SCHIENA DRITTA E BASTA INVOLUZIONI

Unknown

Gianfranco Lamberti

Oggi stiamo ascoltando la relazione di Picchi sugli strumenti urbanistici. Porto, piano strutturale, piano attuativo porta a mare e stazione marittima.
Altro che supercazzole, se fatte seriamente si tratta di questione che avranno incidenza su di una prospettiva di molti anni. Questioni cruciali per lo sviluppo ed il lavoro.
Si parlasse di più di queste cose e meno distrapuntinisarebbe meglio.
Che poi nel PD si faccia cassa con un incarico all’ISS, a Cosimi,  si presume legato a professionalita’ e non ad una tessera, la dice lunga sul perché a Livorno e’ arrivati a questo punto
Schiena dritta, forza, non e’ poi così difficile. Davide Nicola cosa dovrebbe dire?

 

Una buona discussione, soprattutto con ricadute che potrebbero essere immediate, come quelle connesse alla trasformazione dei vincoli connessi alle aree a rischio, con snellimento di procedure ed investimenti che si sbloccano.
Insomma da sin a sir. Competenze nazionali, invece regionali e più snelle. Passi avanti su cui occorre riflettere bene. Impegni governativi da onorare al più presto. Anche perché quanto durerà mi sembra difficile prevederlo.
Insomma incominciamo a ragionare di futuro per investimenti e progetti. Un esempio concreto di quello che serve oggi, piuttosto che le tattiche di gruppi e gruppettini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: