MAI PERDERE LA FIDUCIA ! !

w_ape-sognatrice

Gianfranco Lamberti

Credo proprio che il momento di disorientamento che affligge il PD, in attesa che si capisca come andrà a finire il congresso ed il governo Letta, stia mettendo la politica cittadina in una situazione pessima e sconclusionata.
Se la nostra economia è nello stato in cui si trova, Piombino riceve risorse e lavoro, mentre sceglie di andare con Grosseto, l’Ospedale ed i nostri servizi sanitari sono da maglia nera, l’aamps è finita dove sappiamo, Spezia brinda alle nostre spalle sulle crociere verso la Toscana, ci considerano a livello di raccattapalle nelle nomine governative e parlamentari, la Calamai se ne va insalutata ospite e via dicendo non basta un pò di congresso , come dice in modo folgorante SJ, per passare la nottata.
Sembra diventata la città di Mary Poppins, con un occhio ben puntato agli strapuntini prossimi venturi, in tutti gli schieramenti o presunti tali.
E così si discute per ore in consiglio comunale, senza che la città venga messa nelle condizioni di capire di cosa si sta davvero discutendo. Un dibattito asfittico e cronache conseguenti, anzi peggio.
Eppure dovremmo trovarci di fronte a scelte epocali, che dovrebbero guidare il futuro della città per anni.
Non parlo di qualche buca da golf, con tutto il rispetto per le attese di lavoratori e qualcun altro, ma di quello che dovrebbe decidersi sul porto e sul waterfront. Interessi cospicui in gioco e piccole o grandi lobby in azione, come sempre e come naturale. Ieri ho parlato di Porta a Mare , di destinazioni d’uso in bilico e di interessi immobiliari cospicui e dubbi, senza che nessuno ci facesse caso. Incredibile, sotto tutti i profili, ma ci ritornerò, eccome.
Comunque sia il punto è sempre quello ( al di là di lobby ed interessi ambigui ) , con una amministrazione in scadenza e d in attesa di un prossimo sindaco, ci vorrebbe la politica. Quella capace di non farsi governare da una cena chissà dove.
Ecco, mentre si capiscono bene aspiranti e gruppi di sostegno agli aspiranti , non vorrei che si intrecciassero troppe cose, con un unico risultato, quello di lasciar decidere a latere di istituzioni e partiti. E non sempre in modo cristallino.
Grillo dice arrendetevi, non vorrei che, con qualche eccezione, si fossero già arresi tutti, navigando tra un gruppetto e l’altro, in attesa di capire bene come andrà a finire. E poi ci si domanda perché non ci considera nessuno, quando si sceglie a Firenze ed a Roma.
Quei pochi che non si sono ancora arresi farebbero bene , allora, a non farlo. Consegnare Livorno a qualche furbetto del quartierino magari in versione pop, proprio no. Secondo me possiamo ancora evitarlo. Forse.

Annunci

3 Responses to MAI PERDERE LA FIDUCIA ! !

  1. Alessandro Latorraca ha detto:

    Mai perdere la fiducia!
    Io direi la speranza…quella che in effetti stiamo sottraendo a tanti concittadini.
    Non ci arrendiamo, caro Gianfranco. Ci siamo sottratti ancora per un po’alla bagarre mediatica e al ragionamento pubblico. Talvolta appare necessario per non incorrere nella banalita’ quotidiana fatta di niente.
    Quella del mio partito con dovute eccezioni ma non solo

  2. Alessandro Latorraca ha detto:

    Scusate ma ho avuto un problema con il primo commento.
    Non solo del mio partito dicevo, ma sicuramente con maggiori responsabilita’ . E’ necessario vedere ancora questo triste spettacolo in attesa di compiere scelte e prendere contromisure.
    Questa deriva non ci appartiene e penso che il futuro dovra’ necessariamente aprirsi a scenari diversi e forse inediti. Stiamo provando a verificarlo.

  3. Una volta si diceva, quando andavo io all’università , la fantasia al potere. A questo punto basterebbe qualche bella idea, sulla quale caratterizzare un impegno ed una aggregazione.
    Le questioni del welfare, che tu hai introdotto in modo inmovativo ed anche coraggioso, sono un esempio concreto.
    Buone pratiche, appunto. In attesa di ritornarci sopra nel merito. Altro che rinuncia, ma le persone motivate da impegni disinteressati per il bene comune non sono tante, molte di più quelle che si dedicano alle tattiche di bottega.
    Ma le buone pratiche sono la strada maestra, anche per capire il colore della nostra maglia ( in sanità , sul campo non abbiamo incertezze )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: