UNA STAMPA CHE CANCELLA IL CONSIGLIO COMUNALE SUL PORTO MA IN SPOT CONTINUO PER GALLANTI E BACCI. È GIÀ CAMPAGNA ELETTORALE ?

Redazione

Da mesi ormai una parte della stampa cittadina scrive lo stesso articolo su e per Gallanti e Bacci. Solito articolo di discorsi senza un atto significativo e concreto, ma l’importante sembra far fare bella figura a Gallanti e Bacci, nessun problema … ma il CONSIGLIO COMUNALE CHE CERCA DI DARE DELLE SCADENZE E CONTENUTI REALI A COSIMI E GALLANTI SUL PORTO VIENE CANCELLATO.
È INIZIATA LA CAMPAGNA ELETTORALE, MA QUALE ?

GLAMBERTI

“Oggi la stampa cancella completamente il dibattito , durato molte ore, in Consiglio Comunale sul Porto.
Magari per dedicarsi alla replica di articoli somministrati numerose altre volte, sull’aria fritta, come quella della inutile richiesta di zona franca, replica di richiesta fatta a Ciampi a suo tempo e declinata per motivi che non sono cambiati da allora, anzi.
Men che meno, credo, interessa di sapere se si aggiunge un posto a tavola nel comitato portuale.
Viceversa la credibilità di impegni che ieri sono stati declinati con inedita precisione da Bruno Picchi, rappresenta il vero ed unico modo per capire se ci stanno riempiendo di chiacchiere e di spot, oppure no.
Certo se mettiamo in fila le cose da portare in approvazione di qui a settembre e poi a dicembre, ultima chiamata prima delle pause elettorali, le questioni paiono assai poco credibili.
Mentre altrove costruiscono stazioni marittime e non chiacchiere.
Si tratta di capire se perderemo ancora navi e commesse, posti di lavoro e finanziamenti oppure no.
Se Gallanti si mette a fare qualcosa di concreto per risolvere le criticità esistenti o continua a lavarsene le mani, se viene o meno nave Concordia e via dicendo.
Ma tutto questo, discusso puntualmente in Consiglio, non ha meritato alcuna attenzione mediatica.
Eppure, tanto per fare un esempio, ci sono contratti da onorare con i grandi della crocieristica mondiale che probabilmente salteranno, se si va di questo passo.
Parlo di scadenze a primavera prossima e non di zone franche dal comune senso del pudore, di cui in una stagione declinante, anche in qualche pezzo di informazione, non ci si rende conto.
Non vorrei che ci si stesse preparando ai gioiosi rendiconti del nulla, a futura memoria. Ma non credo, in fondo non servirebbero ormai più a nessuno.
Nemmeno a Livorno.”

Annunci

4 Responses to UNA STAMPA CHE CANCELLA IL CONSIGLIO COMUNALE SUL PORTO MA IN SPOT CONTINUO PER GALLANTI E BACCI. È GIÀ CAMPAGNA ELETTORALE ?

  1. Alessandro Latorraca ha detto:

    “…..in fondo non servirebbero ormai più a nessuno”.
    La chiusa dell’intervento di Gianfranco Lamberti mi sembra renda conto di una stagione che forse non tutti riescono o non vogliono percepire come,diciamo, particolare, per non dire drammatica.
    Due dibattiti centrali in consiglio su TPL e poi porto..nessuna risposta, nessuna sottolineatura.
    Viene usato un linguaggio obbligatorimanete novo, perchè i tempi sono nuovi e non ci rendieamo conto di quello che sta acadendo.
    Verremo tutti spazzati via perchè semplicemente inadeguati e qualcuno pensa che ci si possa salvare con la tattica dello struzzo..che tanto poi arriverà un Pantalone qualsiasi e sistemerà tutto, in fine dei conti passerà la tempesta. Ma questa è la clasica tempesta perfetta, che va compresa bene, intorno ala quale ina comuinità amche locale è chiamata a riposiziobarsi.
    Come per porto o il TPL.
    non si torna indietro, il gestore sarà unco, sarà”di una terra lontana” molto probablemnte, in Germania, in Francia?. Non è questione oggi i piangere sul latte versato come parte delle oppoizioni hanno fatto l’altra notte .
    Chi ha sbagliato su ATL, su SPIL e su altro i conti già li sta saldando perchè appare ormai evidente tutta l ‘inadeguatezza di una classe dirigente che non potrà , non sarà riconfermata.
    Quindi non serve proprio a nessuno far finta che il terremoto sociale e culturale ci sfiori soltanto.
    Guardate come vi avevo preannunciato qualche settmana fa anche la vicenda dei profughi come è stata affrontata.sistemandoli come gradti ospiti in un albergo..ma vi sembra possible?. Senza un minimo di coinvolgimento umano, senza nessuna visione ma con tanta precipitazione nel gestire l’emrgenza.
    tra non poco tempo non ci saranno solo 30-40 profughi.questo sistema, non governato a livello nternazionale, genererà sempre maggiori spinte dal sud, dall’Africa ma nessuno che ne voglia parlare, che abbia la capacità di acoltare.
    Vi assicuro che saranno problemi molto pi gravi e complessi di come sistemare una bancina, e non voglio assolutamente disconoscere la necessità di parlare di bnchine, di traffici, di urbanistica e così via. Sto capendo con sempre magore chiarezza comunque ‘inadguateza dela politica come strumento di analisi e di proposta. sarà l temo di ritonare al’ovile e magari crcare rsposte on chi e dove questo sia condiviso

  2. Kinto ha detto:

    davvero non si capisce perche’
    la stampa abbia completamento bypassato il resoconto su
    un consiglio comunale molto lungo importante e combattuto.
    Capisco l’ effetto estate,
    ma cosi’ pare troppo.
    Resta il fatto che scadenze ce ne sono,
    anche se rimane difficile a chiunque credere che Cosimi e giunta
    riescano a mettere su qualcosa dopo 8 lunghi anni del niente piu’ assoluto.
    Si impostino almeno dei percorsi facendo leva su uomini seri
    che a tutt oggi ci sono nelle fila della maggioranza.
    Rifiuti,energia,occupazione e sanità.
    Almeno si saranno giustificati 365 giorni x 8=
    2900 giorni di balordaggine
    per lasciare una traccia ,come direbbero i negramaro,
    perche’ comunque si stara’ dentro il Prg di Lamberti,
    comunque si lavorera’ sulla Porta a Mare di Lamberti,
    comunque si aspettera’ il via del Rigassificatore di Lamberti,
    comunque si impostera’ un piano del traffico sulla falsa riga
    del 2002 di Lamberti etc. etc.
    Questi sono i fatti presenti,il resto sono i soliti giochetti
    di ominicchi da du lire che giocano a fare i grandi.
    Speriamo che passato il cappone di piombo,
    si riaprano orizzonti e terreni fertili.
    ripeto risorse,dentro e fuori il partito di maggioranza ce ne sono.
    Saluti

  3. Kinto ha detto:

    Perche’ in fondo come scriveva
    Dumas(padre) ne “il Conte di Montecristo”,
    “tutta l’umana saggezza e’ racchiusa in queste due parole:
    Attendere e sperare! “.

  4. Capire che lo scenario e’ ormai diverso, solo da un anno fa, e’ il minimo, come dice Alessandro Latorraca parlando opportunamente delle nuove frontiere della solidarietà .
    Se poi ascoltate Bersani , che lascia perdere Di Pietro e le sue provocazioni, mentre dialoga con Vendola forse si capisce il (non) senso anche a Li di una fenomenologia politica, grillino borgheziana e post fascista di cui parliamo da mesi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: