DIRITTO FALLIMENTARE , DEBITI E BOMBE (MEDIATICHE) DA 3 PUNTI : BASKET LIVORNO

silvan

Redazione

Leggiamo ovviamente di tutta la vicenda della mancata nomina di Solimano ad assessore con la “canea” che ha preceduto e che segue .Gia’ ieri scrivevamo della particolarità “politica” del tutto,ma rimane la speranza e l’unico vero fatto importante,

ovvero che non si facciano passare dei mesi per la nomina del nuovo Assessore al Sociale.

Cio’ che tocca davvero la sensibilità di tutti i livornesi,e’ la mancanza di un uomo serio e competente dietro quella scrivania ancora oggi desolatamente vuota.

Il resto e’ arena politica nemmeno tra le piu’ gloriose, tra “leoni feriti”,gladiatori di polistirolo e buffonate rappresentate  persino in consiglio dove si porta il mastice sullo scranno piu’ alto delle Istituzioni livornesi,pensando di essere simpatici e particolarmente sagaci,in realta’ sono solo numeri balordi di 

questa versione circense del Consiglio Comunale.

ove qualcuno evidentemente e’ a proprio agio e ci sguazza.

Brutti spettacoli che servono alla città quanto una zolletta di zucchero nel serbatoio di un auto.  

Finita dunque  la storia di Solimano e Cosimi ,  oggi si legge pure della fantascienza sul BASKET LIVORNO e  la politica energetica  del Comune di Livorno con ENI E Asa Trade.

Ormai siamo ad una agonizzante allucinazione collettiva. Quanto dovrà ancora durare tutto cio ‘ ?

 

Annunci

11 Responses to DIRITTO FALLIMENTARE , DEBITI E BOMBE (MEDIATICHE) DA 3 PUNTI : BASKET LIVORNO

  1. Gianfranco Lamberti ha detto:

    Devo dire che sono tuttora incredulo per quello che è successo. Una vicenda a dir poco allucinante, dalla quale non esce bene nessuno e men che meno la nostra città.
    Penso che avremo ancora da capire cosa potrà determinare l’accaduto. Basta leggere Emanuele Rossi sul Tirreno, ineccepibile, relativamente al rapporto tra un partito e le istituzioni, in particolare con chi le rappresenta per elezione diretta. Si pone una questione delicatissima. E superato il momento emozionale del fatto, non potrà non richiedere una migliore comprensione di quanto è successo.
    Non tanto per le questioni interne ad un partito, ma per la credibilità delle istituzioni rappresentative.
    Se poi ci metti la ciliegina del lungo elenco delle cose da fare per uscire dall’immobilismo, che conosciamo e ribadiamo da un bel pò e che questa volta ci ricorda Strazzullo, il cerchio si chiude.
    Rischiamo di ridirci per ancora un pò di mesi tutti le stesse cose, a me francamente è venuto un pò a noia, prima della conclusione di questa stagione amministrativa. Con il risultato di cadere in un gigantesco scaricabarile, che non porta da nessuna parte.
    Certo è che l’autonomia delle istituzioni e la loro capacità di programmare e fare le cose che servono ad una comunità , senza condizionamenti esterni, anche emotivi e travolgenti, è un bene essenziale, Da salvaguardare anche in questo scorcio di mandato, per quanto sarà possibile.

  2. Sirio ha detto:

    Speriamo finisca presto la querelle sulla nomina dell’assessore,e non si passino i prossimi mesi tra una polemica e l’altra.I famosi alibi.Personalmente se Cosimi carezza Lippi segretario territoriale e
    invece ce l’ha con De Filicaia interessa poco.Sono dinamiche interne ad un partito,e la fine di una carriera successiva per qualcuno.Pace.Quello che resta di questa storia e’ che qualcuno ha piegato inspiegabilmente la testa,venendo meno ai propri diritti e doveri sanciti dalla Costituzione.Sul Basket poi mi sembra si stia riscrivendo il Diritto Fallimentare.Una boutade e neanche delle piu’ riuscite.vedremo.

  3. henry brubaker ha detto:

    Cosa non si fa per indorare la pillola della cessione di Asa Trade e la scissione del ramo gas con relative problematiche occupazionali.Dunque,il neo acquirente Eni (di Asa Trade) dovrebbe occuparsi di rianimare il basket,oggi all’esame (per l’ennesima volta) del tribunale fallimentare.Dal concordato preventivo al Paradiso passando per il Comitato degli Amici del basket che cosi’ si farebbero beffe del Comitato dei Creditori (quelli veri).Se Il Tribunale concede il concordato anche in questo caso (con 2,2 milioni di debiti sospesi e una raccolta contributi che vale il 10%) allora vuol dire che li’ dentro c’è qualcosa che non funziona.

  4. Il sospetto che qualcosa nella vicenda basket non funzioni ce lo abbiamo da tempo.
    La lettura dell’articolo di oggi, incredibile per molti versi, quasi un spot alla imminente finale a palasport gremito con le magliette di ENI, ci lascia esterrefatti. Passando per gli amici del basket , generosi e graziosi. ci mancava pure questa.
    Hb dice cose corrette, altri mi suggeriscono interpretazioni anche peggiori, parlo di professionisti doc.
    Altri ancora, quelli di centro Democratico , stanno affinando un documento, vedremo.
    Ci mancavano pure gli amici generosi e graziosi.

  5. Ludom ha detto:

    Anche a me francamente, caro Lamberti, è venuta un po’ a noia.
    La consuetudine, anche l’amicizia, seppur solo via web con i più dei blogger, oltre alla voglia di interloquire con persone intelligenti mi spinge tutte le sere ad intervenire, poi non so, sarà la paura di esser ripetitivi, mi viene sempre più spesso di rinunciare.
    Allora, solo per la voglia di salutarvi, mi faccio vivo ma nello spirito di quella noia che patisco e pavento (terribile anche quella suscitata dalla campagna elettorale!!!), mi limito ad associarmi a Ghino: Class Action!
    P.S. : ma un aveva già nominato il Gulì? me l’avevano venduta così! Boh? comunque, dai, è noioso davvero.

  6. Chiamatela noia , Ludom !

    Sul Basket Livorno siamo alla follia più totale .
    Riscritto completamente il Diritto Fallimentare , PM serenissimi e lentissimi (?) , Eni , ASA Trade , BL (CHE NON ESISTE PIU’ !!!!!!!!!!!) che risorgerà .

    E poi , il sindaco e Solimano …. che ti fanno massacrare politicamente De Filicaia ed il Pd.

    Ma siamo tutti impazziti !

    Ma di cosa stanno ragionando !?

    E quello che ti piange pure … ma per cosa !?

    L’ha chiamato e scelto lui e poi ?

    Non ha difeso la sua scelta , come sempre , e poi ha attaccato Bersani e non so bene chi del suo partito .

    Ha minacciato di andarsene e poi … ma guarda un pò è rimasto .

    Ed io che mi devo sorbire , come tanti , comunicati minacciosi dell’Arci e un Facebook patetico ed ipocritica su cosa ?????

    Ma all’Arci glielo hanno spiegato che il sindaco ha esposto pubblicamente il loro Presidente e poi , coerentemente , l’ha lasciato solo , tra le lacrime più commoventi del mondo !?

    ma siamo tutti impazziti !!!!?????

    Ormai è chiaro , abbattere De Filicaia prima delle amministrative livornesi del 2014 .

    Ed il gruppo delle primarie PD continua la sua battaglia .

    Perchè poi , tutti sti drammi , per cosa ?

    Ludom, altro che noia ….

    Una città che ha eretto PONZIO PILATO come riferimento morale ed etico .

    O più semplicemente , CAO IO MA PUZZI TE !

    Forza Yari , un anno e mezzo , tra una stronzata e l’altra , passa subito .

    Per il resto , che vi duri .

  7. Alessandro Latorraca ha detto:

    Caro Ludom quella noia che patisci e paventi è oro colato per quegli amici di cui parla Gianfranco.
    E’ un pò come l’idea malsana, cerca di capirmi, dei costi della politica..ci vorrebbero far credere che siccome costa, e i politicanti sono dei ladroni, meglio abbattere i costi così si abbatte anche la politica..siccome la politica è l’anima della democrazia, facendo fuori i costi della politica facciamo fuori anche la democrazia…poi ci saranno sempre loro a proteggerci e governarci, senza problemi.
    Così il gioco della noia e della ripetitività..a lungo logora, ma loro no sempre al pezzo, sempre pronti, sempre ossequiosi..e ora ci regalano anche il basket e poi non si sa mai vista la vicenda del montipaschi siena ci sta che ENI Livorno ci vinca anche il campionato,,,alla faccia di Meneghin che ci rubò un saciosanto scudetto anni or sosno..quando si faceva le rincorse dopo avere gridato per Vitulano e via al palazzetto…tanto poi si studiava il lunedi alle sei.
    Estraniarsi ogni tanto fa bene..ma ora non è il caso di abbassare la guardia.
    In condizioni come queste ci potrebbero far ingoiare di tutto.
    ”Sentinella, quanto resta della notte?”(Isaia 21,11)
     

  8. Kinto ha detto:

    Concordo con te Ludom,
    il Conte e’ fin troppo sopraffino per i contesti che ci contornano
    e mortificano la città,
    ma mi piace di piu’ la citazione di Latorracca,
    non certo quella del basket visto che sui gradoni del palazzetto ero piellino.
    “Sentinella ,quanto resta della notte ? “(Isaia 21,11)
    Saluti

  9. Abbiamo in comune, con Alessandro, una nobile professione, che insegna a lottare sempre, senza rassegnarsi ai fenomeni patologici, anche i più inaspettati.
    Qui la situazione non e’ tale da immaginare un inutile accanimento terapeutico. Anzi.
    Abbiamo la possibilità , ciascuno a suo modo, di rompere la spirale del tanto peggio. Altro che abbassare la guardia. Stando attenti a non frasi sommergere dagli spiriti bestiali della demolizione di quel che di buono c’è e può servire a ripartire. Una operazione verità invertendo la priorità devastante della demolizione di tutti i presunti attori di un futuro migliore.
    Ormai la pagina e’ diversa da quella di prima, ma i vuoti che si creano qualcuno li riempie e, gli garantisco, possono innescarsi meccanismi autodistruttivi senza fine.
    Mettiamoci uno stop. Citando Isaia ed anche, più modestamente Edoardo del dopoguerra napoletano.
    Certo se ci raccontano balle stile basket in serie A anche un santo perderebbe la pazienza. E di balle così se ne vedono numerose avvisaglie

  10. Ludom ha detto:

    Per carità amici, fate benissimo. Perfetta l’analogia con il costo della politica, Latorraca e indiscutibile l’invito di Lamberti a non farsi travolgere da istinti nichilistici………ché di tendenze autodistruttive se ne autoinnescano già abbastanza.
    Che vi devo dire, sarà che non sono un medico e poi, l’avete ben capito, non era un proclama politico quello che volevo fare. Anzi, era solo per esprimere un disagio personale, uno stato d’animo. Naturalmente spero sia solo il mio. Buon lavoro.

  11. Grande Ludom, pensando al porto ed alle iniziative di Gallanti, come vedi rimane ancora un notevole lavoro da fare, almeno per non farci prendere per i fondelli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: