saponato.Livorno ne ha avuti diversi e troppi di questi personaggiucoli ultimamente.
    Detto questo non comprendo davvero come si possa anche solo pensare di fare una privatizzazione di una società’ pubblica,di tale rilevanza non solo strategica ed economica oggi;
    con nomine verticistiche pubbliche ed in prossimità’ di un elezione a nuovo Sindaco,e con strumenti urbanistici e non solo, al vaglio di questo Consiglio Comunale;
    E non capisco neanche la fretta e di come si possa mettere sullo stesso piano l elemento privato con una virtuosa e garantista connotazione pubblica della Porto 2000 partendo dalla Regione,passando per Sat Comune di Livorno etc.
    Far finta di non capire la succulenza, ed il prevedibile spostamento di potere geopolitico di questa operazione vuol dire andare a giro con due fette di prosciutto san daniele sugli occhi.
    o far finta di averle ovviamente.
    Sono contro i marpioni della politica ,spesso in penombra e/o sempre pronti a mettersi addosso lo slogan di stagione,cambiare non verso ma trucco in faccia,e sono certo che ci voglia un cambio di persone,un cambio di passo,ed anche un cambio di moralità politica ,tutto ciò’ e’ solare come un cielo in Agosto.
    Dunque brindo anch’io ” al pane al pane e vino al vino”,perche’ di una politica che non si rinnova,non parlo di anagrafe ,e che decide le sorti di una comunità degna da decenni come la nostra con metodi da manuale Cencelli,o tra una cena e l’altra, credo che non se ne faccia niente nessuno.E pensare come giustamente dice De Filicaia che i livornesi abbiano l’anello al naso e’ schizofrenia umana e politica.
    Ad Maiora

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: