Quando finirà il tempo delle parole avremo anche l’ormai dimenticato piacere di giudicare fatti

La Redazione

Aspettiamo impazienti di valutare qualche fatto realmente intervenuto,qualche progetto gia’ licenziato,qualche planimetria gia’ firmata,qualche scadenza rispettata
perche’ a suon di buone intenzioni si sono lastricate tutte le vie dell ‘inferno possibile oggi a Livorno.
E lo stradario infernale e’ oltremodo pieno.Ci piacerebbe veder coniugati verbi ed azioni amministrative ,soprattutto di Autorità Portuale,
al tempo passato prossimo.Anche perche’ che senso avrebbe altrimenti pagare una Presidenza del Porto per risultati che vedremo poi casomai,e se c’e’ tempo???e magari mai??
Tante parole,compratevi un decalogo-pocket in libreria come da foto e dateci fatti.Come detto dal Del Corona Pd in Commissione Comunale :”e’ il momento di fare”

Annunci

3 Responses to Quando finirà il tempo delle parole avremo anche l’ormai dimenticato piacere di giudicare fatti

  1. Questa mattina in commissione abbiamo registrato una univoca valutazione degli esponenti della cosiddetta comunità portuale, che e’ esattamente quella di smetterla con i discorsi e di passare a decisoni operative in tempo utile per non perdere occasioni, a vantaggio di altri porti.
    Lo hanno detto tutti,senza eccezione alcuna. Addirittura meglio una decisione non condivisa da tutti che una sostanziale inerzia. Giusto.
    E le scadenze sono chiare, a partire da quelle di primavera per le crociere e quelle della porta a mare per la riparazioni ed altro. Se ci rifanno tutte le volte la storia della darsena Europa e poi nel frattempo perdiamo navi e lavoro, non ci sta più nessuno.
    Picchi si e’ impegnato, aspettiamo le proposte e le decisioni di Gallanti, non vi sono esami di riparazione, per nessuno.

  2. Sirio ha detto:

    e’ vero che a non fare non si sbaglia ,ma questa inerzia fa danni economici seri alla città,non solo portuale.Sembra quasi che Gallanti sia a Livorno a gratis,e che possa permettersi tutto cio’ che vuole ivi compreso di stare 3 giorni alla settimana in città,se ne ha voglia ovviamente.Per me questa e’ una delle grandissime vergogne dei giorni nostri livornesi.

  3. Kinto ha detto:

    Speriamo come dice il Dott.Lamberti
    nel rispetto delle scadenze prospettate.
    Personalmente ci credo poco,visti i mesi precedenti
    ed piu’ in generale un sistema Livorno che non muove piu’ una foglia.
    Oramai e’ un tirare a campare e arrivare alle scadenze elettorali,
    per sognare seggi parlamentari regionali
    o prebende pubbliche che per alcuni fortunati cascano dagli alberi.
    meno male che hanno dato litri e litri di corroboranti energetici
    al Kutufa’ che si racconta si stia muovendo tra comparsate televisive e finestre mediatiche varie
    come una pallina del flipper.
    Un Gattuso della politica,tutto cuore e polmoni.
    Alle volte sembra che Livorno sia davvero un set cinematografico di un film di serie B.quando va bene B.
    Saluti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: