VIVA WLADIMIRO

Con uno sguardo agli splendidi templi greci ed un altro alle bufale ( quelle che pascolano e quelle della politica livornese on line ) oggi ci sono cose serie da commentare.
A partire da un lineare e lucido Reichlin sull’ Unita’ . Lettura consigliabile al posto delle polemichette da beach volley del pd alla fonzie di ieri. Buoni maestri servono sempre.
Ma tornando a Livorno, tre spunti. Il notevole pezzo di Wladimiro sul porto,mette in fila le questioni, che non dipendono dal destino e dai seminari sui porti anseatici, ma dalle cose da fare e subito, per non continuare a prendere per i fondelli una citta e quelli che non vogliono rassegnarsi alle occasioni perdute in mezzo ad un mare di chiacchiere e convegni. Scelte da compiere e non rinviare, vacanze profumatamente pagate per manager che non concludono nulla, ragazzi livornesi lasciati a litigare tra di loro per un posto di lavoro. Una indecenza che non possiamo accettare, tra una vacanza e l’altra. Wladimiro dice pane al pane e vedremo nelle sedute programmate del Consiglio, se avremo comunicazioni in libertà o decisioni serie su atti cogenti. Un nodo non eludibile. Mentre la Concordia va a Palermo, ma ce lo avevano detto e noi lo avevamo scritto, da mesi. A proposito di teatrini.
Così come sarà bene capire come succede che, leggendo il bell’articolo sul Tirreno, che noi siamo i più tassati della Toscana. Dopo aamps e Spil , ecco un’altra storia, ai tempi della Spending review, da capire carte alla mano e non discorsi. Veramente una sproporzione enorme, stando al giornale, che non dipenderà solo dal destino oda Monti. Vedremo il 5 settembre, in Consiglio, ma assai prima se finalmente ci daranno un minimo di documentazione, da leggere e studiare. A poco valgono i lamenti di ferragosto , magari sadicamente proposti da cronisti in forma preliminari di champions.
Ieri sul Corriere, si metteva in discussione la convivenza tra bufale e templi. Tra mozzarelle da vendere, che impediscono gli scavi ed i templi della magna graecia, conio loro messaggio di rigore e di cultura vera e non appiccicaticcia.
Magari il parallelo tra Nettuno e Wladimiro sarà eccessivo, ma almeno qualcuno , che parla di cose serie e non di bufale da beach volley , e’ rimasto.
Meno male, almeno così capiamo meglio con quale turista per caso dobbiamo prendercela alla prossima nave rimandata indietro , con tutti i posti di lavoro connessi.
Se poi gli dei ci farano il miracolo che interrompano le vacanze , si mettano lavorare sul serio e consentano di firmare contratti , saremo i primi ad accendere una fiaccola votiva. Anzi, magari l’accendiamo subito, facendoci largo tra le bufale, potrebbe anche servire.
Anche se farsi largo tra le bufale,in attesa di candidature sperate ed insperate, e’ assai dura.

Annunci

One Response to VIVA WLADIMIRO

  1. Ludom ha detto:

    Eccesso sarebbe volessimo paragonare Poseidon a Wladimiro. Se invece ci limitiamo a farne il dio eponimo, forse forse cogliamo nel segno senza rischiare l’hybris, che è invisa agli dei.
    Nessuno può rubare, al Dio, la virtù enosigea ma Wladimiro, in quanto a volontà e impegno a “scuotere”, ne è un degno seguace.
    La Redazione titola “Viva”, da parte mia vorrei aggiungere un “Grazie”………poi, ovviamente, e Wladimiro lo sa, la si può pensare in tanti modi ;)
    Buon Ferragosto a tutti!

    PS:….tanto siamo in Magna Grecia. Hb ha sfiorato il vaticinio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: