UOMINI OMBRA E ZONE D’OMBRA VERGOGNOSE ED IRRESPONSABILI

images

 

Gianfranco Lamberti

Oggi anche Alfea dice la sua sull’Ippodromo, rivendicando quanto dovuto dal comune sulla base di una determina dirigenziale.
Ora, i patti vanno rispettati, innanzi tutto da chi li sottoscrive. Un problema che poniamo da tempo. Ci sono patti e patti. E figuriamoci se siamo noi a meravigliarci di patti sulla parola disattesi. In politica, poi. Meglio lasciar perdere, non è il momento.
Ma ci sono i patti sanciti da atti pubblici, sottoscritti e registrati. Sulla base dei quali si sono spesi soldi e si sono presi impegni.
La inadempienza e la mancata vigilanza rappresentano un fatto grave, se davvero si fosse verificata, come ci sembra di capire sostiene Alfea di fronte allo sfascio dell’ippodromo abbandonato.
Si tratta di soldi pubblici e patrimonio pubblico.
Oggi abbiamo , meno male, un consiglio comunale, in cui non si potrà non ricostruire la storia e le responsabilità.
Senza accanimenti di nessun tipo, ma senza zone d’ombra per nessuno. Non siamo certo a Corleone e nessuno può rimanere dietro le quinte senza assumersi in modo inequivocabile le proprie responsabilità.
Oggi Alfea parla di atti precisi, con inadempienze documentate. Da cui deriva tutto questo macello. Bisogna ripartire da lì.
Mentre vediamo la gioia per la slide di un ponticello verso la fortezza vecchia. Si tratta di un fotomontaggio, quel ponticello lo vedremo, semmai, l’anno prossimo. Intanto la Fortezza resta chiusa, per la burocrazia lenta. Come sarebbe bella la vita se i sogni si realizzassero sempre e senza dover attendere anni ed anni. Eggià, ma la burocrazia lenta ha un nome ed un cognome. Siamo sempre lì, nella terra degli irresponsabili. Che non si possono, nè si devono coprire, a partire da chi ha imparato a fare politica quando la insegnava Berlinguer e separava i ruoli. Se i ruoli non si separano e si continua nella legittimazione della irresponsabilità di tutti, non si risolvono i problemi e si danno salvacondotti incomprensibili.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: