” Il LETTINO DELLO PSICANALISTA “

cazzateLa Redazione

Finalmente avremo un Consiglio Comunale in questo mese di Gennaio, con comunicazioni circa il nuovo e definitivo assetto di giunta.

Sembrava quasi che fosse diventato un optional per l’ Amministrazione Comunale.

Settimana piuttosto fitta poi di appuntamenti anche sul fronte delle Commissioni tra le quali quella sul Porto con l’ audizione di Gallanti ,ed immaginiamo che la  vendita-acquisizione della Paduletta possa e  debba avere comunicazioni di  merito.

Dunque buon lavoro,e ogni settimana puo’ essere piu’ laboriosa della precedente ,non e’ che ci voglia molto,ma certamente se lo augurano tutti i cittadini livornesi.

Anche perche’ se il ritmo di convocazione del  Consiglio Comunale e’ di una volta al mese ,quelli restanti per questa legislatura si contano oramai sulle dita delle mani,dunque li rendessero  fruttiferi in qualche maniera.Per lasciare traccia almeno .

di Gianfranco Lamberti

Questa volta la redazione è troppo ottimista. Dopo aver letto del tira e molla di Cantù e delle storielle raccontate dal presidente di SPIL, sono assai scettico.
Temo che si ripetano liturgie senza conclusioni pratiche, nè scadenze.
E mi domando a quanti livornesi interessi di sapere quante lettere di dimissioni ha mandato al sindaco il buon Cantù. Secondo una vecchia e nobile lezione, bisognerebbe capire dove è davvero il problema, che ritenere di crisi psicologica è francamente incredibile.
Anche l’ottimo Guarducci introduce il dubbio che non sia tutto da lettino dello psicanalista. Alè. Ed allora ci facciano il piacere e non perdano più tempo in questo modo. Altrimenti si fa solo una campagna elettorale per Grillo, vai a capire il senso.
E stiamo parlando di temi connessi alla delega dei servizi sociali e della casa, ossia, da sempre, uno dei punti qualificanti le amministrazioni di sinistra livornesi. Con personaggi straordinari che ci hanno dato lezioni di coraggio e di tenacia.
Io ho dovuto rinunciare solo a tre assessori, nei lunghi anni del mio mandato. A parte storie tristi ed indimenticabili , un assessore verde perchè quella formazione uscì dalla maggioranza per le questioni connesse ad OLT ed un altro per sue vicende giudiziarie del tutto estranee alla amministrazione. Senza tante storie e continuando a lavorare come e più di prima, senza alcuna incertezza.

Annunci

4 Responses to ” Il LETTINO DELLO PSICANALISTA “

  1. Sirio ha detto:

    Di questioni da discutere ,e sulle quali dare almeno degli indirizzi politici,ce ne sarebbero eccome.Quando leggo che per una prestazione medica cosi’ delicata come una mammografia a Livorno ci vuole un anno di tempo sale la rabbia,ed anche la voglia di mandare a casa qualcuno.Spero che non si perda un mese in chiacchiere per la campagna elettorale nazionale,ma si lavori per il territorio livornese.
    E che si chiuda presto anche l’ennesima puntata del rimpasto di Giunta.Se il sig.Cantu’ vuole lasciare gli si dica ciao,e si dia continuità al suo lavoro,se c’e’ stato.molto semplice ma anche basta con queste tiritere.

  2. Cantù liberato, dice Guarducci online. Quando si dice il senso dell’humour del cronista. Gabriele farebbe bene a spiegarci meglio il senso vero di questa liberazione, un dovere verso la città che lo ha eletto e per capire la questione politica. Quelle personali vanno rispettate e non ci entriamo, ma quelle politiche sono un’altra storia. E poi decida Cosimi come ritiene, sono più interessato, ovviamente , alla scaletta programmatica di questo anno residuo . I famosi cronoprogrammi, sui quali misurarsi per tentare di preparare il futuro.

  3. GHINO di Tacco ha detto:

    Da oggi iniziamo con una serie di proverbi e/o modi di dire Livornesi
    ammiccanti ed in tema con la vita politica “civile” (si fa per dire ….di questa città )

    IR PIÙ’ PULITO ..È C’IA LA TIGNA……..

  4. Ciano ha detto:

    Bimbi, questi vivono fori dal mondo!Abbiamo il porto sempre più giù in ogni statistica, la gente che ha bisogno di case, il commercio che sta chiudendo, ci è arrivato anche il giornale locale, quasi del tutto le serrande.Per non parlare del centro città, sempre meno vivibile per abitanti e croceristi, sempre più buio, sempre più in mano a spaccio e crimine. E questi che fanno?nuove chiacchere, nuove multe ai commercianti. E poi, la telenovela Cantù, invero assai poco appassionante, la nuova organizzazione dei diriigenti comunali che non sappiamo ancora se e quando partirà..ma è facile maramaldeggiare con questa Amministrazione! A quando un pò di fatti?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: