“Sul porto non sappiamo niente di preciso e non abbiamo nemmeno le carte necessarie. Ma via! Altro che passi indietro, ce ne vorrebbero molti in avanti, sempre che di questo passo ci sia ancora una possibilità di ripartire da qualche parte. ” GL

Redazione

Saluti dal Porto a tre pensionati(anche di ricca pensione qualcuno..) CONSIGLIERI IMMORTALI del Pd.
il Pd ancora ostaggio di queste persone rischia di IMPLODERE.
Sono finite le rendite.

GLamberti

“La politica non deve certo fare passi indietro, mi sembra chiaro e tutti quelli che scrivono qui, fino a St. John, non lo pensano minimamente .
Solo che vorremmo tutti che la politica facesse il suo,mestiere e non si occupasse di fare casting come una rete di Berlusconi, con gran attenzione alle grazie ed all’età degli aspiranti attori .
Sul porto, più che casting , dovrebbe darci la rotta e far predisporre gli atti che sono necessari a dare risposte ai,portuali e non solo loro.
Sui rifiuti lo stesso, sulle politiche energetiche pure, sulla urbanistica anche , sui servizi sanitari di più e così via.
Ora stiamo discutendo in Consiglio di abitare sociale, ma non sappiamo ancora se discuteremo del Tpl.
Forse la politica e’ arrivata tardi anche li.
Certo e’ che tra feste, convegni, dibattiti e ferie incombenti la politica e’ esausta e festante.
Sul porto non sappiamo niente di preciso e non abbiamo nemmeno le carte necessarie.
Ma via!
Altro che passi indietro, ce ne vorrebbero molti in avanti, sempre che di questo passo ci sia ancora una possibilità di ripartire da qualche parte.
Altrimenti non resterebbe che dare ragione a St. John.
Rottamare Livorno non si può, almeno non si dovrebbe consentire che si faccia .
E non c ‘entrano Renzi e Bersani.”

Annunci

One Response to “Sul porto non sappiamo niente di preciso e non abbiamo nemmeno le carte necessarie. Ma via! Altro che passi indietro, ce ne vorrebbero molti in avanti, sempre che di questo passo ci sia ancora una possibilità di ripartire da qualche parte. ” GL

  1. Tra una festa e l’altra, da quella del PD ad effetto Venezia, si dovrebbe anche lavorare. Non dico in modo matto e disperatissimo come dice, non so se sul serio o con opportuna ironia, lo stesso Cosimi, ma basterebbe farlo appena appena con il minimo sindacale. Da parte della amministrazione e , soprattutto, dei suoi uffici. Quelli costantemente ( auto)premiati per gli obbiettivi raggiunti. Dediti al lavoro matto e disperatissimo dice il sindaco, sarà ma , a quello che si vede e si ascolta, la disperazione è soprattutto dei livornesi. A proposito di ironia, più o meno volontaria.
    Lo sto dicendo e scrivendo da settimane, non è servita una illuminante commissione consiliare sul tema, cancellata dalla stampa specializzata che evidentemente preferisce il gossip estivo, non servono i fiumi di convegni e dibattiti, non basta la frantumazione di una maggioranza anche su questi temi, ma basterebbe, in modo semplice e scolastico, mettere in fila le cose da decidere e deliberare per il porto ( per dirne una ), le carte che non ci sono che non si sa se ci saranno e quando, per capire che stiamo a raccontarci un sacco di storielle.
    Una città ormai in vacanza, sembrerebbe, mentre quelli che ti telefono e ti incontrano, autorevoli voci di una città che ha ancora un tessuto economico ed imprenditoriale non rassegnato al nulla, a partire dal porto, ti chiedono che fine ha fatto la politica e l’amministrazione. Naturalmente si riferiscono agli atti ed alle decisioni, quelli che dovrebbero definire le scelte per una ripartenza.
    A parte il gossip degli strapuntini, presenti e futuri. Su quello non c’è pausa. Un modo per aumentare la disperazione dei pochi che ancora seguono queste storie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: