PARTECIPATE , MANUALE CENCELLI E I PRIMATI LIVORNESI .

scimmie

Ieri, in una commissione di dubbia utilità, si è chiesto conto dello stato dell’arte delle partecipate, in vista dei prossimi bilanci e delle scadenze dei consigli di amministrazione.

Toni forti e preoccupati, anche dall’interno della maggioranza, rispetto a situazioni tutte da capire. AAMPS, innanzi tutto, alle prese con una eredità pesantissima, le cui origini abbiamo segnalato da sempre su questo blog.

Oppure Spil,  la cui gestione del denaro pubblico è stata oggetto addirittura di una campagna elettorale. Speriamo che si volti pagina per davvero e si renda conto.

Ecco allora che chiedere conto e trasparenza diventa il senso di una nuova stagione politica, senza che nessuno si metta a fare il permaloso per questo.

I cda ed i commissari hanno il dovere preciso di rispondere di quello che fanno.  E devono rendere conto alle istituzioni ed alla città.

non ci sono poteri a latere, tutelati in base a rapporti di potere politico. Ho citato il manuale Cencelli, suscitando incomprensibili suscettibilità.

A Livorno non si risponde a poteri nascosti stile Manuale Cencelli, ma si rende conto alle assemblee elettive, pubblicamente ed a verbale.

Così come mi hanno insegnato.

Il punto è sempre quello.

Aspettando questo pomeriggio Gallanti in Commissione, dopo una lunga attesa, tra influenza ed influenze di vario tipo. Tanto per tornare al punto di partenza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: