BRUNO PICCHI , MARIO PACI ed il senso vero della politica…

Dieci poveri negretti
Se ne andarono a mangiar:
uno fece indigestione,[3]
solo nove ne restar.Nove poveri negretti
fino a notte alta vegliar:
uno cadde addormentato,[4]
otto soli ne restar.Otto poveri negretti
Se ne vanno a passeggiar:
uno, ahimè, è rimasto indietro,[5]
solo sette ne restar.Sette poveri negretti
legna andarono a spaccar:
un di lor s’infranse a mezzo,[6]
e sei soli ne restar.

I sei poveri negretti
giocan con un alvear:
da una vespa uno fu punto,[7]
solo cinque ne restar.

Cinque poveri negretti
un giudizio han da sbrigar:
un lo ferma il tribunale[8]
quattro soli ne restar.

Quattro poveri negretti
salpan verso l’alto mar:
uno se lo prende un granchio,[9]
e tre soli ne restar.

I tre poveri negretti
allo zoo vollero andar:
uno l’orso ne abbrancò,[10]
e due soli ne restar.

I due poveri negretti
stanno al sole per un po’:
un si fuse come cera[11]
e uno solo ne restò.

Solo, il povero negretto
in un bosco se ne andò:
ad un pino s’impiccò,[12]
e nessuno ne restò.”

—Filastrocca, Dieci piccoli indiani

La Redazione 

Un saluto a Bruno Picchi , uomo serio nelle Istituzioni.

Annunci

11 Responses to BRUNO PICCHI , MARIO PACI ed il senso vero della politica…

  1. Kinto ha detto:

    Saluto con enorme soddisfazione la nomina a viceSindaco
    di Bruno Picchi persona seria e amministratore delle virtuose continuità dal 2000 ad oggi.
    Quanto a Sel non capisco proprio di cosa si lamentino,
    hanno ricevuto anche l assessorato allo Sport,
    capisco l essere famelici ma un po’ di misura non guasterebbe.
    Dalle cronache si evince che se si fosse istituita una commissione speciale sui rifiuti
    male non avrebbe fatto alla città.
    Saluti

  2. GHINO DI TACCO ha detto:

    A da venì BAFFONE
    Ho avuto il privilegio di conoscere Mario Paci, un uomo semplice e schietto, uno come si dice “autodidatta”, uno che si è formato sul campo, che quando era il momento delle decisioni non si tirava mai indietro
    Uno degli artefici della costruzione del Grande Bacino, come rappresentanza sindacale, senza che ciò influisse nella la sua semplicità nel vivere quei momenti storici.
    Oggi figure squalide e chiaramente impreparati (dopo il ridiclo intervento di Strazzullo sul problema della Concordia) scende in campo un’altro artefice della mediocrità e dei fallimenti (vedi vicenda Rossignolo) che con sfacciata chiarezza sostiene che chi mantiene il sindacato è Benetti non certo le imprese di Riparazioni “che non possono permetterselo” (certo il sindacato per l’impresa è un lusso)
    Quando poi paragona la nave ad una macchina in disfattura, non conosce quello che dovrebbe essere il suo pane “il lavoro immenso che danno le riparazioni navali ed il valore aggiunto che certo non viene dalla costruzione di “barchette”.
    Ieri Bruno Picchi ha ricordato Mario Paci come l’uomo che ha lasciato una traccia nella sua vita politica, è un’esperienza che ho condiviso con Bruno, peccato che non lo sia stato altrettanto per Strazzulo e i piccoli Pedini di turno.

  3. Luca ha detto:

    Bruno Picchi è l ‘uomo giusto nelle istituzioni per dare quel tocco di serietà e senso del lavoro.Puo’ essere ,ed e’ la giusta cerniera tra passato e presente ,per aiutare a chiudere le partite in corso.Dopo Toncelli e Bogi ,piuttosto inconsistenti, era un salto di qualità necessario.Quanto a Sel anch’io non capisco questa voglia di arraffare poltrone,dovrebbero essere già soddisfatti eccome

  4. Mario ha detto:

    Una scelta saggia e responsabile quella di Picchi.Speriamo dia più sostanza all’attività dell’amministrazione fino alla fine del mandato.Su Bettini è difficile esprimere un giudizio, anche perchè da Assessore al traffico ha prodotto poco o niente.Epoche’,sospendo il giudizio, come direbbero gli scettici pirroniani.

  5. henry w,brubaker ha detto:

    Caro Danilo,hai visto?Hanno nominato Picchi vicesindaco.Il cerchio (magico)si è chiuso in assenza di politica.Vincono le lobbies del cemento ,degli avvocati ,dei sindaci e dei presidenti che si devono ritagliare la poltroncina per le prossime elezioni (verosimilmente anticipate).So che tu in condizioni normali avresti fatto partire Mission di Morricone.Oggi,noi tutti,ci sentiamo un po’ piu’ soli,nonostante Bettini allo sport e Grassi (proprio lui)alle energie rinnovabili.Stiate in Concordia,amici miei e adoranti redattori di testate locali.Ad majora.

    ps:un grazie a Lamberto Giannini

  6. St. John ha detto:

    >Bruno Picchi è l ‘uomo giusto

    si, per commentare gli articoli del Tirreno al parterre :)
    Clemenceau scriveva “l’america è l’unica nazione della storia che sia passata direttamente dalla barbarie alla decadenza senza la solita fase intermedia di civiltà”. E’ una frase che si può benissimo adattare a una certa generazione di amministratori cui Picchi appartiene.
    Il fatto che la piazzata “sciacquati la bocca” in consiglio comunale sia valsa la nomina di vicesindaco la dice lunga sul livello politico e culturale del nominato e del nominante. Senza entrare nel dettaglio degli interessi materiali e politici che la carica porta con sé. Su quello ci penserà il tempo ad essere galantuomo.

  7. GhinoDiTacco ha detto:

    Benetti e’ in una botte di ferro, garantito al limone da STOPOPODISINDAO
    Certo perche preoccuparsi quando sto POPODISINDAO, prevede che la nave Concordia non sostera’ piu’ di 12 mesi nel bacino anzi “prevedo anche meno”
    Ora e’ vero che in sette..dico sette anni di mandato non ne ha imbroccata una di previsione, ci vorrebbe dire cosa intende farci dopo i fatidici 12 mesi del bacino?
    Forse ci vorranno altri sette anni per decidere?
    Caro Poerio tranquillo puoi dormire tra due guanciali

  8. irridere la condivisibile reazione di Picchi , come fa st John, senza citare la provocazione sibilata, assai volgare e vigliacca è, francamente, un po’ parziale. Mi sembra che le alternative che dovrebbero determinare il salto culturale, almeno quelle che si vedono e che parlano nelle assemblee elettive, siano davvero poca cosa. Inutile girarci intorno. Se ne spunteranno altre e credibili, proprio sul piano culturale, politico e della qualità personale, saremo tutti contenti. Io peraltro ho molta stima di Bruno Picchi e non lo nascondo certo. Ognuno ha la sua storia e quella di Bruno è rispettabilissima. Non ha radici strampalate, per essere teneri con gli strampalati e nemmeno appartenenze lobbistiche, ma via. E la sua citazione di Mario Paci non è per niente banale. Una bella persona, giusto ricordarla. Forse in quel Consiglio e non solo il suo esempio andrebbe ripensato, lo ricordo occuparsi di questioni portuali e di lavoro, in modo sempre lucido e coerente. Con grande rigore. L’opposto del filone dei demagoghi populisti di cui parla Giorgio Napolitano. Ho molta stima anche io di Lamberto, persona di spessore politico e culturale. Certamente in grado di assumere posizioni autonome e coraggiose. Non legate alle piccole beghe per uno strapuntino e per un po’ di visibilità personale.
    Quanto a Ghino, che ha fatto battaglie a viso aperto che ho condiviso e condivido, mi sembra che debba chiedere, come chiediamo tutti, dati e programmi precisi al presidente della AP. Sta lì per questo e deve darci quello che è nei suoi compiti precisi e ben remunerati. Li aspettiamo e li valuteremo. La nostra mozione chiede questo. I discorsi e le previsioni a braccia lasciano il tempo che trovano, concordo con lui pienamente. Che poi il problema sia far dormire sonni agitati a Poerio, non mi sembra il punto. Vedremo e valuteremo, nel merito, in piena coerenza con una impostazione che un po’ conosciamo. E di cui abbiamo chiesto conto, quasi da soli, per anni. Anche da questo blog.

  9. Ludom ha detto:

    Che Bruno Picchi sia un uomo serio è fuor di dubbio. Che significhi realmente qualcosa la sua “ascesa”, a parte il riconoscimento alla persona di cui mi compiaccio, ne dubito fortemente. Ma lasciamo stare e per ora seguiamo il consiglio di Mario.
    Mi preoccupa invece l’intervento di Enrico Pedini. Un paragone con Paci sarebbe difficile da sostenere per molti. Altre esperienze, estrazioni, frequentazioni, altri contesti ideologici magari discutibili ma che offrivano agli autodidatti alcuni punti fermi su cui costruire. Oggi è tutto più difficile ed è di autodidatti che comunque parliamo. Anche Pedini però, a me, risulta essere una persona seria. Forse nel sindacato c’è un po’ invecchiato, anche perché non è mai “stato al pezzo” meno di dieci ore il giorno e per quel che ne so, non è certo un venduto.
    Ed è per questo che mi preoccupano le sue affermazioni. Ma come si fa, pur nella convinzione dell’indisponibilità del bacino, a non far proprio il problema del comparto delle riparazioni? Non voglio pensare che l’articolo sia totalmente fedele all’originale ma anche solo non assicurarsi che il giornalista non condisca la tua posizione con accenti di irrisione verso una realtà produttiva come le riparazioni, mi è parso grave e sintomatico. Sarà che l’ho letto di corsa ma io ce l’ho sentita. Quantomeno un errore di comunicazione grave. Ma gli altri sindacati non si esprimono o non li ho visti io?
    Ho anche sbirciato che Rossi per ora pensa ad una banchina. Non so, vediamo. Secondo me rimane giusta la “linea” che dette la Redazione qualche giorno fa. Concordia o non Concordia, il tema ora è posto, è all’ordine del giorno. Cosa si fa delle riparazioni nel porto di Livorno?
    Ecco un tema su cui Picchi potrebbe dimostrare che un vicesindaco può anche contare.

  10. St. John ha detto:

    caro Lamberti, è naturale che su Picchi si abbiano visioni non coincidenti. Per tacere di Napolitano che, come minimo, non ha avuto nell’autunno 2011 la lungimiranza di capire che, nominando Monti, consegnava l’Italia ad una rete di alleanze senza prospettiva. E si che la storia, che Napolitano conosce, insegna che i governi Brüning (il Monti tedesco dell’inizio degli anni ’30) più durano con le loro politiche di “rigore senza alternativa” più alimentano l’incendio. Qui il tempo rischia di essere galantuomo, facendo capire la pericolosità di certe politiche, in maniera che può farci versare a tutti lacrime amare. A me Grillo piace zero ma il “rigore”, oltre a non avere prospettive economiche, lavora per lui incessantemente. Monti non a caso ha perso 31 punti di indice di fiducia in sei mesi. Berlusconi ci aveva messo tre anni per una performance del genere. Su Livorno sostengo che un bacino di riparazioni sarebbe una boccata d’aria fresca. Poi comincerebbero altri problemi (i classici: subappalti, contratti di lavoro all’osso etc.) ma oggi nell’area ci sono i gabbiani e la differenza si sente. Credo più semplicemente che non se farà di nulla. E la mia non è una sfiducia umorale.

  11. Mi incuriosiva la tua banalizzazione di demagoghi nostrani, personaggi assai modesti, abili solo nelle provocazioni. Forse hai ragione tu, non meritano considerazione.
    Quanto alle riparazioni sono completamente d’accordo, ma lo ero quando ho firmato gli atti costituenti la porta a mare, poi quando ci ho fatto una campagna elettorale ed anche adesso che ci ha pensato Schettino.
    Io non mi appassiono più da tempo ai teatrini di una politica da strapuntini, ma non riesco a buttarmi dietro le spalle le questioni che contano davvero per il nostro futuro e sulle quali possiamo fare qualcosa di utile. Abbiamo diverse percezioni del pericolo, Napolitano è per me un grande presidente, ma sottolineo quello dei chiacchieroni da telepromozione , mi sembrano i più pericolosi in una situazione fragile come la nostra livornese. Potrei iniziare un elenco, ma non ne vale la pena, hai ragione. La linea che abbiamo molto modestamente condiviso, sulla porta a mare, forse farà concludere qualcosa…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: