BALLE E BOLLE DI SAPONE.IL NIENTALISMO IMPERA E CHIUDE UN LUNGHISSIMO DECENNIO

images

Gianfranco Lamberti

Difficile trovare qualcosa da commentare, al di là dei posizionamenti di questo o quello nel PD, in una città che si avvicina alla scadenza di un mandato amministrativo decennale, senza alcun entusiasmo e con piccole strategie di bottega, dietro la lunga giaculatoria delle cose che non si sono fatte, che andrebbero fatte e che non si faranno. Tanto per rimanere al filo conduttore della politica del fare, oggi così di moda ed attraente a sinistra, quella di cui a parla Crozza il venerdì sera.
Non so, per questo, quanti andranno a votare alle primarie del PD. Vedremo.
Probabilmente non ci andranno quelli che anche stamattina manifestavano per avere ascolto in Comune , dipendenti della ATL, in piazza Civica.
Una scena assai triste, sotto tutti i profili, davanti ad una porta chiusa, con una commissione rimasta senza testa, dopo le dimissioni di Wladimiro, rimaste lì appese nel nulla. lo ha rimbrottato però l’assessore, che non vuole populismo in Comune ( sta parlando del presidente della commissione lavoro ) e che disdegna incontri in commissione, con i sindacati in corso d’opera.
Sarà.
Ma tutto questo non credo serva a convincere quelli che non ne possono più, anzi.
Mentre Picchi va a Firenze a firmare l’accordo di programma sul porto, almeno quello. Speriamo almeno che ci siano cose concrete ( le verificheremo in Consiglio ed in Commissione, sempre che le dimissioni non buttino all’aria il percorso già programmato, vedi la coincidenza ) Atti e cose da fare , calendarizzate e senza svendite di fine stagione, attese da qualcuno nel nostro porto, pronto dietro le quinte a sostenere le candidature giuste, tra una battuta e l’altra.

Annunci

5 Responses to BALLE E BOLLE DI SAPONE.IL NIENTALISMO IMPERA E CHIUDE UN LUNGHISSIMO DECENNIO

  1. St. John ha detto:

    Bill Gross di Pimco ha dichiarato “ci stiamo avviando verso una supernova del credito”. Pimco in Italia conta più della banca battente moneta. E’ solo quando il superfondo di investimento ha fatto spesa con i Btp che questo paese non è crollato. Bob Janjuah di Nomura, banca che un piddino magari senese dovrebbe conoscere :D, ritiene che “i mercati sperimenteranno ancora un po’ nuovi massimi prima di crollare fino al 50%”. Paulson ex segretario al Tesoro dice “un’altra crisi finanziaria è una certezza”. E Paulson non è stato un segretario al tesoro qualsiasi. Era quello in carica ai tempi di Lehman Brothers. Se tutti questi signori ci azzeccano, e le possibilità ci sono, preparatevi ad un altro tsunami genere 2008. Più devastante perchè le munizioni, leggi Quantitative easing e carico delle voragini bancarie nei bilanci pubblici, sono quasi esaurite.
    Naturalmente il partito al potere locale non ha nè un mezzo strumento, contro lo tsunami, nè la voglia di entrare in questo ordine di problemi. Il rischio è che ci arrivi il tutto in faccia come un treno superveloce. Ma con un festival del cinema si mette tutto a posto :))

  2. henry w.brubaker ha detto:

    Dimentichi la variabile Nebbiai,St John.Walter “Greenspan” Nebbiai sfrutta la disattenzione concertata(per non dir d’altro) del Consiglio Comunale per fare quello che vuole.Ha recentemente dichiarato di avere dimezzato l’indebitamento del Comune rispetto al 2009 quando evidentemente i parametri di spesa erano completamente diversi.In realtà si è limitato a estinguere con l’avanzo 2012 qualche mutuo inutile con la Cassa Depositi,con tutta probabilità quelli che il Comune aveva acceso per i Piuss(vedi alla voce valori di spesa ammissibili) portando l’indebitamento da 74 a 71 milioni.Anche Romano ci è cascato e ha votato a favore.Nebbiai sta sovraesponendo il Comune con le banche ;cosi’ ha restituito liquidità ad Aamps e clamorosamente alla Fondazione Goldoni che cosi’ si indebiterà vita natural durante (mettendo a rischio di pignoramento legale le mura dello storico Teatro)Forse quando Cosimi ha improvvidamente risposto all’ingrato Virzi’ (Cosimi gli mise a disposizione un’intera città per il suo film) ha pensato a Nebbiai.Quattro milioncini per fare un festivalone in fondo in fondo avrebbe potuto trovarli.Con il problema della location,ovviamente.(per dirla con Tredici)

  3. può darsi caro hb che nebbiai ci abbia fregati, non è improbabile. so per certo che ancora una volta il mio voto è stato di responsabilità politica, l’ennesimo. il punto è che non torna più nulla , non sulla ragioneria delle voci , ma sul piano politico e sulle scelte. ma in franchezza, io che mi arrabbio per queste colossali contraddizioni, che litigo con il primo, che mi tocca sopportare manifeste incapacità vestite tra l’altro di arroganza, che causa queste contraddizioni e palesi irresponsabilità è la seconda volta che mki dimetto da presidente di commissione , riconosco 2 cose. salvo un po picchi questi sono un muro di gomma e poi riconosco che abbiamo sbagliato a gestire il rapporto con la giunta subendo soltanto le scelte e calpestando autonomia e dignità politica specie in ultimi 2 anni e mezzo. ma ormai siamo alla fine e non ci resta che ……………

  4. St. John ha detto:

    >Anche Romano ci è cascato e ha votato a favore.

    mi sa che ora come ora voterebbe anche una condanna nei confronti di Di Pietro :)
    Dico solo una cosa: finché il buonsenso prevale, e per adesso sta prevalendo, il PD a Livorno è un partito finito. Ma non per una legislatura, per sempre. Certo, in caso di sconfitta elettorale del partito di regime andare a vedere i disastri lasciati da “Greenspan” e non solo è roba da brivido polare. E la prossima legislatura si annuncerebbe persino più difficile della prima di Furio Diaz. Ma andrebbe bene anche così, e non sarebbe una passeggiata, Ma sarebbe nulla in confronto al sapore della libertà riconquistata.

  5. henry w.brubaker ha detto:

    Condivido,la prossima legislatura sarà durissima;occorrerà almeno un anno e mezzo solo per ricomporre i pezzi.Ma se non altro,finalmente,a meno di improbabili guizzi forzitalioti,cadrà l’alibi antiberlusconiano che tutto rimodella e ricompatta in un grande minestrone fatto di sbadigli,complicità silenziose e di scarsa informazione..Si tratterà solo di contrastare ( ed evitare che continui a nidificare)il “berlusconi” che è in noi,cioè quello che orienta molti profili del centrosinistra locale e nazionale.E sperare che il timing della politica (per dirla con Virzi’)non sia dato da Grillo,uno qualunque naturalmente,ma senza il quale,occorre dargliene atto,il Cavaliere sarebbe ancora in sella.(con il voto segreto non so come sarebbe andata a finire).Credo che tu,Del Corona,abbia poco o nulla da rimproverarti.Solo che il fatto che tu abbia coraggiosamente preso posizione sulla questione Nazario Sauro(dopo averla presa anche sulla Gran Guardia) di fronte allo stesso Assessore che l’altro ieri ha avuto il coraggio di dare dei “perdenti” ai suoi oppositori,mi fa dimenticare il tuo forzoso allineamento a Renzi.Ma questa è la politica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: