INDENNITA’ E RESPONSABILITA’….RISULTATI ??… 10 ASSESSORI SONO TROPPI !!!!

cariola

La Redazione

Leggiamo oggi delle indennità dei membri della giunta comunale,come ieri di quella provinciale,non entriamo nel merito dei danari previsti per legge,ma a fronte di migliaia di euro percepiti da ogni singolo membro,

i cittadini si aspettano un lavoro su base quotidiana “matto e disperato”

e quando lor signori rilasciano interviste non chiedano mai piu’ l anonimato ,per decenza e responsabilità indennizzata .

In questo clima di austerità il Comune vende le macchine in dotazione,37 Panda etc. e perche’ per incentivare non le vendono con qualche dirigente comunale dentro ?..prendi 2 paghi 1..

(Che poi la Croma del sindaco del 2007 oggi varrà , a scialare 2000 euro. Ma si scherza)  

 

Annunci

One Response to INDENNITA’ E RESPONSABILITA’….RISULTATI ??… 10 ASSESSORI SONO TROPPI !!!!

  1. I costi della politica, sono uno dei cavalli di battaglia di grillini di varia origine. Una porta da spalancare senza indugi e rivedere tutta. Strapuntini, indennità, vitalizi, presunti innovatori con vitalizio da moltiplicare, treni in partenza per Firenze, Roma e Bruxelles.
    Allora occorrerà oggi più che mai ( del resto non avremmo fatto una lista civica, dopo anni dentro partiti ed istituzioni che ricordo ancora con grandissimo rispetto ) se non avessimo visto il protagonismo di modeste derive correntizie e poltronare.
    Oggi si deve e si può voltare pagina, in attesa che i turisti indennizzati tornino dal Marocco per decidere sulle crociere o altri tornino da chissà dove. Dal mondo dei sogni o degli incubi, per seguire Salvati sul Corriere di oggi. Oltre ogni altra considerazione, sogni per quelli con vitalizi ed indennità ed incubi per tutti gli altri. Giriamo pagina e smettiamola con le supercazzole indennizzate. Alfea Ippodromo è un esempio solare di irresponsabilità di dirigenti preposti a dare pareri sottoscritti, da allegare agli atti ed alle discussioni consiliari. Evitando che sindaco e consiglio perdano tempo intorno a sogni od incubi, siamo ancora lì.
    è quello che rivendichiamo da un bel pò, cercando almeno di fissare date e scadenze sulle cose che bisogna approvare in Consiglio Comunale di qui alla fine del mandato.
    Proprio a partire dalla revisione di spesa e risultati delle partecipate, tutte ed a scadenza, tanto per non andare lontani.
    E poi facendo assumere alla tecnostruttura comunale, con indennità di risultato annessa, le proprie responsabilità, fino in fondo e senza sotterfugi.
    Dall’Ippodromo a tutte le altre storie.
    Insomma ciascuno faccia il suo dovere e non se la meni oltre misura.
    Sennò alla fine finiranno tutti a prendere ceffoni da qualche improbabile grillino teleguidato, senza nemmeno la possibilità di replicare, come è successo in streaming con Bersani.
    In conferenza dei capigruppo abbiamo messo all’odg Porto ( e dai ) ed Agenda di fine Mandato. A me sembra l’ultima occasione per voltare pagina, in questo mandato e guardando al prossimo.
    Staremo a vedere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: