” QUI E’ TUTTO UN VIA VAI DI CANDIDATI “. MA NE RESTERA’ UNO SOLO-HIGHLANDER

Unknown
La Redazione
Aspettando l’unzione i vari candidati pregano i santi….e si sentono gia’ unti,ma ne rimmarra’ solo uno 
da La Nazione
Il vescovo:  “Qui è tutto un via vai di candidati “
Monsignor Simone Giusti:  ” Date il voto solo a coloro che dicono cose concrete “
UN FINE SETTIMANA dedicato alla famiglia perchè così il vescovo monsignor Simone Giusti intende dare seguito al progetto condiviso — in maniera bipartisan — anche da molti consiglieri comunali. Un impegno per aiutare la famiglia che, anche a Livorno, in tempo di crisi ha dimostrato essere il soggetto che tiene insieme il tessuto sociale. Il vescovo Giusti mantiene fede a questo impegno; i politici che hanno sottoscritto la mozione sulla famiglia? «Io continuo a fare iniziative — dice sorridendo monsingor Simone Giusti che risponde alla domanda come se la cronista avesse invitato la lepre a correre — vediamo…». E prosegue: «In vista delle prossime amministrative, qui è un via vai di candidati, ma invito le coalizioni che si presenteranno alle elezioni per guidare la città a non fare la solita sbandierata di promesse inutili. Non siamo a Gardaland e nemmeno al mercato dei sogni. Servono fatti concreti, altrimenti sarò costretto a criticarli». Non si lascia sfugire le parole, le frasi sono mirate ad un obiettivo: la diocesi si rimbocca le maniche per arginare il disagio sociale che dilaga in città ed almeno altrettanto impegno si aspetta dalla politica e dalle istituzioni. Della serie, evitiamo perditempo. E infatti monsignor Giusti affonda: «Vogliamo avere iniziative concrete dai candidati per sapere come intendono recuperare mille posti di lavoro. Devono mettere una giunta che garantisca questi posti e per questo invito i livornesi a dare credito solo a coloro che dicono cose concrete. Saranno queste le persone da premiare con il voto». Insomma, programmi chiari e numeri alla mano: «Come ricollocare le 150 persone che lavoravano nei bacini di carenaggio. Mi dicono che la Concordia è andata altrove per esigenze diverse ma anche che la Benetti è interessata alla gestione dei bacini…». E le Ceramiche Industriali, la Novaol… «Basta chiacchiere — dice a chiare note monsignor Giusti — questa città ha bisogno di un nuovo patto sociale con contratti di solidarietà e l’impegno di tutti deve essere quello di ripartire dal lavoro, nel settore del commercio, del porto, dei servizi». 
NEL MIRINO del vescovo ci finiscono anche i sindacati «non si può tutelare solo chi il lavoro ce l’ha — avverte — ma dobbiamo aiutare anche e soprattutto coloro che non ce l’hanno». Il monito del vescovo è sempre puntuale, lui che ogni giorno si trova a rispondere e consolare i drammi di persone che non sanno più come sfamare i propri figli, la disperazione di genitori che vedono i giovani rientrare alle tre di notte, senza una prospettiva di lavoro e nessuna certezza per il futuro. 
ED HA INCARICATO «Progetto di Strada» ad effettuare un’indagine sulla generazione «Né Né» ovvero coloro che non lavorano e non studiano. «Dobbiamo capire se ci sono lavori che questi giovani possono fare — continua il vescovo — costituire ad esempio una cooperativa di ragazzi che possono svolgere servizi sulle navi ed aiutarli a prendere il primo libretto d’imbarco». Ma la sua mente corre: «Vanno di moda le pizzerie? Allora con la scuola dei mestieri della Caritas facciamo dei corsi per pizzaioli, favorendo così l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro». La sfida del vescovo è ambiziosa, e pone tutto il mondo politico alla prova. Difficile metterlo in discussione perché lui vuole fatti, ma prima dà l’esempio. «Io a questo punto chiedo solo concretezza».
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: