ASPETTANDO LA PROSSIMA PARTITA SENZA BROCCHI. INTANTO HO PURE VINTO UNA PIZZA CON UN GIOVANE COLLEGA.

Dopo aver assistito alle incredibili scelte dell’allenatore del Livorno, che ha giocato gli ultimi e decisivi minuti di una partita cruciale con innesti di giocatori che non hanno toccato palla, non l’hanno nemmeno vista, leggiamo della fremente attesa dei prossimi incarichi in giunta. Se non si trattasse, nelle previsioni, di un vecchio amico e serissimo compagno di tante battaglie che hanno segnato la storia recente di questa città, come Bruno Picchi, ci sarebbe da temere una replica di scelte viste in campo ieri. Tuttavia speriamo che si sbrighino a rimettere in piedi una squadra, visto che non abbiamo tempo da perdere con tutto quello che sta succedendo e che richiede azioni concrete e non filosofie. Se solo si pensa alla audizione che avremo dopodomani di quelli di Borgo Di Magrignano, che rappresentano circa 1500 livornesi che stanno rischiando casa e risparmi, in un pasticcio dal quale bisogna presto tirarsi fuori. Vogliamo capire cosa si pensa di fare su cose del genere, piuttosto che nei salamelecchi per gli strapuntini. A questo proposito, ho praticamente vinto una sommessa con un mio stimato e giovane collega di consiglio, compagno di  banco  preparato e serio.  A fronte di alcune performance lo invitavo a non prendere troppo  sul serio tutto e tutti. La politica è un ambito sperimentato di balle raccontate con piglio ieratico, con sofferenze senza fine, o magari con qualche interruzione, giusto per uno strapuntino ed un cappuccino con un pezzo .  Non vado oltre, ma credo  che ormai potremo fissare il tavolo in pizzeria. Averne viste tante, consente  anche di non prendere tutti sempre sul serio, il mio giovane collega converrà.. Basta leggere il Tirreno di oggi.  Le cose serie sono altre e pensiamo a quelle, la politica  è una cosa seria, questo dovremmo far capire a tutti i  giovani che la osservano.  giochetti e teatrini alla fine portano poco lontano

Annunci

4 Responses to ASPETTANDO LA PROSSIMA PARTITA SENZA BROCCHI. INTANTO HO PURE VINTO UNA PIZZA CON UN GIOVANE COLLEGA.

  1. St. John ha detto:

    cari signori, mi attengo al tema originario del post. E’ una domenica con previsione di un bel pomeriggio e la politica politicante deve fare il suo corso. C’è quindi possibilità di divagare. Qualche attore il suo corso lo farà con dignità, e va rispettato comunque, altri molto meno purtroppo.
    Insomma, arriviamo al dunque: vedere il Livorno in queste condizioni è uno strazio. Se ne parlava sulle gradinate ieri dopo la partita: non è l’annata storta, o il biennio mal programmato, il problema. Nemmeno la gestione low cost specie in anni così grami: purtroppo la società è ormai governata da un sonnambulo. Abile a fare il sonnambulo per carità ma non è così che passeremo di nuovo qualche bel pomeriggio all’Armando Picchi. Da tempo spero che un cugino dello sceicco Mansour, ne ha decine e uno ha comprato il Psg, si trovi bene dalle nostre parti :). In attesa del miracolo è triste davvero.

    ps. Da quello che ho letto dal Tirreno, e se ho capito quel che è stato scritto, il tfr dei lavoratori della ex Delphi è in mano a Rossignolo. Se è così loro di uno dei cugini di Mansour ne hanno bisogno più di tutti..

  2. henry w.brubaker ha detto:

    Un tfr probabilmente dematerializzatosi per tirare su il sogno di Grugliasco.( vedi le buche del fallimento ex Pininfarina).Pero’ Mr Rossignolo ha goduto anche ,stando alle dichiarazioni dell’Uomo di Copenaghen nella conferenza di fine anno,di cospicui trasferimenti istituzionali.C’è in giro qualche persona seria in grado di fare il punto su questo?(non sto ovviamente parlando di amminsitratori e/o sindacalisti).

  3. Conte di Montecristo ha detto:

    scusate … Sulla questione Rossignolo ….. Ma perchè i lavoratori vanno in Prefettura e non mettendo a ferro e fuoco Comune e Provincia ?

    A me non tornano parecchie cose .

    perchè qui è dal 2009 che si denuncia l’inesistente credibilità dell’operazione Rossignolo -Simoncini-Cosimi -Kutufà .

    da prestare la massima attenzione al Borgo di Magrignano .

    Sul Livorno che dire finiamo la stagione e poi iniziamo a parlare del futuro.
    Perticone poi dovrebbe prendere storcioni e denunce .

  4. Il Livorno e’ in una situazione indecifrabile e moscia , con qualche spunto notevole e poi senza carattere, nemmeno a difendere risultati importanti. Manca, oltre tutto, il carattere del Picchi. Quello abituale e tipico. Manca nei giocatori e nel pubblico. Come se fossimo in una stagione soporifera e rassegnata. E’ il clima che si respira in citta’ , diventata negli ultimi anni un luogo quasi anestetizzato, con personaggi alla Rossignolo che ci fanno quello che più gli conviene. Dice bene hb, bisognerebbe fare i conti . Quelli con la c minuscola, altri conti meglio no. Con inaspettate ambizioni un po’ di tutti, visto l’andazzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: