” MENTRE CONTINUIAMO A CAZZEGGIARE ….. “

images

Gianfranco Lamberti

Larghe intese al cacciucco. Oggi la stampa segnala la luminosa iniziativa in corso in Provincia, per un bilancio di “larghe intese”. Non si capisce il senso politico di una scemenza del genere. Nè capirei la linea del PD, che a Livorno ha visto giustamente come una medicina amara, ma amara davvero quella del governo con Berlusconi, legata solo alla impossibilità a riandare alle elezioni con la stesse legge e gli stessi guai. Come non capisco proprio la foglia di fico del PD di non partecipare al voto su Nitto Palma, per farlo eleggere lo stesso e proprio quando il conflitto tra Berlusconi supercondannato e la magistratura, si acuisce a dismisura.
Ma le medicine amare , a Livorno, si moltiplicano più che altrove e ci pensavo vedendo ieri a Porta a Porta il mio amico e vecchio compagno di partito, Vincenzo De Luca, sindaco di Salerno anche nella veste di vice ministro dei Trasporti.
Chi semina vento raccoglie tempesta e la sconclusionata vicenda politica degli ultimi anni livornesi ha una traduzione esemplare in quello che sta succedendo, in termini di rappresentatività cittadina.
Mi dite voi perchè sono meglio di noi a Pavia, a Padova, a Reggio Emilia, a Salerno , senza citare le città toscane , per non infierire troppo.
Allora, finisce pure che qualcuno esulta se il buon Grassi diventa capogabinetto di un sottosegretario, un fiorentino peraltro valido capitato per caso da queste parti e rimandato a casa dopo qualche mese e senza tanti fronzoli.
Lo vado scrivendo e dicendo da anni, anche qui.
Se siamo noi i primi , oltre che a giocare nei corridoi scuri del partito con gli stiletti acuminati , a chiamare da Genova, da Firenze, da Perugia, da Roma e via dicendo, quelli che devono coprire ruoli cruciali nella nostra città, come volete che qualcuno alla fine pensi a Livorno per qualche ruolo significativo e non di consolazione personale, tipo scialuppa di salvataggio ?
Un esempio solo. Ma da dove come credete che abbiano preso i presidenti dei porti di Salerno o di Genova, tanto per parlare di cose concrete.
In attesa che il governo Letta si sbrighi a fare quello che deve e si ritorni al più presto ad una normalità politica ed istituzionale.
Vedere Nitto Palma ancora lì, nel giorno della condanna di Berlusconi e con tutto quello che seguirà, fa venire davvero molta amarezza.
Bisogna voltare davvero pagina , nel PD, se non vuole arrendersi come dice Grillo. Cosa che qui ha incominciato a fare anni fa. Altro che correntine e gruppettini in corsa perenne.
Tra pochi mesi si rivota a Livorno, i nodi, tutti e per tutti, alla fine vengono al pettine. Mentre continuiamo a cazzeggiare , tra una battuta e l’altra, con una commissione interminabile sul guasto all’acquedotto.

Annunci

2 Responses to ” MENTRE CONTINUIAMO A CAZZEGGIARE ….. “

  1. henry w.brubaker ha detto:

    Confido nell’attenzione di Nunzia De Girolamo (e di suo marito Francesco Boccia)per i nostri ragazzi dell’Ippodromo.In attesa che si manifesti la nuova intrapresa di Spil sull’Eldorado della Ceschina (di cui al duo di docenti Ritorni/ Grassi,entrambi fuori per una incollatura dalla prospettiva della Cittadella dello Sport.)non sarebbe male capire le intenzioni del Ministero dell’Agricoltura al riguardo.In attesa di scoprire le carte dell’Imu (e il florilegio di veline inviate da Nebbiai al Tirreno) e di vedere vendere da Del Nista (dimissionario?) le azioni detenute da Asa in Olt,non c’è che da prendere atto dell’immobilismo generale.Forse era meglio un governo di scopo,questo mi sembra a..scoppio.(prima o poi)

  2. Stiamo ascoltando Olt . Ricadute, garanzie ambientali , prospettive strategiche sulla energia .
    Mi fa piacere vedere come, a distanza di tanti anni, stia finalmente venendo a conclusione un progetto che abbiamo avviato, mettendo in discussione una maggioranza e nella condivisione con governo e regione. Corretta e costruttiva , alla luce del sole. Senza tante furbizie o tattiche di bottega.
    Il progetto ed il sistema di garanzie ambientale sembra arrivato ad una maturazione importante e di alto livello professionale.
    Si parla di liberazione dalle schiavitù delle fonti di approvvigionamento e tante altre cose.
    Insomma un monte di investimenti di oltre 400 milioni di euro, con ricadute occupazionali importantissime. E dentro una strategia energetica sicuramente ancora attualissima.
    Non mi sembra sia stata una decisione facile, ha comportato un forte impatto politico ed amministrativo, ma bisogna riconoscere che e’ stato un impegno lungimirante che può avere ricadute locali e nazionali importanti.
    Ripensando a come avevamo impostato la cosa, con serietà e rigore, ed ai risultati odierni, e’ difficile non manifestare una certa soddisfazione .
    La sua evoluzione negli anni , anche troppo lunga secondo quello che poteva essere possibile, ha consentito, peraltro, di rendere più affidabile l’impianto .
    Insomma, un po’ di orgoglio livornese non guasta, a proposito di scenari passati e futuri per dare a Livorno il ruolo dovuto.
    Prepara ndoci all’impegno di questa sera, con le dovute procedure preliminari…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: