CE LA FARANNO A DISTRUGGERE ENTRO IL 2014 IL LUNGOMARE ? CON QUESTO LAVORO ‘MATTO E DISPERATISSIMO’ SI. E GALLANTI UN MESE DI FERIE. COMMOVENTE.

Redazione

Oggi Guarducci sul Tirreno spiega come il lavoro ‘Matto e disperatissimo’ di questa amministrazione stia riuscendo ( non facendo niente !) in un’opera di demolizione reale del LUNGOMARE livornese.
Gallanti il genovese ed il suo romano Segretario da decine di giorni in ferie .
Arriveranno ad un mese di ferie. Grazie ancora a quella classe dirigente del Pd che in accordo con il ministro Matteoli ha cercato e voluto il PRESIDENTE ‘TURISTA PER SEMPRE’ (il gratta e vinci ).

GLAMBERTI
“Devo leggere ancora, risalendo in treno.
Tuttavia meglio la stampa che si occupa del lungomare abbandonato, qui ed ora, che quella che pensa al 2032, alle aree supervaste, ad Alice nel paese delle meraviglie e via dicendo.
‘ Odissea nello spazio’per non chiedere conto delle navi rimandate indietro, tra una vacanza e l’altra.
Dice bene la Redazione , altrimenti a cosa servono le indennita’?
Consigliabile, per rimanere con i piedi per terra, anche Macaluso sul Corriere.
La sua diagnosi sulla destra populista da Di pietro a Borghezio, l’abbiamo verificata a Livorno da un po’.
E la sua coerente difesa di Napoilitano e Violante convince, sta con i piedi per terra e nonb sulle nuvole del nulla per gli strApuntini prossimi venturi”.

Annunci

12 Responses to CE LA FARANNO A DISTRUGGERE ENTRO IL 2014 IL LUNGOMARE ? CON QUESTO LAVORO ‘MATTO E DISPERATISSIMO’ SI. E GALLANTI UN MESE DI FERIE. COMMOVENTE.

  1. Ciano ha detto:

    Il lungomare dal Cantiere alla Terrazza, è un deserto di luci, come del resto è stato un deserto di proposte ed iniziative da parte dell’Amministrazione che, davvero stoltamente, ha sempre escluso il lungomare dalle celebrazioni delle varie “notti” blu o bianche che fossero..Tralasciando lo stato di vergognoso degrado delle baracchine lato cantiere, ad oggi un tarponaio, devo dire che neanche le altre baracchine hanno di fronte a loro stesse un quadro migliore, fioriere deturpate, immondizia, scritte murarie idiote, moto e motorini che sfrecciano in area pedonale tra passeggini e bambini, devastendo quel che resta della pavimentazione. Chi doveva controllare? Perchè non lo ha fatto? Perchè non sono stati messi almeno dei pioli?Perchè il lungomare è stato ed è, tagliato fuori da tutto, lasciato al buio, all’abbandono, al vandalismo e all’arbitrio dei prepotenti?
    E ancora, come livornesi, la città d Liorno pullula talmente di lavoro e opportunità da potersi permettere di lasciar morire lungomare(con conseguenti chiusure e perdite di lavoro) e centro(guardate lo stato in cui versa largo duomo e l’area limitrofa)?

  2. Kinto ha detto:

    A me pare che tutti i nomi dati alle varie ondate di calore infernale
    Caronte Minosse Lucifero etc,
    potrebbero bene bene affibiarsi a due o tre Assessori e Capo
    cordata,per noblesse oblige quanto meno.
    Una discesa afosa negli abissi.
    Tutto deturpato,lasciato all incuria piu’ indigesta
    e dopo 8 anni ,ancora pensano.
    Quando poi ,giustamente da un punto di vista editoriale
    si lanciano sondaggi on line su come rilanciare la citta’
    vuol dire che la misura e’ colma di ogni fanghiglia.
    Sono fuori citta’,ma credo che Amministrazioni del genere
    saranno portate come esempio limite,da non ripetersi nelle future generazioni.
    Speriamo in Beatrice e aspettiamo che passi cio’ che e’ previsto che passi sino a scadenza naturale,
    poi mi sa finiranno i vari mostri mitologiic e si tornerà alla civilta’.
    me lo auguro almeno.
    Saluti a Ludom
    e comunque la vicenda AAMPS commissariata,Tia piu’ alta d’Italia per anni e per molti,
    non riscossa per altri e personaggi castati
    con i danni milionari che hanno presieduto in corresponsione di stipendi alla Marchionne,
    forse mi sdegna piu’ di tutto il resto.Un’azienda pubblica diroccata per decenni a venire.vergogna.

  3. il lungomare , rifatto dalla terrazza in poi con grande passione dalle amministrazioni che ho guidato, meriterebbe ( avrebbe meritato) maggiore attenzione. il perché ciò non sia accaduto è in parte inspiegabile . lasciare andare in degrado una parte così significativa della città, non è giusto.

  4. cesare trucchia ha detto:

    Per il Sig.Ciano. Anche la ristrutturazione del Mercato centrale è iniziata nel periodo di Lamberti sindaco,poi è continuata,ma non c’è mai stata la volontà di occuparsi del centro con un piano complessivo.si interviene sempre e solo per emergenza o per fuggire dalle proprie responsabilità. se si trova a passare dal mercato centrale,non potrà far a meno di notare agli ingressi dei bruttissimi pannelli che avvertono gli avventori del pericolo di un pavimento disconnesso perché antico. non vorrei che questi servissero unicamente a tutela di qualche amministratore. pensi il MC ha fatto scrivere fiumi di parole ai cittadini per proposte nel periodo pensiamo in grande e per ora ci dobbiamo accontentare solo di strettissimi dissuasori .è dall’ultimo trimestre del 2009 che abbiamo avanzato piccoli suggerimenti e ancora nulla.pensi che ho deciso,se non ci sono soluzioni reali,di starmene un “po’ da parte” nel mercato. e pensare che ci sono partiti che hanno fatto della partecipazione la loro bandiera,forse solo sulla carta e a qualche festa

  5. Ludom ha detto:

    Di numeri ne vedo dalla mattina alla sera e di questi tempi è proprio dura. È certamente un lusso e uno spreco che, forse solo dopodomani, non ci potremo più permettere, meno male però che oggi abbiamo l’aria condizionata dove lavorano quelli che sono i privilegiati dei ricchi del mondo………mentre la polizia, come sempre, spara su minatori inermi.
    Ne vedo così tanti di numeri che ho rinunciato a pensare che misurino qualcosa di più di semplici tendenze. Direte Voi: o cosa t’aspettavi, o un va già bene così? Sì, sì! Da tempo ho superato la fase cartesiana.
    È che poi con numeri predisposti in qualche modo si scrivono bilanci, finanziarie, leggi di stabilità e a giudicarne l’attendibilità e poi a votare le “contromisure” da adottare non pensare, caro Conte, che ci siano persone tanto più capaci di Filippi; forse più scafate ma i più sono solo chiacchieroni. Ci sono persone capaci, certo, purtroppo adesso è più facile trovarne nel centro destra ma sono isolate.
    Anche se ho visto numeri diversi, il grafico del link postatoci da Santo “all’alba”, esprime chiaramente le tendenze. Lo dicevo tempo fa su queste pagine: ma la bilancia dei pagamenti non la guarda più nessuno? La bilancia tutta, anche quella in conto capitale e, interessantissima oggi, quella del conto finanziario.
    Vi si legge come in uno specchio e qualcuno, Santo, guardandola sarebbe anche capace di tesserti le lodi del centrosinistra. Tu cosa dici, nel 2011 con Monti stiamo sterzando? Hai voglia di paginate di Repubblica, Corriere (un po’ meglio, come sempre!) e Unità! La realtà non cambia.
    Siamo nella cacca in Italia e a Livorno…….ma ce la faremo ;)
    Kinto bello, da domani stacco un po’ anch’io. Vado al fresco ma nelle vicinanze, perché non me la sento di allontanarmi troppo da una stagione così particolarmente brillante della nostra Ovosodo Valley 2004-2014

  6. capisco lo stato d’animo di Cesare, le soluzioni reali, in qualche modo una verifica di una iniziativa politica sul territorio tesa a dare un senso ad un impegno civico senza strapuntini e teatrini non si vedono e molti ci chiedono ma chi ve lo fa fare di stare ancora dietro a queste storie. Ed alle molte improbabili comparse di una sceneggiatura prevedibile.
    In fondo questi qui sono sempre lì e non concludono nulla, oggi tornando a Livorno, un esercente storico, nei pressi della mia abitazione, diceva che una situazione così rassegnata e piatta non la ricordava. In altre fasi , ricordavamo che c’erano perfino quelli che venivano a contestare l’inaugurazione della Terrazza, del Goldoni , del Palazzetto. Una città frizzante e dinamica, ambiziosa e tosta. Difficile da interpretare , ma assai viva ij ogni occasione, con risultati tangibili e concreti. Oggi, parlando con le parole del mio amico dietro il banco, la peggiore percezione che si vive, diffusa, è quella della rassegnazione, Guarda caso uno stato d’animo simile a quello sfiorato da Cesare, al Mercato. Altro che 2032 e film del cavolo.
    La deriva più pericolosa è proprio questa, la sfiducia e la rassegnazione in una città come Livorno. Con quelli che ci convincono a guardare lontano, quello che potrà succedere tra venti anni. Non riusciamo a programmare e definire seriamente un posteggio per auto, figuriamo ci tra ventanni. Con concorso a premi,anzi con concorso di idee annesso, ci mancherebbe altro non dare voce alla partecipazione ed alla fantasia…..
    Non so se ce la faremo, ma accettare Livorno declinante in una Ovosodo Valley non si può proprio. Lucifero, prima o poi, lascerà spazio a qualche temporale rinfrescante. Oggi non si respira per l’afa, peggio che al sud, ma non durerà in eterno. E Livorno non è fatta solo di comparse ed aspiranti agli strapuntini. Questo proprio no, non è sicuramente così.

  7. a proposito, anche a Castellammare di Stabia, ho viaggiato con un ragazzo di lì, sanno dove andrà la Concordia.
    Noi lo abbiamo spiegato da mesi, su informazioni circolanti in ambito fincantieri e disponibili. Basta chiedere.
    Ma questi qui sono in ferie perenni prepagate, tornano a settembre inoltrato, che volete che gliene importi…
    Aspettando Juve Stabia Livorno. C’è anche Danilo

  8. henry w.brubaker ha detto:

    Normalmente a un anno e mezzo dalla chiusura di un mandato si cominciano a tirare le somme,a vedere qualcosa insomma.improvvisamente il Tirreno,dopo il suo viaggio nello iperspazio del 2032,irrompe nella babele di Pensiamo in Grande e si domanda perchè un solo condominio su 28 abbia aderito alla proposta di ristrutturazione dei Portici.Investigando investigando scopre che a breve “dovrebbero”partire le raccomandate che obbligano i concessionari delle aree pubbliche a delimitare lo spazio esterno della somministrazione con fioriere anzichè con plexigas.Si parla di un progetto integrato d’ambito (con regolamentazione di fioriera e ombrelloni non sponsorizzati)licenziato dalla Giunta nel maggio scorso per dare una disciplina unitaria all’occupazione di suolo pubblico in area commerciale.Quando solo un anno fa piu’ di un esercente si era attrezzato in tal senso con tanto di geometra e di relazione autorizzata per la delimitazione con plexigas,appunto..Quanto ai 27 condomini 27 allora,in mancanza di accordo bonario in attuazione di una convenzione del 1950,dovrebbero partire secondo la vulgata del quotidiano le piu’ volte annunciate ingiunzioni a mettersi in regola. Per tutto questo (che incrocia bilanci aziendali e familiari) non c’è stato uno straccio di conferenza stampa,tanto meno di comunicazione pubblica preventiva.Cosa aspettarsi da una amministratrice (la stessa che oggi discetta di contenziosi inestricabili sul lungomare ) che si esprime solo con lettere raccomandate (non ancora inviate peraltro) o grazie alle indiscrezioni pilotate del Tirreno, prontissimo da parte sua a ingranare la polemica contro il “conservatorismo” dei commercianti e lo spirito rousseauiano dei cittadini livornesi?

  9. Farfalle intorno al lume, che volano senza costrutto. E passano mesi ed anni senza lasciare traccia. In attesa del 2032! Una dimensione del tempo rarefatta. Una insostenibile ed inconcludente leggerezza.

  10. Ciano ha detto:

    Buonasera, dice bene il Dott. Lamberti, il restauro del lungomare non è un evento di 50 anni fa..eppure adesso il lungomare versa in una situazione di pauroso degrado,i soldi pubblici che la comunità ha pagato per il suo recupero sono andati a farsi benedire, come la volontà di portarvi un aumento del commercio o come l’ormai “fantasmagorico” Piano della costa. Tutto questo non doveva accadere e se è accaduto, oltre che alla stoltezza e all’insipienza dell’Amministrazione comunale, è stato perchè la società civile livornese non ha vigilato abbastanza.Dice bene, Dott Lamberti, si contestavano inaugurazioni e recuperi, ma non si è MAI CONTESTATO IL DEGRADO, la sporcizia, l’inciviltà dei prepotenti ..forse faceva meno radical chic!
    Che importa se chiudono esercizi, che importa se ragazze e ragazzi, che vi lavoravano, vanno a casa?Abbiamo tanto di quelle risorse e di
    quel lavoro da buttare che, città di mare e sul mare, da almeno 3 estati possiamo permetterci un lungomare SPENTO E DESERTO!

  11. Non so se radical chic o logiche di partito, eredità culturali pesanti e di difficile gestione.
    Certo è che ora siamo rassegnati anche alle tasse sull’acqua ed al fatto che ce le chiedono con cinque anni di ritardo.
    In altri tempi avrebbero chiesto conto a qualcuno, dentro e fuori il partito, oggi va tutto in cavalleria. Un degrado anche questo, forse il principale.

  12. St. John ha detto:

    devo dire che stamani sugli scogli si riposa d’incanto. Sara’ per quello che lo storico aggiunge con leggerezza una categoria, ibarcaioli, alle altre gia’ stimate tra i creduloni del 2009 (arci,limoncini,coreani,artigiani..) che hanno contribuito all’ultima , forse ultima sul serio, vittoria del pd. Ho mandato a Senza Soste un contributo su Landi ma stavolta forse lo difendete ;-) http://senzasoste.it/locale/sergio-reagan-landi-relitti-liberisti-dallo-spazio-profondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: