” una domenica mattina, invece che cazzeggiare sul lungomare, saremo chiamati in conferenza dei capigruppo a discutere del porto e delle regole di convivenza in consiglio.”

la Redazione

.. 14 giugno 2014 . Nessuna fuga . Gallanti e Ruggeri (voleva imporsi come assessore regionale alla sanità, dice il Corriere .. !!!!!)  2 mostri politici della stessa medaglia livornese .

GLamberti

Alessandro Latorraca, lo dico senza inutili piaggerie, non è di quelli che abbandonano la nave, oppure fanno finta che il problema sia a monte, come si diceva una volta. ” A monte” , nella cultura di una certa sinistra, c’era sempre qualche diavolone che impediva di fare quello che si doveva fare. Il capitalismo delle multinazionali, che impediva di gestire in modo corretto una municipalizzate e che, invece, consentiva e consente carrierine e carrierone di piccoli burocrati. Alessandro non è uno di questi. Per fortuna. Per questo apprezzerà il fatto che , almeno questo, abbiamo ottenuto che una domenica mattina, invece che cazzeggiare sul lungomare, saremo chiamati in conferenza dei capigruppo a discutere del porto e delle regole di convivenza in consiglio. Insomma chi si deve assumere le sue responsabilità se le assuma e non consenta di fre a Livorno cose che altrove sarebbero impensabili. Ritorno sul voto difforme tra Gallanti, da un lato e Provincia e Comune dall’altro. A Genova non lo avrebbero tollerato , in genovese ed in italiano, ma gli avrebbero spiegato come funziona le cose in una città che si fa rispettare . Il merito delle cose e la confusione che regna è una conseguenza di una perdita di ruoli. Da riprendersi al più presto, a partire da domattina, nonostante la domenica e le scemenze di quelli che strillano per uno strapuntino . Non sono certo loro il problema, ma una politica di carrierine di piccoli burocratici di smisurate ambizioni e di grandi  e pagatissimi manager, superesperti di come ci si mette a favore di vento.

Annunci

18 Responses to ” una domenica mattina, invece che cazzeggiare sul lungomare, saremo chiamati in conferenza dei capigruppo a discutere del porto e delle regole di convivenza in consiglio.”

  1. Kinto ha detto:

    effettivamente riunire la domenica mattina alle 9 e 30
    e’ l ennesima grande particolarità labronica.
    speriamo venga fuori qualcosa di definitivo
    in merito alle Commissioni
    ed un po di chiarezza sul fronte del porto.
    Quando si ha a che fare con degli stakanovisti
    questo puo’ succedere.
    Forza Livorno,oggi e’ la giornata per l’Unione,
    il resto passa in secondo piano.
    e complimenti al grande Igor Protti per il cameo nel
    magnifico spettacolo teatrale
    di Lamberto Giannini al Goldoni
    Saluti

  2. Luca ha detto:

    e’ gia’ tanto che i meritevoli consiglieri non vengano convocati
    oggi ai Lido e domani ai Fiume,per finire ai Trotta.Clima balneare,con qualche squarcio di speranza.Sono consentite le infradito?.Forza magico Livorno.

  3. Kinto ha detto:

    Gira voce
    che un intero commando di Carabinieri ,
    verranno rinforzi anche da Firenze,
    in tenuta antisommossa,
    e’ gia’ in allerta
    e pronto ad intervenire in guerrigliera difesa
    dell esponentino nonche’ erede di Berlinguer dell Idv
    nel caso gli tolgano la Presidenza della VI.
    ma si puo’?
    nemmeno nei manga giapponesi esistono puffonate del genere.
    Saluti

  4. henry w.brubaker ha detto:

    Impressionante la vicenda del Corriere di Livorno.Non tanto per l’incompetenza (frutto del grande raggiro di partenza) ma per quello che è stato costruito dietro (in termini di scatole cinesi) per mascherare e dilazionare le situazioni debitorie.Per cui,lo dico ai piu’ giovani,visto che la fascia medio alta è già andata,fate un uso moderato del calcio,dei piccoli divetti locali trasformati mediaticamente in piccoli salvatori della patria e di chi ne fa le veci.Lo stesso si potrebbe dire di Aamps (fatte le debite proporzioni),dove la voragine debitoria non è mai stata certificata di fronte agli organi politici che pure avrebbero il compito di interpellare il socio controllante.Oggi leggiamo di autoriduzioni e di piani di rientro.Senza alcun rispetto per chi la Tia l’ha dovuta pagare,mettendo a rischio bilanci familiari e aziendali.E’ il fallimento della politica.Lo stesso si potrebbe dire della Sanità Pubblica,dove si susseguono le inchieste ma anche i silenzi.Di fronte a tutto questo ,e alle inadempienze della Giunta Comunale di Livorno,la convocazione domenicale ha il sapore del ridicolo.Visto il calendario “auto compresso” dei Consigli Comunali.

  5. Mentre si perde tempo con le sceneggiateer uno strapuntino , quelli che vengono chiamati da altre citta’ ci trattano come degli scendiletto . Naturalmente se glielo consentono fanno bene a farlo. Ma mi domando perché dobbiamo subire un simile trattamento, che male abbiamo fatto.

  6. Ragazzi, il diavolo è dove meno te lo aspetti, specie se qualcuno ha fatto patti suicidi .
    Ma le cose serie stanno in una conferenza deicapigruppo che spero produca qualcosa.
    Andare in CC per tracciare una linea di condotta che porti ad un ruolo dell’A.C. di primo piano, ad atti di indirizzo, a posizionamenti efficaci, a dettare insomma la cocncreta bussola da segnare e seguire,anche da Gallanti che non è piovuto a Livorno per opera dello S. S., perchè sul porto nonostante i punti in iter richiamati da Gallantidi non c’è proprio nulla di cui andare sereni, con lavoratori della stessa famiglia che si confrontano duramente, con le opere che ritardano ( ovvie le colpe delle norme dice Gallanti)con la CILP nei guai come ricordava la cronaca, con una certa autonomia anrchica nell’eso delle banchine in concessione, con le ripicche e le contraddizioni sul polo crocieristico e i suoi possibili benefici non sviluppati come dovrebbe essere, con contraddizioni urbanistiche ancora indecifrabili nel segno della chiarezza di un disegno da perseguire tra Porta a mare e il resto, con l’affare Concordia che mette discordia, con le riparazioni navali che comunque un grande porto, se tale ha da essere non può mancare di avere. basta teatrini è il momente della determinazione più assoluta se il porto è livorno, è lavoro, è economia, è occupazione , è rilancio dela città.

  7. Sia chiaro, dopo la triste e per certi versi avvelenata vicenda del Presidente Piccini da sostituire, nessuno ha più criminalizzato , all’epoca , il nuovo Presidente gallanti. Ma cosa interessava era e oggi anche di più lo sviluppo di una azione di governo multifacce che portasse alla concretizzazione di opere e strategie per ridare ossigeno, fiato e sviluppo al nostro porto. Questo significa anche mobilitazione e lotta nei confronti di tutti quei punti oscuri e nei confronti di quei riferimenti, regionali e nazionali che tra laaa’altro qualche impegno solenne lo avevano preso per Livorno e il suo porto. Non mi pare di aver assistito ll’ubriacatura di iniziative tese a ottenere risultati efficaci per un positivo esito dei nostri problemi. Allora almeno oggi, non mi interesserebbe un processo verso qualcuno, ma soluzioni e serietà politca e di governo.

  8. Nessuno deve criminalizzare nessuno, dice bene Del Corona, tuttavia far votare un atto , mettendo in minoranza comune e provincia rappresenta un fatto di enorme valenza politica. Si può far finta di non capire, non mi riferisco a Wladimiro od altri del blog, ma il senso politico e’ solare. Faccio quell che mi pare e non posso perdere tempo con voi. Io vado avanti e la citta’ mi segua, anche se non e’ d’accordo . Come si faccia a non capire l’enormità del messaggio: io rispondo solo alla Regione! Direbbe Lamberto Giannini , come nel suo splendido spettacolo al Goldoni, ….. ma ti levi di c…..
    Magari se ci leggono, possono chiedere a qualcuno della AP di origini labroniche, per capirne il significato
    Quanto al lavoro di Wladimiro , che ha ben spiegato la sua responsabilità verso la citta’ , siI può condividere o meno, ma ha certamente grande attenzione ai problemi e non agli strapuntini, a differenza di qualche consigliere abbarbicato. Ciascuno ha la sua storia e la sua formazione politica, per fortuna.

  9. Hb : io non ho mai convocato una riunione di domenica , capisco il suo giudizio. Tuttavia le partecipate e la loro storia sono state il cuore della nostra battaglia elettorale ed anche dopo, mentre molti inneggiavano al miracolo pensando alle carriere proprie e dei propri sodali. Il diavolo e’ dove meno te lo aspetti, dice bene Wladimiro , ma qui lo avevamo capito da tempo!

  10. Caro HB ( scusa il caro non è offensivo) il ridicolo starebbe senza scusa alcuna in una convocazione domenicale che finisse all’insegna di aria fritta , cosa possibile e già accaduta, possibile perchè sulla drammaticità di problemi e nodi aperti non serve più l’arte oratoria, il giustificazionismo,ma uno scossone in grado di ridare dignità alla cocnretezza, ma saremo appagati su questa speranza ?
    Pensando al bilancio deludente – per me – di questi 3 anni, pensando alle capriole speculari di qualcuno che riempie spazi vuoti e manifeste incapacità, alla mancanza di chiarezza e di rapporto radicato e produttivo con ciò che la fucina città offrirebbe per dare senso a risposte valide guardando in faccia e toccando con dialoghi vari l’immenso disagio presente in città , toccato e vissuto anche in questi giorni di “processo” a chi non sta zitto ecc..e quindi fonte di danni – a fronte di tanti “fai bene vai avanti cosi non ne possiamo più” – verità effettuale e non figlia della mia presunzione di avere l’esclusiva del rapporto con i cittadini, carissimi la vedo dura, attrezziamoci bene e per tempo perchè i disastri , di varia natura sono dietro l’angolo.

  11. dimenticavo QUELPOPODISALVATOREDELLAPATRIA che risponde al nome di ROSI ha iventato la soluzione dei problemi finanziari di AAMPS, ritorcendosi su creditori della TIA ( speriamo che non diventi una nuova vicenda equitalia – perchè alle ragioni contro chi deve pagare non si saldi la disperazione sociale per un verso e l’offesa a chi ha pagato ok con HB ) ma soprattutto per quanto riporta Il Tirreno, tagliando gli stipendi. Vedremo e sapremo la verità, ma mi viene a mente la vicenda delle dimissioni di Claudio e la situazione non mi piace in alcun modo a partire dal fatto che non riesco proprio a digerire che con tutte le volte che ci hanno detto e indottrinato sul tutto va bene, oggi si debba assistere al possibile taglio degli stipendi, assolutamente assurdo, mentre certi signori si sono ingrassati, la città ha subito e subisce evidenti disservizi, certe esternalizzazioni fanno discutere e infine un gossip che parlaa di decine e decine di milioni di euro che ci ritroveremo sulle spalle. So benissimo che questo blog è letto. Benissimo si cerchi di essere chiari perchè 250 mila euro per tagliare stipendi tutti noi lo avremmo saputo fare.

    Permettimi Ginfranco di introdurre una preoccupazione che nutro in sintonia totale con il mio amico caro La Torraca.
    Stiamo discutendo di via Goito. Questione del 1999 cosi mi dicono.
    Si è saputo che l’impresa interessata al progetto è dentro 4 istanze fallimentari. BELLA PARTENZA. La scelta , fatta dopo l’utilizzo dell’art. 44 sull’area, sembra propedeutica alla realizzazione di scuola elementare e asilo più parco, per un totale di 3,5 milioni di euro provenienti da oneri. Bene, tali opere verranno , si dice, fatti a scomputo degli oneri. A ribene. Allora.
    Quale affidabilità ha l’impresa in questione già 4 volte in istanza fallimentare? Affidabilità di risorse, di capacità realizzativa, di rispetto degli impegni nei tempi previsti. Ma non è che a scomputo sia un giochino per far partire i lavori privati e solo il cielo sa poi quando il soggetto costruirà gli interessi pubblici? La stessa questione della garanzia in fidiiussione non può rassicuarre, vedi esempio Marigliano/Edilporto. Serve nero su bianco su tutto, garanzie più certe che una fidiiussione, penalità pesanti incluso esproprio progetto privato se le cose non vanno a segno come scritto. Non sono più ammesse superficialità politiche e discrezionalità dirigenziali. Punto, c’è l’obbligo della chiarezza e della trasparenza procedurale , fermo restando le posizioni critiche sull’assetto urbanistico dell’area come qualcuno sostiene in particolare sulla viabilità; e anche qui perchè cosi tanto tempo? la storia si ripete di essere ostaggi di qualche mente illuminata?

  12. Giovanni De Peppo ha detto:

    Violata la insegna della via di Livorno intitolata agli Ebrei vittime del nazismo: proporrei di portare un fiore o una candela sotto quella lapide violata, sono sconvolto, alziamo tutti la guardia nei confronti di atteggiamenti che non possono essere attribuiti a sola idiozia

  13. St. John ha detto:

    >l’impresa interessata al progetto è dentro 4 istanze fallimentari.

    hanno fatto poker :) se ci aggiungi via Goito fanno royal flush, in italiano scala reale di colore (rosso) e di denari.
    A proposito di poker, se ho letto bene dalla stampa gli anni di riduzione di stipendio, prevista da lu liquidatore, all’Aamps dovrebbero essere quattro. Ma anche loro mi sa che fanno royal flush di colore e di denari (persi).
    A Livorno lo sport locale sembra essere diventato giocare a poker con i soldi degli altri. Quindi con la significativa variante che chi perde non è a giocare al tavolino. Fino a quando chi non gioca non prende il tavolino e lo rovescia nella testa a questi fior di giocatori :D

    ps. Ruggeri era in predicato di fare l’assessore regionale alla sanità? Non mi risulta proprio. Può darsi che si sia autocandidato, magari in qualche modo autopromosso. Strano che non si sia mai autopromosso come sindaco di Livorno eheheh :D

  14. SJ , Ruggeri si è autopromosso , autocandidato ed ha pure combattuto la sua solita e consueta politica personale contro Rossi. Basta leggere il Corriere della Sera di questi giorni
    E sta , come ha già fatto a Livorno , facendo casino nel Pd solo ed unicamente per se stesso e la sua allucinata ambizione.

    E sull’autopromozione a Sindaco di Livorno … È il primo tifoso del Cosimi via nel 2013 . Come già accaduto , nel caos vengono fuori migliori , come lui. Il metodo è sempre quello .

    E non dimentichiamo che Gallanti ha annoverato tra i suoi sponsor anche lui .

  15. Caro Conte, spero di non essere processato per lesa maestà se le riflessioni suMarco Ruggeri mi permetto di non condividerle: Guidare un partito in preda a tutti i peggiori vecchi vizi di PCI e Dc non è e non è stata l’impresa più semplice. Marco non è soggetto da non soffrire delle sue colpe e lui lo sa per primo, anche perchè non manca chi glielo ricorda, ma fatemi usare un termine del politichese splendido, marco è una risorsa preziosa per il PD e pure per Livorno più di quanto non appaia . Poi il pensiero è libero, Saluti.

  16. St. John ha detto:

    >unicamente per se stesso e la sua allucinata ambizione

    suvvia, c’è un limite, direi fisico, all’ambizione. Tra i sogni che avevo da ragazzo c’era vestire la maglia del Liverpool e del Livorno. Bene, scrivo con il nick di un giocatore del Liverpool e stasera vado a vedere il Livorno ;)) come dire uno nella vita poi si dimensiona secondo realtà e contesto. Ruggeri può anche avere l’ambizione di essere il padre costituente della nuova Toscana ma più del vitalizio dove vuoi che vada.

  17. io credo che esistano percorsi della politica tradizionale che non fanno delle ambizioni di Ruggeri uno scandalo, anche per come ce le descrive il Corriere. Tuttavia credo che la politica tradizionale sia ormai destinata ad essere superata. E credo che il pd farebbe bene ad accorgersene prima che sia troppo tardi, legando ruoli e competenze in modo adeguato. Poi giovani aspiranti ci sono sempre stati e ci saranno sempre. Io suggerirei maggiore attenzione ai problemi da risolvere, piuttosto che alle carriere da inseguire, seppur legittimamente.Ruggeri è, lo dico seguendo linguaggi e categorie di pensiero che usa Wladimiro e che ben conosco, una risorsa che può essere importante. Una risorsa, non certo la unica risorsa , penso ne sia ben consapevole e se riuscirà a contribuire a rinnovare la politica cittadina, fuori da logiche di carriere precostituite a prescindere dentro un piccolo gruppo , potrà dare un contributo importante. Vedremo alla prova dei fatti, ormai ne abbiamo viste troppe ( in ultimo l’AAMPS ) per non aspettare e verificare conferme. Insomma vado verso le riflessioni di Wladimiro e Kinto, Più che a buttare dalla torre qualcuno, sport in cui abbiamo dato il massimo, si tratta di capire come coinvolgere una città sui temi che contano, non è semplice, ma sarebbe un notevole passo avanti. Eppoi sarebbe l’ora di smetterla con l’importazione, da tutte le regioni limitrofe, di presunti salvatori della patria, superindennizati. Quanto ai padri costituenti, citati da SJ, invocherei l’ironia di Lamberto Giannini ancora una volta

  18. carissimo Wladimiro , rispetto come sempre il tuo pensiero e da ex tuo compagno di qualche battaglia so come interpreti la politica nel Partito . Da persona per bene .
    Ad oggi la cronaca non mi smentisce sul personaggio.
    I fatti , che ben conosciamo ,dicono lo stesso.
    Come sostiene Yari andiamo OLTRE , d’accordo , il passato è passato e il futuro è l’unico orizzonte .
    Ma il futuro impone massima attenzione senza alcuna possibilità di vecchi errori di fiducia tradita.
    errare è umano perseverare è diabolico.
    con stima , un saluto.

    A Lamberti non c’è bisogno di replicare , sa come la penso.

    Santo mi è vicino per molte cose , non troppe per sua fortuna ;), infatti come lui anch’io avevo 2 sogni , giocare nel Napoli e nel Livorno . io scrivo con il nickname di un personaggio ben preciso , in tempo di serenità avrei potuto usare quello di Diego Armando e stasera , immancabilmente , alle 19.30 allo stadio .

    vedi SJ , in passato ho scoperto che l’ambizione folle non ha limiti , e te lo dice uno che ha visto uno subdolamente fare l’arbitro e contemporaneamente il giocatore titolare nella stessa partita .
    Chi vuol capire , capisca .

    Andiamo oltre , in un gioco di squadra e con l’obiettivo salvezza , del Livorno ma soprattutto di Livorno .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: