DATE ED IMPEGNI IN CALENDARIO

images

Gianfranco Lamberti

Il Consiglio Comunale, in una pletora di iniziative che discutono di questioni portuali in città , ai livelli più diversi, potrà e dovrà dire una parola significativa su molti profili, nella prossima seduta del 28.
Il mio odg serve anche a far capire a tutti, consiglieri distratti compresi, che senza il via libera votato dal consiglio comunale non si muoverebbe nulla del nuovo PRG del porto.
In una sequenza di competenze al limite della paranoia istituzionale, certo non si può considerare il voto del Consiglio Comunale, come un atto dovuto e soprattutto prevedibile e del quale quantizzare il valore economico. Da parte di chiunque, advisor compresi.
Solo per limitarsi a questo aspetto, porto/aeroporto.
Spero proprio, quindi, che l’occasione del 28, non sia un inutile spreco di tempo , ma al contrario possa svolgere, anche votando un odg e quanto altro, il ruolo che gli spetta in questa città.
Sia che si parli di waterfront, che di porto operativo che di ogni altra questione.
L’adozione di una variante, infatti, al nostro Piano Strutturale ed al Regolamento Urbanistico, non è condizionata , né condizionabile. Un particolare che dovrebbe consigliare cautela e rispetto delle istituzioni da parte di tutti. Ed una indispensabile autonomia di ciascun consigliere comunale nell’esprimere un voto, che si tratti di un odg, che di una adozione di un atto urbanistico.
Consiglieri che giocassero a fare le tre scimmiette su materie di questa rilevanza, sarebbero davvero una offesa alla città, oltre che alle norme di tutti i tipi ed alla decenza.

Annunci

3 Responses to DATE ED IMPEGNI IN CALENDARIO

  1. henry w.brubaker ha detto:

    Con tutto il rispetto per i signori consiglieri (che ,ricordiamolo,si dovrebbero occupare praticamente di tutto,dai marciapiedi ai parcheggi piu’ o meno multipiano per finire ai crossover di lusso fuori mercato,e tutto questo senza un minimo supporto da parte dei rispettivi partiti che hanno cessato di esistere)balza fuori una prima ed elementare riflessione.La pianificazione del waterfront è completamente nelle mani dei tecnici portuali e comunali. Eppure da una sommaria lettura degli atti acquisiti di straforo, da questo intervento ;uscirà fuori una città completamente diversa,nella distribuzione degli assetti direzionali da e verso il Porto.E soprattutto ,.se solo pensiamo alla crescente espansione commerciale di Porta a Mare e ovviamente all’Eldorado della Stazione Marittima con i suoi 45.000 mq di Sul (!),è facile prevedere a medio termine la scomparsa progressiva dei nuclei urbani centrali e periferici (che assumeranno connotazioni quasi moscovite )a favore di una crescente urbanizzazione del Fronte mare.(sempre che la non scontata ripresa dei flussi turistici e del mercato immobiliare lo permetta,altrimenti prevarrà l’effetto napalm attualmente visibile su porta a Mare.).Invito i consiglieri ad approfondire gli atti e a chiedere la proroga della discussione per almeno un mese.Votare questo documento trappola in sette giorni sarebbe una follia.Con quanto ne deriverebbe anche sul fronte evidenziato da Lamberti,

  2. noi non votiamo niente, tranne l’odg che ho proposto se accetteranno. Lunedì. Farò in modo di mettere in chiaro ogni cosa ed ogni preoccupazione, almeno questo lo posso fare.
    Quanto ai tecnici ( oggi ne ho sentito uno della AP dal Vescovo che francamente mi sembrava pontificasse ed addirittura correggesse le parole del Vice Sindaco ! ) non sono loro un problema se c’è un ruolo effettivo della politica nelle istituzioni. Vedremo se c’è. L’odg serve a capire questo.

  3. St. John ha detto:

    >completamente nelle mani dei tecnici portuali e comunali

    diciamo a coloro che hanno il compito di razionalizzare tecnicamente interessi convulsi. Un lavoraccio, ne convengo, con strumenti che, più li si vede da vicino, sono semplicemente surreali. Sul futuro del waterfront basterebbe leggere un articolo semplice come questo

    http://www.ingegneri.info/mutui-e-mercato-immobiliare-la-crisi-del-settore-spiegata-dall-architetto-graziano-castello_news_x_18725.html

    sulla crisi dei mutui e perché è strutturale rispetto alla permanente crisi bancaria.Ma c’è un fattore che spinge verso l’alto i mutui che è la scarsità di lavoro. Siccome il precariato, tanto benedetto da Treu a suo tempo, abbatte la platea dei beneficiari di mutuo..ci siamo già capiti. Per le fasce alte di investimento sulle case, basta vedere quanti appartamenti ha venduto la porta a mare, è altro tema. Chi ha i soldi, in un mercato globale, specula altrove. Entro un pacchetto mattone-finanzia, come a Dubai, o entro le nuove politiche di bolla immobiliare inglese (di cui il piano Lupi è una pallida copia). La forbice, crisi dei piccoli e migrazioni dei grandi, sarà implacabile sul mattone livornese. Visto che per far decollare il turismo servirebbe un piano strutturale tale da far impallidire quello di Hausmann per Parigi nel XIX secolo.
    per il resto, leggo da fonte americana che la Deutsche Telekom ha chiamato le imprese tedesche ad un progetto per creare uno scudo tecnologico per impedire le intercettazioni della NSA. Si vuol proteggere un’economia, quella dei dati, e impedire che la ricchezza sia estratta altrove. In Italia, con il silenzio interessato dell’estremo cioccolataio Renzi, si fa controllare Telecom dagli spagnoli. E non ci sono risorse, né know-how, per un necessario progetto come quello tedesco (che se non vedrà la luce sarà perché i mangiacrauti hanno trovato un accordo con gli americani a nostre spese). Il centrosinistra, anche se mi sfugge dove sia di sinistra, ci porta dritto verso l’argentina 2001-2002. Da quando la poi tessera numero 1 del Pd, De Benedetti, liquidò l’Olivetti per una incursione nei telefonini. Se non hai know-how nazionale nei tecnologici la strada “argentina” è sicura. Già..ma vuoi mettere una bella discussione sulla riforma del bicamerale e sulla legge elettorale, inutile morfina politica? Ahi centrosinistra italia di dolore ostello, nave senza nocchiere in gran tempesta..il resto lo conoscete :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: