ANDIAMO “OLTRE” QUESTA PAGINA DI GESSO .

voltare pagina 2

di Gianfranco Lamberti

Sembra che qui, a Livorno, si viva quasi fuori dal tempo. A parte il piccolo particolare che tra poco più di un mese voteremo per elezioni assai importanti, dentro un silenzio assordante della politica locale, con pochissime eccezioni. Sarà che abbiamo il record italiano ( negativo ) di candidati cittadini che ricopriranno un seggio in parlamento, basta guardarsi intorno e fare qualche confronto con situazioni analoghe. 

Una situazione sul filo della depressione, alla rincorsa di qualche rotatoria e di qualche vecchia causa civile per rianimare una cronaca stanchissima e senza fantasia.
Noi stamattina presentiamo i candidati per i quali abbiamo raccolto firme in queste ore, quelli di Centro Democratico . Non sono aspiranti a nessuno strapuntino, ovviamente, ma sono la dimostrazione che a Livorno ci sono persone valide e di qualità, che la politica locale, piuttosto che rimanere imbalsamate in giochetti ormai consunti, potrebbe e dovrebbe valorizzare. Un modo per evitare di essere travolti dalla rassegnazione al nulla, che in questi anni ha mietuto vittime numerose.
Stamattina proviamo a dare il nostro contributo ad aprire una nuova stagione , a cui lavoriamo da tempo e che è necessaria più che mai, per risalire una china deprimente, di una città rappresentata ai minimi storici, con grande gioia di chi ha riempito vuoti ed inerzia. Voltiamo pagina, non se ne può più delle situazioni inconcludenti e senza prospettiva, che non sia quella di guadagnare tempo, nel gioco ormai consunto dello scaricabarile. Basta leggere le cronache delle commissioni, anche quelle più distratte ed omissive..

Annunci

One Response to ANDIAMO “OLTRE” QUESTA PAGINA DI GESSO .

  1. Kinto ha detto:

    Gia’,dobbiamo
    toglier il gesso sperando che l’arto ingessato,ovvero la città di Livorno,
    non abbia troppi tempi per la riabilitazione .
    Complimenti a Centro Democratico per questo contributo di qualità alla coalizione di centro sinistra.
    e’ quello che ci si aspetta,non una transumanza di pecore,
    ma di rispettabili cittadini.
    Il resto pare una Svendita Totale,e la Paduletta
    e’ uno degli esempi piu’ nitidi.
    Come se i beni di Spil appartenessero alla famiglia del presidente e non ad un intera città ,da ieri per oggi e domani,
    perche’ bene ripeterlo
    Livorno non finisce nel 2014 ,anzi..
    Saluti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: