‘Ma di cosa stanno parlando gli Amministratori?’ ‘Perchè non ascoltano con un pò di sentimento le paure e le ansie di chi vive un momento angoscioso?

Cesare Trucchia 

<Il mondo del commercio non è il nemico da abbattere».
Ieri è stata una giornata un pò particolare, dalla lettura dei giornali e per la miseria delle persone a giro per la città, in molti si sono incontrati,me compreso, per decifrare quanto letto sulla mobilità e situazione connessa del Centro.
Le riflessioni che si potevano raccogliere sono tutte valide, sicuramente non strumentalizzate dalla politica, ed avevano tutte un denominatore comune.
Ma di cosa stanno parlando gli Amministratori?
Perchè sono così distanti da noi cittadini?
Perchè non ascoltano con un pò di sentimento le paure e le ansie di chi vive un momento angoscioso?
A chi giova questo tira e molla su situazioni fuori tempo e logica?
Non voglio fare polemiche, infatti scrivo il giorno dopo la lettura di interveste e commenti, che come minimo avevano il grave torto di avere mancanza di sensibilità.

Il commercio muore anche con i parcheggi è grave se detto da un Assessore.Mi fermo quì.”

“Mi auguro di riuscire a mettere in piedi una piccola,ma rappresentativa delegazione, per poter portare all’attenzione del segretario del partito più rappresentativo della città, il Pd, le nostre preoccupazioni.
Ho conosciuto De Filicaia, ho avuto un’ottima impressione, per quanto mi riguarda ho voglia di portare alla sua attenzione la situazione che conosco, che vivo, al di là di qualsiasi bandiera ideologica. Per capirci , alla pari di tutti quei lavoratori che hanno la sensazione di toccare il fondo e bloccano i cancelli prima che sia troppo tardi.
Quando hai chiuso, sei spento.. chi ti ascolta più e anche se lo fanno è troppo tardi.

In questo momento servono azioni eque,ma azioni. La commiserazione o il lasciar campare non ci interessano.”

Annunci

4 Responses to ‘Ma di cosa stanno parlando gli Amministratori?’ ‘Perchè non ascoltano con un pò di sentimento le paure e le ansie di chi vive un momento angoscioso?

  1. Cesare dice benissimo, richiamando tutti alla concretezza dei problemi quotidiani, Al rispetto di quelli che devono abbassare le saracinesche per una crisi angosciante.. Un motivo in più per non consentire perdite di tempo e discorsi sul sesso degli angeli per convenienze particolarissime . Tutte interne ad un ceto,politico che deve riuscire a farbemergere idee ed energie valide, in ogni schieramento , nel rispetto di una città alle prese con problemi enormi.

  2. GhinoDiTacco ha detto:

    Siamo alla frutta…..no all’ammazzacaffe’
    Le notizie :-) di oggi sul Tirreno sono un’orgia di decadenza di questa Citta’
    Ariecco il LIQUIDATOR……Angelo Rosi, dopo i grandi “successi” di aver “Chiuso” due storiche aziende a livorno , ecco che viene chiamato da quer popodifenomeno di Cosimi, poiche’ non c’e’ due senza tre, vedrete che fine fara’ Amps…
    Dedo Fontana rifiuta la gestione del parcheggio Odeon, “non possiamo correre rischi”.
    Per la prima volta nella storia abbiamo un ‘sindaco popodifenomeno’ che spendendo 20 milioni crea un rischio e non una opportunita’
    Chi scopre il nome del “cinese” ?
    Tra il miliardo e passa di abitanti, vince un”abbonamenti ai Lido……
    Aspettiamo domani quali altre sciagure ci aspettano :-(

  3. Ciano ha detto:

    Una proposta di buonsenso: risistemare portici via grande, semipedonalizzare p grande, creare cartellone di inziative estive e invernali per il PENTAGONO, cercare di riportare residenti in centro, far passare da v s giovanni/avvalorati e da sc manzoni e d’azelio MEZZI PUBBLici, far rimanere i parcheggi in v grande. Che ne dite? Può essere solo una proposta di buon senso il motore del fare!

  4. Il buon senso e’ un buon punto di riferimento, sempre. Fare guerre di religione per questioni sostanzialmente marginali veramente non lo capisco. Le cose che dice Ciano sono ragionevoli. Le questioni poste dai commercianti vanno ascoltate serenamente. Oggi ho chiesto in conferenza dei capigruppo che avvenga questo, senza esasperazioni inutili. Mi e’ sembrato che la cosa sia stata accolta, in analogia a quanto previsto per la sanità. Le commissioni consiliari servono a questo e si deve pensare alle cose da fare, piuttosto che alle tattiche della vecchia politica per salvare o guadagnare un posto. Per la sanità, per il commercio, per il porto e via dicendo.
    E la nuova fase politica nazionale, che sembra induca i partiti a tener conto che nessuno ne può più, può aiutare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: