DEVE ESSERE TEMPO DI SOLUZIONI, SE NON ORA QUANDO ?

Unknown

Ippodromo e posti di lavoro. Una lunga via crucis che non trova una soluzione, dopo essere partita con un atto che francamente non riescono a capire, quello della intesa con Alfea, da parte del Comune,ma che non faceva i conti con la volontà dei lavoratori, che avrebbero dovuto firmare la cosiddetta liberatoria.
Insomma un accordo a tre senza un a delle parti, o meglio con una delle parti che non è stata ammessa all’intesa in modo adeguato.
Una costruzione di un contratto che lascia sgomenti, dal punto di vista tecnico e che oggi richiede di aspettare un eventuale norma nazionale per ricollocare gli interessati e via dicendo.
Ho proposto, visto che abbiamo risolto , come nel caso del fallimento del cantiere, casi che riguardavano un numero di occupati enormemente superiore, di riprendere lo spirito della intesa con Vitelli sulla Porta a Mare e non impiccarsi in una visione minima e particolare. Il comparto di cui si parla, quello dell’Ippodromo, da mettere in campo insieme a quelli del waterfront ed alla revisione del piano strutturale. Insomma volare alto, non per pochissimi posti di lavoro, ma per più ambiziosi traguardi.
Come facemmo con la porta a mare, dicevo, senza farsi incartare da situazioni particolari e da preclusioni ideologiche.
Del resto mentre vediamo disegni di porti turistici stratosferici, qui e là sulla stampa, senza che nessuno si scandalizzi, diventa davvero comica la situazione imbalsamata nel comparto dell’Ippodromo.
Riuscire a vedere con coraggio e lungimiranza la soluzione , non per pochi, ma per tanti occupati, puiò rappresentare un modo per usare al meglio le sacdenze che ci attendono in Consiglio, senza lasciare la cosa nelle mani di consulenti legali e dirigenti inadeguati.
Quando si dice il primato della politica, sulla burocrazia a volte indifendibile.
Dovrebbe essere una visione che caratterizza una sinistra moderna, visto che a Livorno un rapporto pubblico privato in grado di salvare centinaia di posti di lavoro, lo abbiamo sperimentato positivamente, al punto che sono in tanti a cercare di mettersi quel fiore all’occhiello, oggi.
Ed allora coraggio e voliamo alto, è il momento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: