SPAZZOLONI IN VETRINA E POCO ALTRO.L’ORDINARIO CHE DIVENTA “STRAORDINARIO” .

a

Gianfranco Lamberti

Difficile commentare qualcosa di livornese, che non sia la pulizia di Via Grande, con tanto di spazzoloni in bella vista.
Mentre lo scenario politico nazionale è davvero indecifrabile, in una deriva sempre più modesta e litigiosa.
Una interminabile resa dei conti. Scadenze elettorali che si avvicinano, inevitabilmente. E scenari che non hanno nulla di definito.
Rimangono gli spazzoloni in via Grande, una visione domestica alla Mastro Lindo dell’impegno aziendale, rassicurante dopo le tempeste di prima e dopo Rosi.
Il commento agli spazzoloni lo lasciamo ad altri, senza sottovalutazioni, mentre incominciamo a lavorare per discutere di turismo e di commercio, nel modo giusto e con le persona giuste.
Lo faremo lunedì prossimo, al LEM, con Cristina Scaletti e non solo.
Stiamo ripulendo, anche noi con gli spazzoloni, la nostra sede di Scali Olandesi, che riapriremo per l’occasione, sperando che possa essere ancora una volta uno dei punti di discussione sulle prospettive della città.
Sedi pulite ed accoglienti, va bene. poi ci vogliono programmi e persone adeguate a sostenerli. Percorsi democratici e coinvolgenti, a partire dalle primarie e via dicendo.
Non siamo mica giovanottini , diceva Nebbiai alla baracchina precongressuale del PD, ricordando ai convenuti il contesto da cui tutti provenivano, in attesa dell’anno zero auspicato e liberatorio. Efficace e nobile espressione , non si può negare.
Una linea política interessante, insieme agli spazzoloni in Via Grande e preparando l’iniziativa del 30 al LEM. Di cui daremo dettagli , presto.

Annunci

One Response to SPAZZOLONI IN VETRINA E POCO ALTRO.L’ORDINARIO CHE DIVENTA “STRAORDINARIO” .

  1. henry w.brubaker ha detto:

    Fare pulizia a ottobre e con l’ora solare che si approssima mi pare quanto meno intempestivo.Voi che vi occupate di turismo dovreste evidenziarlo.Evidentemente il prestito finanziario di Nebbiai ha generato effetti virtuosi nei conti di Aamps.Ma ogni tanto è giusto restituire ai cittadini cio’ che si sottrae loro con la Tares e i costi dell’indebitamento parabancario assunto dal Comune per salvare l’Azienda dal concordato preventivo.Tutto il resto è ovviamente propaganda.Come quella di Quarta Fase,un club di astuti signori che da trentanni sa calare sempre al momento giusto l’asse di bastoni.Nebbiai in primis,naturalmente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: