” PENSIAMO LO STADIO IN GRANDE …”TRA PATTI DEL BRANZINO E MUSI DI BRANZINO

 

Unknown

 

Gianfranco Lamberti

La vicenda dello stadio è , per così dire, emblematica.
Lasciando perdere i momenti che una città vive quando approda alla serie A. Noi consegnammo a Spinelli addirittura la Livornina, in occasione della prima promozione e capiamo bene.
Una festa vera ed una gioia vera, quindi, quasi una dimensione identitaria da riscoprire, oggi più che mai, in tempi mediocri.
Ma poi, passata la festa , i problemi restano. Quelli delo stadio, appunto, che certo non si risolvono con qualche migliaio di euro per i bagni.
Tanto per farvi un’idea, messo nel cassetto il piano/progetto del 2004, quello della riqualificazione del Picchi stile Villa Park e dei cofinanziamenti pubblico privati, si è passati alla proposta di Coltano. Ovviamente finita nel nulla come era fin troppo facile prevedere, anche se molti si misero in fila per due, ma era per motivi “politici”, lo stadio ed il Livorno c’entravano poco.
Oggi dovremmo essere ritornati sulla terra, almeno mi sembra.
Allora aspettiamo di capire quale strategia ci verrà proposta, E valuteremo, visto che non riesco a capire dove si voglia andare a parare.Soldi, ruolo della società, previsioni urbanistiche, rispetto delle norme attuali, tempi e via dicendo. Abbiamo chiesto una riunione urgente della commissione competente , per questo. In modo assolutamente bipartizan. Ne abbiamo viste troppe per stare dietro ad una dichiarazione ed un sogno ( pensando a quelli di Crozza/Briatore ).
Molto meno divertente leggere delle mille correnti del PD, vedremo come verranno declinate sul territorio livornese.
Qui non si tratta di sogni da vendere, ma di un pezzo importante della sinistra italiana, che rischia di sciogliersi in logiche assurde. Quelle per le quali non mi iscrissi a suo tempo. Ora le osserviamo, senza soddisfazione alcuna, non ho mai giocato al tanto peggio tanto meglio. E spero che il centro sinistra, prima che sia troppo tardi davvero, riesca a trovare un bandolo di credibilità, che non siano i sogni di Crozza/Briatore, con presidenzialisti dell’ultima ora alla ricerca della corrente più adeguata. Altrimenti daremo ragione a SJ e Ludom, che la diagnosi l’hanno fatta da tempo.
Tornando allo stadio ed a proposito di bandoli da trovare, già sarebbe un successo che non si proponesse un concorso di idee, magari intitolato ” Lo Stadio In GrAnde ” . Scadenza 2020.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: