TROVEREMO UN PISAPIA ANCHE A LIVORNO.

aprire

Redazione

Il messaggio di De Filicaia al suo Partito è chiarissimo , uscire dalle stanzette  per scegliere il candidato sindaco e battere il grillismo a Livorno. Vedi Pisapia a Milano , Grasso e Boldrini in Parlamento .

Gianfranco Lamberti

Oggi leggiamo di presunte organizzazioni correntizie interne al PD in armi. Per sostenere questo e quello.
Ora spero proprio che non sia così, comunque questa cosa evidenzia che la sostanza innovativa della proposta di Yari non e’ tanto nell’elenco di punti, peraltro in gran parte condivisibili, quanto nell’aver aperto le porte ed avviato un confronto con la citta’ , lontani dalle beghe interne vecchie e sempre le stesse.
Quindi non va sottovalutato il livello innovativo della posizione di Yari, sempre che non venga travolto dalle logiche correntizie in servizio permanente effettivo.
Mentre siamo in conferenza dei capigruppo a decidere della commissione speciale sulla crisi idrica, cercando di evitare di buttare il pallone in fallo e di non perdere altro tempo.

Annunci

16 Responses to TROVEREMO UN PISAPIA ANCHE A LIVORNO.

  1. Kinto ha detto:

    Speriamo che sia cosi’
    perche’ se continuano a ripartire
    dalle solite manfrine manovrate dalle multivitaliziate
    vuol dire che non si e’ capito niente di cio’ che avviene
    non solo a Livorno ma in tutto il Paese.
    Saluti

  2. Sirio ha detto:

    Non comprendo la sintesi tra il voler aprirsi quanto piu’ possibile,azione virtuosa ed al passo con i tempi,dare segnali di serietà e praticità,ed il decidere invece chi sara’ il candidato sindaco in una cena tra amiche che da 40 anni mangiano con la politica,come riportato dalla Nazione.Alziamo un po’ il livello della dignità,e se questo e’ il cammino Grillo prenderà il 78 % dei consensi.

  3. OK Sirio ma dove finiremo?

  4. Sirio ha detto:

    Wladimiro non so dove si possa finire,e lei ha certamente piu’ elementi di conoscenza ed esperienza politica di me,e di tanti altri.dico solo che se non si da una scossa in questo anno amministrativo con punti chiari da portare a compimento,se il Pd non fa quadrato intorno al proprio segretario che da mesi e mesi parla chiaro e senza usare il politichese,se l’unica ricetta per riprendersi i voti persi e’ chiudersi nemmeno nelle sezioni dei partiti ma addirittura nel salotto che immagino anche particolarmente sfarzoso e chic, visti gli enormi emolumenti guadagnati con la politica dalla “manovratrice”,significa disperdere tutta quella voglia di trasparenza e partecipazione che un partito degno come il Pd deve portare avanti.costi quel che costi.Vede io penso a lei ,Latorraca la stessa Terreni,Bruno Picchi stesso come risorse che sono una ventata di aria fresca e continua novità,proprio perche’ non mancate mai di metterci la faccia e di esprimere il vostro pensiero spesso ,e meno male ,poco allineato a vecchi e nefasti giochini di “bottega”.Aprirsi e dibattere guardando tutti all’altezza degli occhi,altro che cenette di candidature.La saluto cordialmente

  5. Pasquale Lamberti ha detto:

    De Filicaia saprà resistere alle solite vecchissime , mai morte correnti di partito.

    Il PD se vuole sopravvivere deve fare come ha fatto Bersani , Finocchiaro ? No, Boldrini .

    Ero piccino e già c’erano.

    Finocchiaro ? No, Boldrini.

    su Alessio Ciampini , che ho pure simpatico , non dico più di tanto.

    Ha trovato lavoro . buon per lui .

    la politica é passione . stop.

    Comunque sia, questioni di altrui Partito. facciano quello che vogliono .

    su Filippo Di Rocca poi … Prima Rosi , ora Petralia stanno definendo la sua gestione AAMPS. Auspicando un buon esito, ovviamente.

  6. St. John ha detto:

    Cari signori,
    capisco la passione politica ma non sono giornate solari per tirar fuori l’esempio Pisapia. Pochissimi giorni fa Pisapia ha fatto fuori dalla giunta l’archistar Boeri, uno dei biglietti da visita del cambiamento milanese. Boeri, tra l’altro indicato dal pd nelle primarie milanesi, da tempo andava avanti dando del “cialtrone”a chiunque del partito democratico gli si parasse davanti. Come se non bastasse, Boeri ha già trovato accomodamento in area grillina. Insomma, spuntano 5 stelle ovunque vai e qualsiasi paragone tiri fuori:))
    A Livorno non sottovaluterei, e sono convinto non lo farete, il fatto che il re pipino di via donnini non appena partito per le crociate ha già perso uno scudiero. Da record e niente affatto una coincidenza. Poi si può anche far finta di credere alle motivazioni ufficiali, non costa nulla (o tanto, a seconda dei punti di vista). Vedo anche che il king maker, anzi la queen maker si è mossa per tempo, non sia mai che piantino rialza la testa, Se la candidata sindaco è quella indicata dalla nazione mi faccio subito bancare da qualcuno due scommesse a) Senza Soste fa il botto di vendite e di risate b) chiunque si presenti al ballottaggio contro quella candidata del centrosinistra, da Marusca la sciampista a Maicol il precario che va alle scimmie, vince a mani basse.

    Sul programma di re pipino mi sembra poi ingiusto infierire ora. Prima di tutto perchè non si sa se sarà quello, secondo perchè mi sembra già che nel Pd ci si impegni parecchio ad infierire sul proprio (si fa per dire) partito. Dico solo una cosa. occhio alla soluzione della crisi di Cipro. Ci riguarda direttamente.

  7. Sirio, ci sono molte lezioni che dovrebbero indicarci “LA VIA”, lezioni che vengono da quella fucina straordinaria che è la coscienza della gente, che tutti i giorni vive il proprio rapporto, spesso conflitto con la propria esistenza quotidiana. Questo vale a livello globale, nazionale e locale. Dal voto ultimo ne dovremmo trarre le dovute conseguenze, invece non puoi fare a meno di sentirti voltare lo stomaco davanti ai soliti giochi dei baroni/esse , cene , cenette, ritrovi carbonari e via cantando.
    Come se i disagi e le aspettative dei cittadini fossero in qualche modo controllabili, elementi estranei della crisi della politica e della sua credibilità, troppa gente vive sulla luna, ma si risveglieranno purtroppo sulla terra. Come in queste ultime elezioni, ci siamo addormentati sul velluto , ci siamo svegliati su un letto di vetri appuntiti, colando sangue da tutte le parti, sangue elettorale.
    Spesso S. Y. ci ha sbattuto in faccia le sue certezze sulla possibile fine del Csx a Livorno. Ecco tutti, ma proprio tutti, perchè non ci sono santoni che possono essere estranei e sentirsi tali rispetto allobschiaffo violento subito, stiamo dando ragione a S. Y. con la concezione della politica che sembra essere tutto meno che servizio e missioni per gli altri, per gli ultimi, per chi ha bisogno, per chi chiede di sognare ecc….C’ troppa insopportabile leggerezza e superficialità, politica, culturale e di governo. E’ la mia disperazione personale perchè c’è un fatto piccolo piccolo . Con la caduta del Muro di Berlino più nessuno qualunque sia il colore e la maglietta da quell’epoca può vivere di rendita politca. Sono passati tanti anni ma non si capisce che i cittadini, i lavoratori, le famiglie isurano , diciamo cosi, il proprio socialismo , o il proprio livello di benessere nel vivo del loro vissuto quotidiano – lavoro, disoccupazione, casa, servizi, scuola, giovani, co il 40% di disoccupazione giovanile, giovani liberi in famiglia ma dipendenti dalle possibilità di nonni e genitori, insomma un bel casino sociale. E non troviamo di meglio che continuare a favoleggiare con le correnti, con i disegni personali o di gruppo? Non si capisce che la partecipazione è elemento fondamentale nella società del bisogno, che ascoltare è un dovere politico istituzionale, che tanti comitati, tanti movimenti, troppe coscienze incazzate nascono nel vuoto della politica e delle risposte istituzionali che non arrivano perchè magari non ci sono i soldi, perchè le normative non lo consentono e via di seguito. Altro che Grillo continuando cosi. E parlo di elementi caratterizzanti un disagio dilagante senza dimenticare tutte le questioni etiche che ben conosciamo.
    Potremmo citare di nuovo una serie di questioni livornesi che non hanno molto a che fare con Roma , ma ci ripeteremo. Voglio solo citare una notizia stampa di stamattina. Partirà a breve, leggo, il bando per la ricostruzione del blocco delle Signorine a Shangay.
    bene quei lavori dovevano partire ad aprile del 2012 e siamo già ad un anno di slittamento. Potremmo citare il caso del Caprilli, potremmo citare quello del M. Ortofrutticolo, oppure del casino fatto sulla stagione remiera livornese con una valanga di gente incazzata, oppure l’emergenza abitativa sulle risposte ad esempio circa la caserma del fante occupata , credo che quei ragazzi su questo punto abbiano ragione, o ancora come ci rimmbocchiamo le maniche sulla vicenda del porto per rinsavire un po e ritrovare la strada del decollo e del rilancio tutti insieme. Insomma ma quando potremo contare su un bel sussulto di responsabilità ? Appunto per guardare negli occhi i cittadini avendo la coscienza a posto?
    Scusami Sirio, ma è dura fare politica di questi tempi dove mancano secondo me antenne attente e adeguati radar per fare un bel bagno di umiltà nelle strade e nelle piazze, nei posti di lavoro di studio e di vita dei livornesi . Forse potrebbero tornare a credere in qualcosa di serio, in una politica di nuovo seria, nella ferma convinzione che senza partiti non c’è democrazia, ma altro che la storia ci ha sbattuto in faccia.

  8. PS – leggo solo ora S. Y chè ho citato . Mi scuserà S.Y. ma era in buona fede e comunque mi sembra di non averlo citato a sproposito visto cosa scrive. Quando parla di Cipro come al solito non la butta di fuori, anzi. Saluti

  9. St. John ha detto:

    >Quando parla di Cipro come al solito non la butta di furori,

    perchè quando parlo di via Donnini :). Per il resto, sono nato in via Santo Stefano, abituato a gioà da piccino tra via del Leone e via della Cappellina ti pare mi offendo per du parole? :) A me offende solo la stupidità applicata alla situazione drammatica della nostra città. Non è il tuo caso, non siamo d’accordo, è naturale, ma non è il tuo caso. Preciso due cose. 1) non sbatto certezze. Sono un analista è il mio lavoro, sono persino sopravvissuto alla Gelmini senza aver avuto bisogno di buttarmi nel privato (dove guadagnerei di più ma non è il mio mondo anzi non è un mondo), e faccio previsioni sulla base di fatti e dati 2) se il centrosinistra fosse in grado di rimettere in piedi questa città non avrei niente in contrario. Figuriamoci, chi guarderebbe in bocca a caval Donato se fosse perlomeno presentabile. Ma ci sono delle rendite di posizione, che bloccano la città, che vanno recise per sempre.

  10. Archistar addio, mi sembra una controprova assai positiva del valore della esperienza Pisapia.
    Arcipositiva. Magari con qualche spot in meno, ma di quelli ne abbiamo anche troppi persino a Livorno.

  11. Ludom ha detto:

    Cosa vuoi di’, Santo, che bisogna porta’ via i vaini di banca? ;-)
    Sul resto taccio per non essere ripetitivo e per non dispiacere gli ospiti.
    È evidente! C’è una diversa valutazione della crisi politica in atto in quel partito. Sì! Perché qui si è rammentata più volte la Queen Maker ma quanti King Maker sono già all’opera? Sono così tanti che non val la pena rammentare il nome proprio di qualcuno di loro. Si chiamano pd livornese. That is the question!
    So benissimo che dicendo pd, parlo anche di Alessandro e di Wladimiro, e mi scuso con loro e con tanti altri ma è lì che sta il problema.
    Certi libri antichi, preoccupanti, come cantava il grande Dalla, raccontano che proprio nel problema sia insita la soluzione. Sarà per questo che i miei amici si incaponiscono tanto? Li auguro successo.
    Però fai male, Pasquale, a sottovalutare la dipartita di Herry Potter. Credo sia un segnale brutto, del quale, anche parlando con altri e sotto altri aspetti, si odono echi rumorosi.
    Comunque sia, è noto che queste sono opinioni inaffidabili, di uno che è già orientato a sostenere Marusca la sciampista. :-))

    PS Mi unisco al brindisi per un Archistar in meno, Dott. Lamberti. Noto solo di sfuggita che era il candidato che il pd era riuscito a esprimere. That is the question!

  12. Che la questione sia quella e’ indubbio, poi potremmo divertirci ad elencare le Archistar amaranto, magari anche senza il titolo accademico. Per questo Yari mi sembra abbia più fiuto di quello che ti aspetteresti. Eppoi gioca bene al calcio, a centrocampo mi dice, mi dicono e spero proprio. E per tanti di noi, che amano questo sport ed un po’ lo hanno praticato davvero, e’ un ottimo requisito. Ho sempre nostalgia per la panchina del Picchi, da medico della squadra insieme ad Ilario.
    Quanto al dibattito interno al PD non ci metto il naso, cerco solo di capirlo. Ma qualche voce mi giunge in termini tali che mi fanno sperare che davvero si possa voltare pagina. Ed io la segreteria Yari l’ho immaginata come una novità significativa, una cesura salutare.

  13. Caro S.Y. non so se è normale non essere d’accordo, ma va bene lo stesso, mi piacerebbe solo poter assistere a qualche concretezza tutto qui. Concretezza pragmatica su cui combatto da sempre, anche se sono davvero al limite delle mie umane sopportazioni ( a torto o a ragione ovviamente) Ma per chi non è toccato personalmente e cerca una diagnosi obiettiva si potrebbe metter li una domanda . Che differenza c’è nella coscienza cittadina tra PD UGUALE COSIMI E COSIMI UGUALE AL PD?
    Vedo una cosa che si chiama saper distinguere tra partito e amministrazione. Penso che questa storia dovrebbe essere naturale, concepita dentro un autonomo ruolo , ruolo politico che stimola, pressa, aiuta a governare imponendo una linea dopo aver sotenuto il candidato e il programma, poi se mancano cerenza e risultati ognuno mette in campo il proprio ruolo e si assume le proprie responsabilità, ma con le cenette e le sceneggiate si vende aria fritta e si pratica il suicidio, o no ? Comprendo quanto però sia difficile la politica di questi tempi, che implicitamente richiama ludom con le sue battute. Il dramma è che siamo tutti sulla solita barca e nonostante tanti sforzi “this is the question”.

  14. Ludom ha detto:

    Wladimiro, a dir la verità, vorrei mandarti solo un abbraccio ma colgo l’occasione per invitarti a riflettere sul fatto che la “sanzione” di un probabile ma finora solo eventuale “specifico Cosimi” è tutta da venire.
    Il voto delle politiche è difficile da interpretare sul piano locale. Lo è sempre stato ma ora anche di più.
    Il risultato particolarmente positivo dei 5stelle i città, rispetto alla provincia, potrebbe essere attribuito anche solo alla particolare debolezza del centro destra cittadino (quasi 4 punti in meno rispetto alla provincia)………e che i 5stelle peschino un bel po’ anche dal cd è vero in tutt’Italia.
    A riprova c’è il fatto che anche il Pd totalizza in città uno 0,6 più che in provincia e questo nel quadro di una Sel, in identica misura, più forte in città e con il Cd sostanzialmente stabile.
    Certo, alcuni seggi cittadini sembrano inequivocabilmente eloquenti ma “Partito” e Area, nel complesso, hanno una performance migliore proprio in città, non c’è che dire. Allora? Merito del Cosimi?
    Ripetendomi: solo alle amministrative potremo valutare se c’è uno “specifico cosimi” che i cittadini vorranno o meno “sanzionare”, per continuare ad usare un termine caro a noi bleccheblocche.
    Non lo so, non formulo auspici ma potrebbe trattarsi di un risveglio tragico, quello di quel giorno, almeno per alcuni, s’intende.
    Qualora ciò avvenisse, tu Wladimiro, vivresti la cosa “tragicamente” ma non come un risveglio. Come un’amara conferma, piuttosto, perché la domanda che vai ponendo è puramente retorica.
    Ti sei già dato la risposta. Un abbraccio, dunque.

  15. St. John ha detto:

    >non formulo auspici ma potrebbe trattarsi di un risveglio tragico, quello di quel giorno, almeno per alcuni, s’intende.

    il voto al Pd a Livorno, rispetto alla prossime amministrative, è sovrastimato. Basta fare un paragone con il 55% circa, cito a memoria, delle politiche 2008 con il 41 circa delle amministrative del 2009. Allora, grattando brutalmente il barile, alla
    fine Bernanke riuscì a passare l’ostacolo al primo turno. Anche perchè il regalo di Taradash, farsi spolpare alla stazione Marittima sul terreno identitario destra vs. sinistra preferito
    dal Pd, fu di quelli indimenticabili. Il centrosinistra quindi tiene quando riesce ad evocare in qualche modo l’antiberlusconismo. Come a febbraio. Alle prossime amministrative questa rendita
    di posizione non ci sarà. E tutto il csx al massimo sarà inchiodato al 40 per cento al primo turno. Al secondo, visto che il M5S è un partito pigliatutto, scatterà l’effetto vasca dei piranha:
    tutti, da destra e da sinistra, contro il bufalo in mezzo al guado. E non ci rimarranno che le spoglie. Vedo quindi l’estrema
    necessità, da parte della nuova amministrazione, di comprare un pò di panchine nuove al parterre dove gli ex inveleniti e bolliti della fu politica livornese potranno scambiarsi
    ricordi di quando c’erano loro. E anche ottimi affari per l’edicolante accanto al Cisternone. Detto questo lo scenario ha una controindicazione: che Grillo non faccia troppe cavolate
    fino alle prossime amministrative. Beppe e i suoi improbabili stanno suonando su un palcoscenico nazionale e non, più grosso e impegnativo di anche solo qualche giorno fa.
    Un anno nella politica di oggi è tanto. Basti dire che dodici mesi fa Monti era ancoraconsiderato qualcosa di serio e Grillo nei sondaggi veleggiava attorno al 3%. Non tutto, ma molto è sicuramente ancora possibile. Quello che non è possibile è che il Pd rimetta in sesto Livorno. Faccio un esempio, stamani
    ho letto dell’endorsement, in qualche modo, della zarina delle case popolari agli otto punti di Filicaia. Ora se uno, guidato dalle migliori intenzioni di questo mondo, mettesse al tavolino la zarina e re pipino e gli chiedesse “che cosa è una economia territoriale?”,
    “quali le specificità dell’economia territoriale livornese?”, “come farla ripartire?”, “come risolvere il blocco del credito a Livorno con la crisi di Mps?”, “come garantire a tutti il diritto ad una casa, un pasto, un reddito nel passaggio dall’emergenza a un paradigma economico nuovo e funzionante?”. Ecco non mi sembrano domande ideologico-identitarie ma questioncine semplici alla quale uno, o una, che ambisce a governare potrebbe persino rispondere. Siccome non vengo dalla costellazione di Vega un’idea del perchè non si potrebbe rispondere a queste domande ce l’ho. Ma comincio a pensare che ce l’abbiano anche gli elettori livornesi.

    ps. sono a Prato, a suo tempo il Pd ha perso le elezioni e sono sempre vivi. Cosa volete che sia fermarsi un giro, quanto lungo che sia. Anzi benedirei l’occasione come irripetibile per rinnovarsi.

  16. Immaginare che anche a Livorno arrivi un esponente del PDL come a Prato, od anche un improbabile grillino che certamente al tavolo proposto da SJ mi sa che potrebbe dare risposte poco esaurienti, non appartiene ai miei sogni. Certo, l’effetto piranha è reale. Devo dire la verità lo vedo già in azione.
    E tuttavia, visto che sono abituato a confrontarmi con chi sta in piedi e non chi è ferito, non mi piace proprio.
    Dentro e fuori al PD.
    Cosa ci possa guadagnare dai piranha Livorno poi non capisco proprio.
    Il punto, mi consentirà SJ, non è di immaginare gli ignoranti, facile previsione, il punto è presentare un programma che abbia un senso per fare qualcosa di corretto ed concreto, piranha o non piranha.
    Su questo e da subito, SJ e tutti quelli che sanno di cosa si parla, secondo me dovrebbero sentirsi una responsabilità in più. Fuori da logiche identitarie ed ideologiche, su questo concordiamo perfettamente. Punto più, punto meno di Yari e senza perdere tempo con correnti, gossip, capi e capetti veri od immaginari.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: