Basta con i Pifferai


La Redazione

Inutile nascondersi ,viviamo tempi difficili tra lavoratori a spasso,disoccupazione ed ogni altro genere di emergenze che diventano cronocizzate se non “maneggiate” presto e con le dovute perizie.
La città ha bisogno di una guida solida per governare i molti processi sociali,alcuni dei quali davvero delicati,dai quali e’ investita.
Basta con i Pifferai magici alla Grillo ed a scendere in giu’ a tutte le sue caricature,anche locali.

di Gianfranco Lamberti
Stiamo programmando il lavoro del consiglio. Il primo punto al prossimo cc sarà quello del porto, meno male. Poi, dopo la sessione di bilancio, abbiamo calendarizzato la seduta sulla sanità . Era l’ora anche per questo. Anzi , abbiamo messo in cantiere un dibattito, insieme a Latorraca e non solo, sul tema del Welfare nel programma del centrosinistra ed in quello dei singoli candidati.
MERCOLEDÌ 21 POMERIGGIO SUGLI SCALI OLANDESI, 38.
Una buona occasione per ragionare di politica e di scelte serie

Annunci

3 Responses to Basta con i Pifferai

  1. Sirio ha detto:

    C’e’ bisogno a Livorno,ed in Italia di persone serie e concretezza.Basta con i Pifferai.

  2. Pifferai e confusionari inconcludenti possono essere dietro ogni angolo.
    Il reset delle commissioni consiliari sembrerebbe pacifico. Senza tanti drammi, alla luce di una delibera operativa nei termini di legge, che fotografa una nuova maggioranza ed i necessari adeguamenti degli assetti. Una cosa da risolvere in una decina di giorni per ridare slancio, si fa per dire, alla attività delle commissioni.
    Da quello che ho ascoltato nella conferenza dei capigruppo non vorrei che si rischiasse una ennesima panna montata, tra cavilli e cavillino.
    Non mi sembra possibile complicare senza fine la vita delle istituzioni ulteriormente, con simili fesserie.
    Meglio definire una volta pere tutte la nostra posizione su porto e sanità.
    Agli strapuntini difesi con le unghie lasciamo ci pensi qualcun altro.
    Oggi vado in commissione , che dovrebbe l’ultima, sul porto.

  3. La discussione sul porto , in commissione, rappresenta una buona pratica di impegno istituzionale su cose concrete e non chiusa negli steccati delle strategie di partito.
    Picchi dovrà fare un documento di sintesi che speriamo riesca a raccogliere tutti gli spunti emersi da un lungo lavoro di consultazione e che fissi scadenze precise ed ineludibili.
    Insomma, in parallelo alla discussione su capoluogo e riassetto delle province, questa del porto potrebbe essere davvero, secondo la migliore storia della citta’ , il luogo di una alta sintesi operativa e progettuale. Verso un futuro vicino e meno vicino.
    La migliore risposta, anche tosta verso scelte nazionali e regionali non condivise, a derive di un antagonismo in salsa labronica, che non porterebbe da nessuna parte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: