CERCARE SOLUZIONI PER LE 600 FAMIGLIE DEL BORGO DI MAGRIGNANO MENTRE I BILANCI SPIL SONO BOMBE AD OROLOGERIA ?? BRAVA ARIANNA TERRENI E LA SUA COERENZA !!

Redazione

Aiutare a trovare una soluzione per il Borgo Di Magrignano mentre i bilanci SPIL restano una bomba politica ad orologeria …

Liberare e ricostruire .

GLamberti
“oggi ho avuto un piccolo contrattempo e sono arrivato in Piazza Civica verso le 10,30.
IlConsiglio era già stato sciolto, per assenza di interventi nel merito dei provvedimenti di bilancio presentati.
Una scena desolante, con un liberi tutti che fa spavento.
Liberare e ricostruire, mi sembra sempre più indispensabile, chiedendo a tutti , a partire dagli assenti di ieri e di oggi, anche il sindaco ieri mancava e non si trattava di un provvedimento banale, quello sul CTT, visto che il numero legale è stato ottenuto per miracolo, nonostante le meschinelle iniziative di qualche ex borgheziano che cercava alleati nel centro destra per farlo mancare.
A proposito della coerenza di chi saltabecca di qua e di là che, giustamente richiama sulla Nazione una bella persona, come Arianna Terreni, a proposito di diritti civili .
Speriamo che la città capisca in fretta che voltare pagina è urgente e che non si può lasciare tutto in mano a personaggi, vecchi e nuovi, che non hanno dignità e senso delle istituzioni.
Ne riparliamo , ma ormai siamo verso le scene conclusive di una stagione, che ci ostiniamo a frequentare per limitare i danni.”

Annunci

7 Responses to CERCARE SOLUZIONI PER LE 600 FAMIGLIE DEL BORGO DI MAGRIGNANO MENTRE I BILANCI SPIL SONO BOMBE AD OROLOGERIA ?? BRAVA ARIANNA TERRENI E LA SUA COERENZA !!

  1. henry w.brubaker ha detto:

    Lamberti,un 8 a “Lambertillo” su Spil,una campagna cui aderisco con assoluta convinzione specie dopo le sirene notturne.Un 6 di stima a Lamberti,esperto navigatore di acque labroniche,sul voto favorevole al CttNord.Rimarrà alla storia l’affermazione “ma vi rendete conto,tre anni di presidenza a Livorno “(Fontana)”.Speriamo che bastino per portare a compimento almeno le fondamenta del Deposito Atl,unico blocco patrimoniale che porterà in dote al Consorzio (di cui non si conoscono capitalizzazione e fabbisogno occupazionale) la disastrata situazione di Atl.Peraltro,non è vero che Atl sparisce perchè rimane in vita come “bad company”,cioè come terminale di debiti e contenzioso a totale carico del Comune.Cosimi e Bettini non segnalati.Non c’è male.Quanto al riequilibrio di bilancio,non poteva essere diversamente dopo che Nebbiai ha giocato a nascondino da ferragosto in poi.Tutto posticipato al 31.10,ivi compresa la rimodulazione dell’Imu.Peraltro,come avevo anticipato,si rivelano infondate le cifre diramate intorno al 10 agosto.Nello schema di delibera si ammette che non è possibile quantificare l’entità dei tagli da spending review,Insomma,tante chiacchiere (e tanto terrorismo psicologico)per nulla.Forse per coprire i buchi veri.Quelli stanno da altre parti.

  2. esattamente, la media dice 7 ( tra 8 e 6 ) non mi lamento …. mentre leggiamo le carte per capire i buchi veri! è tutto posticipato. Credo però che abbiano sbagliato i conti almeno di un anno, per molti aspetti. Prima o poi la spieghiamo meglio. Ancora un pò di pazienza. Hb apprezzerà.
    Ora vado a vedere se qualcuno si ricorda che stasera c’è un Consiglio Comunale

  3. Kinto ha detto:

    Come dice spesso il dott.Lamberti
    la vera preoccupazione,tra le molte sono i bilanci delle partecipate
    a partire da Spil.Aspettiamo di sapere i dati certi,
    ma i 28 milioni tirati fuori per l Odeon sono un oscenita’.
    Congelato il “pensiamo in Grande”,
    dopo anni e anni di proclami,
    e per riallacciarmi alla discussione di ieri sera in Consiglio
    il punto non e’ il numero degli assessori,
    ma cosa fanno e producono per la città.
    Non manchera’ l impegno certamente
    ma i risultati latitano come l acqua nel deserto.
    Chiudo ridendo sulla manfrina di quello dell Idv che si ricorda
    di essere all opposizione solo per cambiare il banchino
    come alle elementari per accodarsi ai banchi di sinistra,
    scimmiottando improbabili coalizioni(ma chi puo’ volere con se’ un ex fervente Borgheziano?)
    pero’ non si ricorda di essere all opposizione quando presiede abusivamente ed a mo di sezione di partito
    la VI Commissione.
    Finiranno tutte queste buffonate prima o poi?
    Saluti

  4. ieri sera si è approvato il provvedimento sul bilancio, con una discussione ridotta a qualche minuto. Un Consiglio Comunale che oscilla tra applicazioni cronometriche dei regolamenti ed una situazione, dentro e fuori il palazzo, che sembra quella di una partenza per le ferie, senza un senso logico e politico.
    Ed allora abbiamo anche l’inedito delle liti in giunta, delle crisi di nervi di questo e quello, degli assessori che vogliono sfondare e di quelli che vogliono pavimentare, degli striscioni dell’unione inquilini ( supertollerati con lettura perfino dei volantini e di quelli che invece suscitano superpermalosità, come quelli, educatissimi, di Borgo di Magrignano ).
    Ma datevi una regolata un pò tutti e pensate che la città non è un parco dei divertimenti ed il consiglio comunale non può essere ridotto a questo. E nemmeno le commissioni consiliari, che vivono di baruffe tra giunta e qualche presidente, con qualche comitato chiamato di tanto in tanto a fare cornice alle performance dei duellanti.
    E la stampa che , ovviamente, cancella tutto ( lo farei anche io, per carità di patria ), oppure si limita a riferire sul folklore, piuttosto che entrare nel merito delle rarissime cose serie che emergono.
    Una città sull’orlo del nulla. Un sussulto di dignità, ci vorrebbe eccome,bisogna che lo capiscano quelli che hanno le maggiori responsabilità e non possono immaginare di far andare avanti la baracca in questo modo. Altro che agende di lavoro e crono programmi, consigli sul porto e sulla sanità, scadenze da rispettare e partecipate da controllare. Tutto in attesa di chissà che e di chissà chi, con la certezza delle prossime baruffe sul nulla.
    Un quadro a tratti desolante, mai visto a questo livello in quelle aule, vi assicuro, tra propaganda demagogica da due lire ed impegni fantasiosi annunciati e riannunciati, senza seguito alcuno.
    Così l’assessore al ramo può annunciare che ci deve essere un malessere sociale, visti i dati del censimento. Ma dai, magari non ce ne eravamo accorti. Dall’Odeon in poi.

  5. St. John ha detto:

    >abbiamo anche l’inedito delle liti in giunta

    ci sono gruppi dirigenti che finiscono in tragedia e gruppi dirigenti che si spengono nella farsa. Quest’ultima a Livorno sembra una strada obbligata,Siccome quando un gruppo dirigente si spenge nella farsa ogni atto di dignità è escluso, a priori, c’è solo da attendere la lotteria della primavera del ’14. Che si baserà sui risultati della lotteria del ’13 che promette, di per sé, emozioni forti.
    Parlare di contenuti di fronte ad un serraglio di improbabili di tale composizione è più inutile che arduo.
    Personalmente sono contro l’esistenza stessa di una multiutility, idrovore di risorse dei territori, ma prenderei in considerazione l’esternalizzazione dell’intero consiglio comunale ad una azienda del genere. Potrebbe andare persino meglio di ora.

  6. Non ho idea di che idea abbia S.J. del Consiglio Comunale. Ho l’impressione che sia fin troppo benevola, non dovendo assistere di persona ad una rappresentazione grottesca ed, a volte, provocatoria. Al punto da non riuscire sempre ad essere spettatore indifferente. Speriamo bene.

  7. Ludom ha detto:

    Veramente bello l’intervento di Lamberti! Vibrante come un j’accuse……anche se, ma cosa ci si vuol fare, è proprio incorreggibile.
    Alla fine una frasettina tradisce uno dei pochi autentici “ottimisti del fare” che io conosca (e siamo già a mezzo Gramsci!).
    E’ proprio solo un lapsus: “Un quadro a tratti desolante…..”
    “A tratti”, Lamberti?!?
    Magari a rivolgersi “al” deserto non si fa la fine del Battista che parlava “nel” deserto. Però si rischia comunque di cibarsi a locuste. ;-)
    In ogni caso, come livornese, ringrazio.
    Credo che abbia ragione Conte. Non se ne può più!!!
    Mi consola la precisione degli interventi di hb, la sapientia cordis di Alessandro, l’esattezza tagliente di tutti gli altri amici e il pessimismo dell’intelligenza di Santo, che però ci consiglia di vederla come farsa.
    Nonostante l’incredulità, penso proprio sia un consiglio da seguire Sperando di non morire davvero, anche se di risate.
    Già, le città nascono e muoiono…………alcune sono anche rinate!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: