LA “PALLA DI GOMMA ” ! GALLANTI BOCCIATO MA FELICE (in viaggio a Casablanca) E PURE GRILLINO !!!MERAVIGLIOSA LA POLITICA A LIVORNO.

foto-21

La Redazione

Tra uno spot authority e l altro vengono fuori i dati devastanti del nostro porto .Navi da crociera,e centinaia di turisti, che abbandonano Livorno per  favorire i lidi liguri.Forse era questo il senso della globalizzazione e la vera mission di Gallanti -Palla di Gomma

Tra un convegno e l’altro, tra un pasticcino e un brindisi  a che cosa lo capiranno i posteri,

auguriamoci che i molti benefattori e luminari del nostro scalo trovino soluzioni per arginare questo sfacelo sistemico.

41 navi in fuga,banchine con lavoratori in guerra quotidiana ,pero’ sapere che alla guida del Porto abbiamo uno che giocava benino a calcio e per lo piu’ tirava e palleggiava con Beppe Grillo e’ un elemento di grande serenità per tutto il sistema economico portuale livornese .

 e se mai Davide Nicola dovesse essere “commissiarato” sappiamo gia’ a quale intenditore rivolgerci.

da il Tirreno

GIANFRANCO LAMBERTI

La notizia, che la stampa ligure accoglie con grande entusiasmo, che un bel numero di navi da crociera che propongono escursioni a Pisa ed a Firenze verranno trasferite da Livorno alla Spezia, già a partire da questo anno, non fa che confermare le preoccupazioni che da tempo manifestiamo sulla incapacità, nel nostro scalo, di dare soluzioni tempestive a questioni dibattute fino alla noia. Perdendo occasioni e competitività. In questo caso si tratta di 33 scali su 85 per la Royal Caribbean e di 8 su 15 per la Costa Crociere, una bella percentuale. Ma tutti sanno il motivo,lo spiegano anche in Liguria: senza una banchina dedicata, dicono, Livorno non va lontano. E mentre nei fatti la porta a mare della Toscana si sta trasferendo un po’ alla volta in Liguria, uno stand cerca giustamente, a Miami , di accrescere l’interesse delle grandi compagnie delle crociere verso Livorno, francamente una beffa. Incassiamo l’entusiasmo giustificato in chi guida l’Autothority spezzina, mentre il presidente livornese dichiara, papale papale, che nessuno lo aveva informato del progetto delle crociere in atto a la Spezia! Ed allora è chiaro che non abbiamo bisogno di convegni spot e repliche piccate, ma di concreti e verificabili crono-programmi, oltre che di grande e quotidiana operosità di chi guida il nostro scalo. Atti precisi e decisioni tempestive da chi deve prenderle. Senza giocare a scaricabarile con nessuno. Riporteremo queste questioni in Consiglio, chiedendo per l’ennesima volta impegni precisi e scadenze. Altrimenti alla fine ci troveremo solo a contare i numeri che non tornano e le navi perdute su tutti i fronti, tra un convegno e l’altro.

Annunci

6 Responses to LA “PALLA DI GOMMA ” ! GALLANTI BOCCIATO MA FELICE (in viaggio a Casablanca) E PURE GRILLINO !!!MERAVIGLIOSA LA POLITICA A LIVORNO.

  1. Kinto ha detto:

    I dati sulla crocieristica sono piu’ che allarmanti,
    sono devastanti,visto che si tratta di uno dei pochissimi settori che avrebbero dato slancio e scossa all’economia.
    quello che dovrebbe finire presto pero’
    e’ quel prezzolato giochino
    di pitturazione artistica alla quale assistiamo 6 giorni la settimana
    a mezzo stampa .
    Si raccontano favole su molte questioni,
    tutti bravi tutti belli ,poi quando si leggono i dati
    quando si analizzano gli sperperi milionari di alcune operazioni pubbliche in atto in questi anni
    allora si vede come la realtà sia molto diversa
    e molto piu’ dolorosa per l’intera citta’.
    dunque basta spot e si vada avanti con serietà vista anche la gravità di molte situazioni.
    Perche’ a parlare sempre di fulmini a ciel sereno,quando le cose vanno storte ,
    ed ormai siamo abbondantemente abituati agli insucessi amministrativi,
    poi va a finire che arrivano davvero ..
    e rimane solo da quantificare il danno.
    Saluti

  2. Siamo in commissione a parlare del Goldoni, che sicuramente e’ una risorsa che abbiamo restituito alla citta’ a suo tempo e che va salvaguardata.
    Bertini lo guida con perizia. Ha fatto richieste precise. Ora per non rimanere alle chiacchiere , bisogna capire dove si trovano le risorse necessarie .
    Ho detto semplicemente che si deve tagliare laddove ci sono rami secchi e ce ne sono. Piuttosto che buttare soldi in avventure come l’Odeon, anche quello era un teatro. Ora e’ un deserto squallido, dove, attraverso una porticina laterale, i frequentatori del parco centro citta’ sono costretti a passare . Magari anche spingendo una carrozzina. Ma non ci sono da temere rischi per i pedoni di passaggio. In quel parcheggio non ci va nessuna macchina, anzi non ci va proprio nessuno. A proposito di teatri, di sprechi, di identità ed orgoglio di una citta’ . E della capacita’ di gestire situazioni difficili, concretamente e non a chiacchiere .

  3. Sirio ha detto:

    Che Gallanti abbia acuito i problemi,e che non fosse la soluzione consona per il Porto di Livorno non ci voleva il mago Anubi per capirlo,speriamo finisca prestissimo il mandato e torni a Genova.Poi sai hai detto lo chiamavano il Maradona della Riviera ligure quando giocava ,palla di gomma… che fa scopa con Gigi balla.insomma il livello e’terrificante.

  4. cesare trucchia ha detto:

    É passato quasi un anno, che accompagnato da Pasquale Lamberti, fui ricevuto dal Presidente dell’ ASA. Portai un piccolo modesto progetto, acqua di qualità in centro, indicai per vari motivi il Mercato, una scelta tecnica. Se fosse partito, i cittadini del centro avrebbero avuto meno disagi e un trattamento più civile.

  5. St. John ha detto:

    >un trattamento più civile

    quello che è accaduto è vergognoso. Sono tornato a Livorno nel primo pomeriggio, dopo un giorno e mezzo di assenza per lavoro, e ho trovato una situazione da cittadina siriana. Con almeno metà città lasciata a secco. Niente bagni alla stazione, non c’era acqua nemmeno per un caffè. Piazza XX sembrava una stazione di raccolta profughi con la fila della gente a prendere l’acqua. Abbiamo fatto un pò di inchiesta giornalistica. Domani dovrebbe uscire l’articolo. Anticipo solo queste parole “ci sono grosse responsabilità dell’amministrazione”. Ovviamente sul fido Tirreno l’allontanamento chirurgico di ogni ipotesi responsabilità dell’amministrazione. Ma mi sa che stavolta i soliti mezzucci, le meline non serviranno a molto. Del resto il centrosinistra a Livorno si sta suicidando da solo mica glielo prescrive qualcuno di farlo.

  6. toscanagranducale ha detto:

    Ma l’ esercito di Assad e’ intervenuto????

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: