AVVENTURE ESTIVE ED IRRESPONSABILI – LIVORNO PRIMA DI TUTTO

La cronaca di oggi e’ uno spartiacque , da leggere insieme alle conclusioni di Bersani al Goldoni, per capirne la portata. Magari con uno sguardo a Moody’s.
Per usare un lessico caro alla sinistra tradizionale, a questo punto, la politica non può lasciarsi andare ad un avventurismo irresponsabile. Al di la’ di essere o meno seduti su di uno strapuntino in una giunta o chissà dove , i nostri maestri ci hanno insegnato che prima di tutto viene l’interesse del paese, della citta in questo caso, delle donne e degli uomini che costituiscono la comunità civica, a partire dai più deboli. Dai più fragili, per citare una bellissima rappresentazione teatrale nata nella nostra comunità , appunto.
Ed allora, ricordare la lezione di chi faceva fronte comune, stando all’opposizione, per affrontare le drammatiche emergenze che si vivevano allora, può essere un utile insegnamento per quei giovani ( ma anche per quelli un po’ più stagionati ) che si trovano di fronte alle nuove emergenze di Livorno e del Paese. Il fatto che sia Giorgio Napolitano il riferimento più sicuro, oggi, degli italiani, dovrebbe essere un vanto ed un richiamo alla responsabilità a tutti quelli che hanno radici a sinistra. Non parlo diquelli che vengono dalla Lega, quella e’ una storia diversa, come giustamente dicono Bersani e D’Alema .
Ed allora non posso che condividere il fatto che non si abbandona una nave in difficoltà , lo dice Cosimi e noi lo diciamo da tempo qui. Magari sognando ipotesi di fantasiose vie d’uscita,per dare senso a cose piuttosto incomprensibili, anche sul piano della mera applicazione delle leggi in materia.
Ed allora non capisco nemmeno perché si polemizza con chi, senza alcun tornaconto che non sia quello di operare nell’interesse diuna comunità in grave difficoltà, non gioca al tanto peggio tanto meglio. Incomprensibile anche questo. A chi servirebbe una simile strategia? Eppoi come si può pensare che un partito, come il pd, seppure con i problemi che manifesta, raggiunga un simile livello di irresponsabilità suicida. Ha i numeri per governare, i suoi uomini a rappresentarlo legittimamente nelle istituzioni e dovrebbe alzare bandier bianca,riconoscere il proprio fallimento ed andare alle urne chiedendo un voto? Allora mi domando se il vero nemico e’ la crisi occupazionale, il populismo di tutte le razze, la demagogia infantile oppure il pd. Io ho fatto una lista civica e partecipo ad una associazione che tenta distrutte cose utili su progetti seri er la citta’. Giocare contro, a prescindere, non e’ mai stata la mia cultura politica. Così mi hanno insegnato,quando sventolavamo le bandiere in Piazza della Repubblica, per difendere, insieme a tutte le l’arte forze politiche democratiche, di government non, il nostro Paese dallo sfascio morale ed istituzionale . Oggi sto con Livorno e guardo con ammirazione a Napolitano. Tutto qui e capisco bene le parole di Cosimi , a proposito di abbandoni. Livorno e’ dei livornesi, e la sosterà che l’ha governata da sempre rivendichi l’orgoglio di ua soria, che ci può dare lezioni utili per il futuro. Naturalmente con tutte e innovazioni necessarie, ma senza grilli parlanti od aspiranti tali

Annunci

4 Responses to AVVENTURE ESTIVE ED IRRESPONSABILI – LIVORNO PRIMA DI TUTTO

  1. GiovanniDe Peppo ha detto:

    Il mio lavoro mi porta ogni giorno vicino alla gente e ormai da tempo e’ sempre piu’ complicato e difficile trovare soluzioni a situazioni umane e familiari caratterizzate da mancanza di lavoro, disabilita’, non autosufficienza e fragilita’ sociale. Non sono soddisfatto dei risultati di questa Amministrazione Comunale ed in tempi non sospetti insieme a Gianfranco Lamberti e ad un gruppo di persone di diverse impostazioni e radici politiche e culturali, abbiamo messo nella lista Confronto idee per la nostra citta’ in alternativa alla attuale maggioranza. L’idea e la convinzione di SEL che oggi si possa chiudere l’esperienza della amministrazione Cosimi mi spaventa perché ritengo che nei momenti più difficili del nostro paese e nella tradizione della sinistra vi e’ sempre stata la capacita’ di rinunciare a strategie di breve durata o di interesse di parte, riconoscendo le esigenze di governabilita’ e di gestione della cosa pubblica la primaria preoccupazione sopratutto per chi potrebbe soffrire di piu’ dalla assenza di chiari indirizzi politici a cuì nessun commissario prefettizio potrebbe rispondere. Credo sia tempo di poche azioni efficaci e concentrate sul disagio e sulle difficoltà dei Livornesi e la forza e la convinzione che dobbiamo metterci non puo’ che essere legata ad un impegno che il Sindaco Cosimi si e’ preso ottenendo, non il mio consenso elettorale, ma certo quello della maggioranza dei cittadini Livornesi. Abbiamo bisogno di decisioni, di delibere, di usare i pochi soldi a disposizione della Amministrazione Comunale per iniziative che possano surrogare un welfare ormai alle corde, abbiamo bisogno che siano prese decisioni (il porto diLivorno) non certo rimandabili a tra due o forse piu’ anni, abbiamo bisogno di tutto meno che di giacobinismi strumentali.
    Sig. Sindaco Cosimi e’ tempo ( non molto) di poter fare scelte trascurate o rimandate per non lasciare la nostra citta in un guado per tutti pericoloso.

  2. Anche leggendo St. John, non viene fuori che un quadro di assoluta preoccupazione, nel quale non vedo proprio come si collochi la posizione di fuga di sel. Tra l’altro con una feroce critica maturata negli ultimi giorni contro le amministrazioni degli ultimi venti anni a Livorno. Cosa possibile, certo da parte di molti della destra, vecchia e nuova e post leghisti, ma che non si riesce a capire da parte dei tanti che hanno condiviso, seppure in posizioni marginali, i percorsi di una sinistra di governo assai noti. De Peppo dice cose sagge e la sua esperienza alla guida della citta’ non la rinnega certo, nemmeno dopo tanti anni, figuriamoci dopo qualche giorno.
    Capisco che oscilliamo tra le analisi, assai interessanti, sui debiti sovrani e quelle sugli strapuntini e qualche mozioncina consiliare, ma tutto si tiene e se la nave rischia di affondare non credo che la soluzione migliore sia quella di Schettino o del tanto peggio tanto meglio in mano ad un commissario. Mi sembra un infantilismo politico che non porta da nessuna parte. Ma vedremo le risposte di chi le deve dare. Io le mie le darò comunque, visto che mi chiamano in causa, chissà perché .

  3. GhiniDiTacco ha detto:

    La fine di una classe politica di IMPROVVISI
    Se analizziamo gli uomini che in questi ultimi anni hanno sgovernato questa ciitta, non potevamo certamente aspettarci niente di piu’
    Ma gli episodi che si sono succeduti, “Uno fra tutti l”Affare Rossignolo (e per qualcuno si dice e’ stato un’affare….), non pensavo si arrivasse a tanto
    Solo una classe politica e sindacale di IMPROVVISI, poteva credere alla favola delSuv e delle successive balle spaziali
    Si dice che “qualcuno” addirittura era diventato “amico di famiglia” dei Rossignolo, bene BELLA FAMIGLIA !!!!
    Ora tutti pero’ fuggono dalle proprie responsabilita’
    A cominciare dal SEL “ultimo marinaio che abbandona la nave dll’improvvisi”
    Ormai per recuperare dai danni scientemente provocati e con i chiari di luna che ci aspettano serviranno decenni per Livorno
    E allora che fare, ?
    Certo non pensare di fuggire dalle proprie responsabilita’ cominciando dal Sindaco e dalla sua esigua maggioranza, i prossimi due anni dovranno servire a chiudere due o tre argomenti
    Questo deve essere l’impegno di tutti altro che rifugiarsi nel Commisariamento che sta diventando il gioco del tanto peggio tanto meglio
    Compagni…se ci siete battete un colpo altrimenti saranno altri a battervi……si ma ner muro!!!!!!
    L’arrivo e’ al Vigorelli diceva ir mi nonno
    Saluti da Fuerteventura (boia che vento)

  4. Saluti a Ghinoditacco in vacanza DOC, e l’arrivo e’ al Vigorelli, giusto: saggia e storica battuta di una Livorno abituata a lottare e non mollare! Mai! Con o senza strapuntini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: