LA TAVOLA APPARECCHIATA FATTA SALTARE DAL CORAGGIO DI YARI

La Redazione

la sfida di De Filicaia e Ciampini è iniziata bene.
Scongiurate le SUPERCALCOLATE elezioni anticipate del 2013 , saltati gli accordi di sottobanco , oggi è iniziata la campagna elettorale per le politiche .
Ora quindi la sfida più difficile , gestire gli ‘amici’ e il veleno nelle code … tipo scorpioni .

GLamberti

Ieri, la conferenza del PD è scivolata senza particolari emozioni. Sindacalisti ed imprenditori che mettono in fila le cose da fare, rappresentanti delle istituzioni che dovrebbero farle e che condividono il fatto che bisognerebbe farle, posizionamenti e riposizionamenti. Assenze e presenze. Insomma, vedremo come il pd, ricompattato da Yari, sarà in grado di mettere in fila le cose da fare e farle. Intanto ci sono assi che si compattano ed aspirazioni diffuse, normale e fisiologico. Niente di nuovo, si sta voltando pagina.
Per quanto riguarda tutta Livorno, che ha superato la corsa al commissariamento e di questo diamo il merito al giovane segretario, ora è difficile trovare diversivi alle cose da fare.
Una città esausta, se anche i contestatori con le uova sode, non sono più che qualche sparuta decina, fin troppo controllati.
Mentre Enrico Rossi dice cose serie, precise, come ad esempio che si decida come fare per la Concordia, eggià, senza danneggiare quello che c’è e che abbiamo portato in momenti in cui si facevano meno convegni e dibattiti e più delibere consiliari. Non mi riferisco alla conferenza di Yari, quella ci voleva proprio.
Ma le delibere consiliari le aspettiamo. Anche Rossi le aspetta, da quel che capisco.
Con il PD compatto, i numeri non mancano ed allora sarà l’ora che gli uffici ci diano le carte da cui partire e non si perda altro tempo. Papale papale il punto è questo. Deliberazioni consiliari raccontate solo su icloud non sono ancora in voga, da queste parti, e non hanno effetto di legge, nemmeno sulla nuvola del caffè Lavazza, a proposito di concretezza invocata da Yari.

Annunci

7 Responses to LA TAVOLA APPARECCHIATA FATTA SALTARE DAL CORAGGIO DI YARI

  1. Kinto ha detto:

    La redazione coglie sempre molte cose tra le righe.
    E’ sempre attuale la citazione della rana e lo scorpione
    che anche a fronte di grandi bontà che la vita gli ha donato
    punge e fa morire la rana ed anche se stesso.
    E’ la sua natura…
    Non credo in questo caso serva neanche la palla di cristallo.
    Mi sembra al di la dei punti di vista
    che questa conferenza del Pd sia stata,aspettando Bersani
    salutare.
    salutare perche’ quando si propone e si critica,immagino
    in maniera costruttiva e da pungolo
    qualcosa di solito si muove.
    Che fosse in piedi un piano per la carriera di questo e quello
    a Livorno si era capito dal 2010
    pero’ visto che difficilmente troveranno attuazione
    sarebbe bello che chi governa lavorasse
    in questi due anni con grande lena.
    Le partite aperte sono a decine,basta portare a casa qualche risultato.
    Perche’ Livorno,e lo diciamo da anni su molti aspetti
    lavoro,porto sanita mobilità urbana etc,
    non puo’ permettersi altre dilazioni.
    Il partito come nella prassi dia linee politiche
    e gli amministratori siano responsabili nei confronti di tutti i cittadini,
    senza distinzione di maglia.
    Saluti

  2. henry w.brubaker ha detto:

    Cari signori,non so chi abbia scritto il papello a de filicaia,comunque sia mi pare si sia trattato di una chiara mozione di sfiducia nei confronti del sindaco uscente.Oltre l’ambiguità delle formule e alcune evidenti contraddizioni ( per il lavoro “un si scarta nulla” ,”si vole il termovalorizzatore”dimenticando di dire dove situarlo,magari nell’area Eni,tanto cara al Sindaco Bacci,”tutto il Pd si stringe intorno al Sindaco per questi ultimi due anni”),il gradimento di questa Giunta su partecipate (un autentico disastro),opere pubbliche,crisi industriali,porto e quant’altro è ormai pari allo zero.Leggo oggi poi della volontà di Raugei di ricandidarsi alla guida di una Clp tagliata e ridimensionata perfino nella mission e nel core business.Sarebbe come se Di Rocca e Cappelli (con Toncelli che se la prende con la maleducazione dei cittadini)rilanciassero le proprie carte in vista dell’Ato Regionale.Ma da queste parti tutto è possibile.Perfino negare l’evidenza di una discontinuità sistemica.Ora ci dice il Tirreno che,perduto definitivamente il Lotto Zero e ormai forse anche l’Ospedale, il Cipe delibererà 55 milioni per le compensazioni,ma il Comune (e questo è il punto dolens)dovrà presentare un progetto all’Anas.Ne riparleremo fra vent’anni,quando l’ormai 80 enne Nebbiai avrà finalmente completato la sua riforma degli estimi catastali,la burla piu’ grande propinata dal Comune di Livorno dopo le teste contraffatte di Modigliani.Al di là di tutto (e Monti permettendo) mi pare che la programmatica del Pd,al netto degli invitati e dei curiosi,non abbia superato le adesioni della manifestazione di Occupy.Che aveva,peraltro,una piattaforma molto seria,soprattutto nell’ultimo punto.Vi auguro sinceramente buona fortuna,ma credo che aldilà dei numeri e dei raffreddori oggi questo Pd sia minoranza politica in una città disorientata e stressata.E soprattutto ormai priva di una conduzione responsabile.Per la stima che vi porto,valutate voi.Europa o non Europa.

  3. caro HB , De Filicaia sta cercando di contenere il danno arrecato da Cosimi e la sua classe dirigente .

    In più , come se già non fosse una missione impossibile , con il sindaco in carica che , a questo punto , e come di principio personale , lavorerà al ‘ muoia Sansone con tutti i filistei ‘ (Del Corona docet) .

    io credo ancora nella politica delle persone per bene , quella di Yari che , quasi coetaneo , pensa prima alla causa comune e poi a tutto il resto . Cioè se stesso.

    non mi censuri Lamberti , ma è il primo segretario da 20 a questa parte che si comporta in questo modo .

    Per me vale un tesoro. nell’immediato lo definisco sostegno.

  4. Non so dire quale sia il giudizio reciproco tra partito ed amministrazione, neppure interessa tanto. Ci sono appuntamenti che non possono essere elusi. Poi vedremo . Certo e’ che impiccare Livorno alle ambizioni di questo o quel personaggio, di una classe politica chiaramente sotto le aspettative ed anche, posso dirlo, le tradizioni sarebbe stato devastante . HB e’ sempre puntuale. Sui rifiuti la via olandese di De Magistris non e’ replicabile, figuriamoci con riciclaggi leghisti. Per dirne una. E non parlare del porto. Quanto alle piattaforme di occupy non le ho lette. Mi fido. Tuttavia non capisco chi dovrebbero esserne gli interpreti, almeno di qui alla fine del mandato. Ed il tempo delle decisioni, da prendere o da non prendere, e’ definito. Un elemento che ha un peso non trascurabile, ora più che mai, dovunque. Livorno non ha più tempo a disposizione , io parto da questa riflessione

  5. Alessandro Latorraca ha detto:

    Il commento di HB per certi aspetti appare ben logico e afferma alcune verita’ difficilmente eludibili, lo ammetto con estrema franchezza.
    I: e’ difficile oggi non vedere una certa distanza tra amministrazione e PD, distanza non tanto sulle questioni quanto sulla prospettiva, di corto respiro per la prima, che cerca di guardare oltre per il secondo
    II: la non numerosa partecipazione all’evento conferenza.
    Tuttavia questa e’ la storia. Non vedo caro HB altri astri nascenti sull’orizzonte della politica cittadina. Seguendo il metodo SJ ci vorranno anni per avere elementi in grado di leggersi i tabloid inglesi e tedeschi, ammesso che siano espressione del Verbo.
    L’area cosi’ definita del dissenso non mi sembra abbia saputo al di la’ di alcune questioni impressionare e risvegliare l’orgoglio cittadino contro il PD.
    L’attuale opposizione meglio lasciarla stare nel suo stato larvale perenne.
    Quindi ottimisticamente vedo solo un PD che sappia rigenerarsi in qualche modo, forse una pura e pia illusione..forse una scemenza, onestamente non lo so.
    Noi abbiamo provato in questi anni a dare una linea che ora rivedo sintetizzata nel segretario politico del mio partito.
    Dobbiamo liberare il partito dalle pastoie di un perverso rapporto con quelli che sono stati i campi dove il potere si esercitava.
    Penso al porto ormai al capolinea, dove purtroppo le compromissioni del vecchio PCI e DS e le strette “collaborazioni” ci hanno portato a questo punto e magari ora denunciamo con terrore che si stanno avvicinando al mondo della portualita’ fondi di investimento che oggi comprano e domani senza preavviso se ne vanno perche’ le logiche che seguono non sono quelle industriali ma finanziarie…e pero’ non vediamo che da piu’ parti le privatizzazioni dei porti ormai sono date per scontate, questione solo di tempo.
    Penso alla sanita’ e a quello che sta accadendo in questi giorni dove fingiamo di non vedere che quello che sta accadendo non e’ il regolare scontro di visioni, di soluzioni, in una parola di politica, ma e’ l’ultima partita che si sta giocando sulla salute dei cittadini tra gruppi di potere che in questo modo hanno gestito la sanita’, in maniera tribale

  6. Dice bene Latorraca, parlando di sanità e non solo. Alessandro peraltro è vicepresidente proprio della commissione guidata dall’ottimo Paolo Fenzi, quella che dovrebbe presiedere alla organizzazione del Consiglio Tematico, conclusivo di una sterminata serie di audizioni, peraltro assai importanti.
    Ecco allora come, per fare un esempio concreto e non aspettare in eterno quella rigenerazione della politica e del PD che lui correttamente auspica, basterebbe fissare la data del Consiglio e mandarci un documento su cui riflettere. Ho passato molti anni al PS ortopedico, imparando che la tempestività di intervenire su di un politraumatizzato è una carta decisiva, a volte, per la sua salvezza.
    Livorno è in difficoltà, ma non è sempre viva, ebbene perdere ancora tempo in chiacchiere non si può. Basta legger i giornali di oggi, tutti convergenti su di un punto. Yari a fatto centro, ha raccolto consensi, io stesso non me lo aspettavo così determinato ed esplicito. Se non si vuole mettere lui sulla graticola, e mettere in difficoltà un giovane segretario che impersonifica senza tanti fronzoli il rinnovamento della politica cittadina, bisogna che si faccia quello che si deve fare. Altrimenti chi si brucerà sarà Yari, a me dispiacerebbe , Alessandro può meglio di me capire a quanti altri.
    La partita è in mano al gruppo PD in Consiglio, questo è chiaro. Dopo lunedì è in piazza Civica che si decide il destino di una ventata di rinnovamento nel partito. Ci vuole coraggio, ma da solo non basta. Ne abbiamo viste tante.

  7. cesare trucchia ha detto:

    Ho letto con piacere l’articolo di Gianfranco sul Tirreno e come lui ama dire, ha messo in fila tutti i prossimi impegni.sicuramente per ragione di spazio non ha posto l’accento sulla discussione aperta e mai portata a termine del centro e degli argomenti collegati. La relazione del segretario e il report presentato è pieno di richieste dei cittadini di risposte mai avute sul tema commercio,turismo,terziario e vivibilità. In poche parole del lavoro e non iinteressa poche persone.
    Qualcuno dice di non vedere all’orizzonte nastri nascenti, ha ragione!
    Ma domandiamoci anche perché persone capaci non si fanno avanti, provo a dare la mia ipotesi con la speranza di introdurre un elemento di discussione e un tassello che mancava nella relazione di De Filicaia, la meritocrazia. Se introdotto per tempo questo concetto unito alla responsabilità per tutti coloro che hanno cariche amministrative,pubbliche e comunque una responsabilità nei confronti degli altri (da un semplice consigliere, che comunque ha chiesto di essere votato,alle più alte cariche cittadine si potrebbero ottenere vari risultati,dalla scrematura di personaggi dannosi e inutili alla città ad un segnale ai tanti che vorrebbero dare un contribuito e che finiscono con scegliere movimenti come quello dei grillini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: