SANTONI, SANTINI E TIRATE DI GIACCA .BENVENUTI ALL’ EMPORIO DI LIVORNO

images

Gianfranco Lamberti

Oggi il Tirreno incomincia a fare i suoi sondaggi per la candidatura a sindaco prossima ventura. Niente di nuovo e vecchie abitudini.
Tuttavia dimentica un particolare piuttosto significativo, in questo gioco , un pò dentro ed un pò fuori le correnti del pd.
Questa volta sembra proprio impossibile che non si facciano le primarie per scegliere il candidato. Dopo Milano, Genova, Roma e fino all’ultima cittadina toscana, non è immaginabile che qui si faccia diversamente. La prima volta su questo schermo e con la sostituzione del sindaco in carica obbligatoria per legge.
Le cose sembrano , almeno per questo, un pò diverse dalle vecchie storie di burocrazie e notabili. Assai più complesse e difficilmente controllabili, da nessuno.
E le scorciatoie da sacrestia di partito, più o meno velatamente preparate e sostenute, potrebbero portare ad uno scenario assolutamente imprevisto in questa città. Non mi sembra auspicabile, ma non lo si può certo escludere, ormai.
Insomma, non mi sembra si possa dare nulla per scontato, questa volta.
Forse bisognerebbe capire chi , per far cosa e con chi. Ma è troppo complicato.
Piuttosto mi sarei aspettato di leggere come va a finire l’ippodromo, questa sì una cosa seria, e via dicendo.
Qui chiude tutto, dice l’alto prelato pubblicato in bella evidenza, diamoci una mossa.
Eggià. Lasciando alla Chiesa il suo ruolo nella guida delle anime, con tutto il rispetto, noi, laicamente secondo tradizione, ce ne eravamo accorti da un po’.
E se i candidati fanno la fila dal Vescovo come ci ha detto o , alcuni almeno, si fanno segnalare da qualche spottino giornalistico, condividiamo l’accorato appello dello stesso monsignore, ossia che non è questa la via per andare in Paradiso.
Nel frattempo, parlando di lavoro che si perde e non di strapuntini dorati da conquistare, vediamo se riusciamo ad impedire che qui chiuda tutto davvero, dando le ferie anticipate e pagate a norma di legge, ad una intera amministrazione.
In attesa di qualche altro santino da mettere in corsa, con o senza benedizione. Magari tirandolo per la giacchetta, una immagine inaspettata e folgorante, che francamente ci ha spiazzati.

Annunci

9 Responses to SANTONI, SANTINI E TIRATE DI GIACCA .BENVENUTI ALL’ EMPORIO DI LIVORNO

  1. St. John ha detto:

    vedo bene le primarie di coalizione allineate con il quadro nazionale. L’alleanza Pd-Pdl non è provvisoria, è già al secondo governo, e prima o poi la convivenza a Roma sfocerà in pubblico matrimonio su qualche piazza locale importante. Un ticket Ruggeri-Amadio garantirebbe inoltre una strepitosa serie di puntate come traino per Crozza Italia.
    Cosa si vuole di piu’ dalla vita AHAHHAHAHHAHA :)

  2. Accoppiate che SJ ipotizza con efficace ironia, contronatura ed impossibili perfino in una situazione sull’orlo di una crisi di nervi , come a Livorno-
    Io non ho mai amato i film horror, quelli con i mostri che si aggirano travestiti da anime belle.
    Qui, nonostante i travestimenti ipotizzabili, è difficile che vadano in scena.
    Certo, il PD può decidere di decomporsi, qui ed altrove. Ma non è detto. Convivenze obbligate è un conto, discutibili assai ma questo è, come ha spiegato bene Vincenzo De Luca l’altra sera.
    Matrimoni non obbligati, ticket horror appunto, sono fuori da ogni ipotesi terrena. Ci sono anche vie metafisiche ed ultraterrene, ma non credo si arrivi a tanto.

  3. St. John ha detto:

    contronatura? :)

    un uomo, una donna, due partiti alleati a livello nazionale su un governo del presidente, benedetto dall’Europa. Entrambi pronti a scattare di fronte al mantra del debitopubblicobrutto, dei tagli e dell’austerità. Entrambi pronti a difendere le ragioni degli investitori, asfaltando chiunque, fino anche a quelle degli inceneritori. Io vedo un matrimonio pronto a sbocciare in amorosi sensi. Certo magari all’inizio, come nei matrimoni in cui sembrerebbe prevalere l’interesse, ci sarebbe qualche rossore. Poi la natura accoppia i simili.
    Ma siamo seri: se il PD vince le elezioni, eventualità nociva quanto un maremoto, dove lo trova il consenso per tagliare, accorpare, esternalizzare, licenziare e dismettere ulteriormente?
    Dal Giannini di turno? Da tre bolliti di di centro?
    Ci vuole un partito con entrature nazionali già al governo, toh col PD. Magari supportato da un vecchio king maker come Altero.
    Secondo me se i due vanno dal vescovo e gli fanno “ci sposi?” senti tre settimane di campane.
    Personalmente sono un libertario. Se due donne o due uomini si vogliono sposare ne hanno il diritto. Se due partiti, che si presumevano avversari, cominciano a piacersi, che amore sia.
    Sono già nate le prime coppie bipartisan, non si vede perchè Livorno debba essere così bacchettona.
    ps. di sicuro, vada come vada nel 2014, non ci annoieremo.

  4. henry w,brubaker ha detto:

    Condivido solo in parte il j’accuse di d.Razzauti.Non è colpa di chi interviene (e magari cerca di qualificare la discussione)se i 36/40 del Consiglio Comunale non conoscono gli atti che sono chiamati a discutere ed approvare.Buona parte di costoro appartengono al blocco Pd Pdl ed è dunque su costoro che dovrebbe appuntarsi la critica dell’autorevole presule.Non su quelli che tengono il punto.Chiederei poi al presule blogger di non stare sul generico e fare una riflessione circostanzialta su questa legislatura.Sul vuoto pneumatico dei consiglieri,ma anche sulla bolla decisionista del suo ex protetto Cosimi soprattutto da quando si è infilato nel tunnel dei congelamenti e delle revoche assessorili.Cosa c’entra il doppio mandato dei consiglieri con questo muro del pianto.Siamo ormai al 25 Luglio (….)e semmai invitarei il presule a fare un quadro realistico di quello che ci dovrebbe attendere nei prossimi giorni fra l’ulteriore saccheggio di Montenero,i “percorsi golfistici” di Banditella e
    il dramma silenzioso delle partecipate (Spil in primis).

    partecipate (Spil in primis).

  5. Sicuramente non ci annoieremo. Concordo. Che poi il Vescovo benedica coppie del genere non so immaginare , anche se aspiranti alla benedizione bipartisan ne conosco parecchi . Io ho sempre avuto rapporti splendidi con chi aveva quel ruolo, ma le benedizioni le ho chieste solo per cose ben più importanti. La politica politicante l’ho sempre lasciata fuori e mi affascina il Papa che va dai giovani in Brasile.
    Come vedi, mi sembrerebbero bacchettoni dello strapuntino proprio i questuanti di vario genere, omo od etero poco importa.
    Non penso che monsignore possa perderci tempo.
    Certo, Altero tenta malizioso con i voti sull’aeroporto fiorentino, ma non mi sembra che nel PD siano arrivati a tanto. Cupio dissolvi non fino a questo punto.
    Lo facesse aprirebbe voragini, condivido.
    Anche se una pessima politica annovera “simili” in cerca di accoppiamenti in ambedue gli schieramenti. Questo e’ verissimo.
    Ma poiché il popolo e’ sovrano, la vedo dura. Sopra e sotto i tavoli.

  6. Quanto ad hb, che non avevo letto, si intrecciano questioni e personaggi assai complessi .
    Non tutto e’ omologabile. Comunque io ci capisco appena nei rituali del partito e delle sue diverse anime, altrove non mi azzardo neppure.

  7. St. John ha detto:

    >Anche se una pessima politica annovera “simili” in cerca di accoppiamenti

    onestamente non vedo gli anticorpi culturali nel Pd per opporsi ad un processo di berlusconizzazione del partito. Certo, a parole tutti sdegnano l’alleato e sottolineano l’eccezionalità dell’alleanza. Ma siamo ormai al secondo governo assieme. E’ accaduto qualcosa di molto simile in Grecia: sulla spinta fortissima della crisi i due partiti ex alternativi sono diventati stabilmente alleati. E’ un sistema politico che cambia perchè, in soli 4 anni, è cambiato il sistema delle relazioni internazionali ma anche quello della governance dell’eurozona. Sulla berlusconizzazione culturale del Pd è presto detto: il giorno di sospensione dei lavori parlamentari per protesta (poi camuffato in 70 modi dal Pd) contro la calendarizzazione della sentenza della corte di cassazione alla sentenza Mediaset è roba da redazione del vecchio Tg4. Nel momento in cui si metabolizza anche quello. E che dire il voto su Alfano “che non poteva sapere” del caso kazaco (ci ride dietro il pianeta) che fa il pari con Ruby nipote di Mubarak? Le contorsioni della Bonino non leniranno lo spettacolo berlusconiano offerto dal Pd.
    E le pagine che da anni l’Unità dedica a Ottaviano del Turco perseguitato dalla giustizia? Il quotidiano fondato da Gramsci (che si starà rivoltando nella tomba come un frullino acceso) è arrivato persino a scrivere che le prove della corruzione di Del Turco possono anche esserci (bontà loro) ma che siccome il bottino non è stato trovato siamo all’accanimento giudiziario.
    I fatti sono due: a) si decide che Berlusconi è un bene per il paese e lo si dichiara. E si fa come la corrente dei miglioristi milanesi, quella di Cervetti area Napolitano, che da Arcore prendeva i fondi per la rivista (“Il moderno”) e lo dichiarava pubblicamente. b) si elabora davvero che Berlusconi (il berlusconismo, Mediaset, quel tipo di mercato televisivo e pubblicitario) è un problema per il paese e allora ci si domanda dove si è finiti. A fingere dolori di pancia strazianti per sostenere l’ammiraglio di Arcore nelle sue avventure. Dai fondi neri, alla corruzione di parlamentari alle Olgettine. Per tacere sulle vicende siciliane perchè siamo galantuomini.

  8. Alessandro Latorraca ha detto:

    Caro SJ penso che in argomentazioni così complesse, e non lo dico con sarcasmo, solo madre natura riuscirà a levarci le castagne dal fuoco, però questo non ci è dato sapere quando. E ripeto non è sarcasmo, è solo in altri termini, la presa d’atto di una voragine culturale che non ha eguali nella storia del nostro paese.
    neanche ai tempi del fascismo (non fraintendetemi per favore).

  9. St. John ha detto:

    >si avviano le procedure per il Porto Turistico, con solo ( ! ) 10 anni dopo le decisioni assunte in Consiglio Comunale in merito

    se si impegnano, ce la fanno ad inaugurarlo per la fine del turismo
    di massa in Italia :)
    su bimbi..non roviniamoci l’estate..per la tristezza c’è sempre l’autunno :D

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: