FERIE INFINITE E PRESE IN GIRO

Domani dovremmo fare una Conferenza dei Capigruppo sulla vicenda dell’area vasta costiera e del capoluogo. Non è stato messo nessun punto all’ordine del giorno del successivo Consiglio, sul tema.
Poi dovremmo programmare il Consiglio sulla sanità, ma non se ne ha traccia, il documento preparato andrebbe rivisto, ma non abbiamo notizie. Leggiamo spot sulla stampa e non si capisce l’effetto della Spending Review sul nuovo ospedale e tutto quello che ci gira intorno. Gare, incarichi, investimenti in corso e futuri, urbanistica, infrastrutture e servizi da tutelare. Altro che scommesse sulla sostituzione della Calamai e futuri piatti di lenticchie, di cui tutti parlano.
Sul porto dovremmo programmare atti ed audizioni, per arrivare entro il 20 ad approvare delibere che riguardano il nuovo PRG e tutto le altre storie, ma nessuno ci ha ancora mandato una data od un foglio di carta.
Entro settembre dovremmo vedere la variante anticipatrice sulle colline livornesi, secondo gli impegni assunti direttamente dal sindaco, vedremo se arriverà qualcosa.
Dovremmo chiarire la vicenda dell’ortofrutta.
Magari dovremmo conoscere i conti di SPIL, quelli che ci negano da una vita, per vedere come quadrano gli investimenti avventurosi sull’Odeon , che ci sono stati garantiti un numero imprecisato di volte e per capire quanti sono quelli che parcheggiano davvero nella nuova struttura. Per non parlare della TIA sui fossi e del commissario Rosi, che copre i vuoti di quelli che c’erano prima, a legislazione invariata. Vuoti onerosi ed irresponsabili, almeno a seguire Rosi.
E via declinando, in attesa che tutti finiscano le ferie oppure che si accordino sui piatti di lenticchie.
Segnali non confortanti a dir poco, al tempo delle primarie e delle campagne elettorali già iniziate, per oggi, per domani e per dopodomani.

Annunci

5 Responses to FERIE INFINITE E PRESE IN GIRO

  1. dipendente comunale allibito ha detto:

    Attraverso il vostro blog vorrei partecipare al concorso del sindaco sulla spending review.
    Propongo questo.
    Propongo di licenziare tutti i dirigenti comunali e di mandare a casa tutti gli assessori, perché dovevano essere proprio loro a sapere come risparmiare e rendere efficienti i servizi comunali.

  2. certo si risparmierebbe parecchio. ci sono cose possibili e cose impossibili. il numero degli assessori potrebbe essere assai ridotto, intanto…..

  3. henry w.brubaker ha detto:

    Lamberti mette in fila una serie di impegni notevoli.Francamente non so come si moduleranno con l’agenda Monti e l’inizio della campagna elettorale.Il Sindaco ha inaugurato una fase da one man show che non promette nulla di nuovo,tenuto conto che buona parte di quello squilibrio è determinato da mancate riscossioni dell’acconto Imu di competenza.Figuriamoci quello che avverrà a Dicembre ad aliquota Imu invariata.Mettendo nel conto che la spending livornese vale almeno due milioni di euro.Un gran polverone,compreso il concorso a premi a favore dei dipendenti messo su per contenere gli sprechi,concepito per per azzerare ogni forma di conflittualità sociale sulle politiche fiscali del Comune ed accentrare ogni tipo di controllo (in tre mega funzionari) sulle ricadute della spending nella macchina comunale.Ma la politica che ci sta a fare?

  4. cesare trucchia ha detto:

    la ricetta di dipendente comunale non mi piace.
    abbiamo bisogno di assessori e di funzionari.
    cosa diversa chiedere risultati e rendiconti e su questi argomenti valutati e in caso di accertato fallimento sostituiti.
    il discorso premi ai funzionari non mi convince,è paragonabile al porcellum, hai la possibilità di scegliere dei nominati,non l’obbligo.
    una possibilità non é un obbligo, di nominare se non eletto e quindi di accettare- previsto un premio,se non lo ritieni opportuno dichiararlo e chi ne beneficia non accettarlo.
    basta alla “guerra della demagogia”.
    viviamo una fase dove chi dissente o chiede conto sugli atti,anche attenendosi ai risultati,lo fanno apparire demagogo. già è un passo avanti, di solito si diventa fascisti.
    situazione mercato ortofrutticolo,mi attengo ai fatti, ad oggi 200 persone e più non hanno certezze; devono sperare nella soluzione B.nell’ attesa, chi chiede,si informa,appoggia e dissente è un demagogo. se no, chi lancia queste frecciatine non ha atteggiamenti di intimidazione poco nobili?

  5. oggi abbiamo discusso anche dell’agenda delle cose da fare in Consiglio, comprese le vicende portuali. Ci ho capito poco o niente, sul come riusciranno a mantenere gli impegni assunti e le scadenze prescritte. Ero troppo attratto dalle storielle sul capoluogo.
    Quanto al polverone di cui parla hb, è sempre la stessa storia. Un concorso di idee ….. io ero rimasto al parco giochi all’ippodromo. Ma il polverone, ossia la confusa sovrapposizione di molte cose, che comunque consente all’ultima trovata di cancellare quella precedente, diventa sempre più inestricabile.
    Vi ricordate Fantozzi a pesca con Filini, che alla fine si trova annodato nelle lenze….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: