“«Quando nel 2003 ritirai la Livornina d’oro alla memoria di Pamela, l’allora sindaco Gianfranco Lamberti propose di trasformare il giorno della sua scomparsa una giornata di riflessione su pace e solidarietà, di confronto sulle corrette pratiche politiche. Vorrei che diventasse realtà».”

La Redazione

Dalla parte di Pamela .

Tirreno

In ricordo di Pamela fra musica, sogni e voglia di cambiare
 
Domani insieme a Bobo Rondelli e Dimitri Grechi Espinoza il 10° anniversario della morte dell’amministratrice pacifista

” Una donna carismatica e autorevole, che traduceva in fatti concreti le riflessioni politiche, una grande amministratrice. A dieci anni dalla prematura scomparsa di Pamela Ognissanti, gli amici dell’Arci e tutti coloro che hanno avuto la fortuna di collaborare con lei, vogliono ricordarla con un incontro al Teatro C di via Terreni. L’appuntamento è per domani alle 16.30. «Pamela è stata un’amica e una compagna con cui condividere entusiasmi e delusioni», racconta Marco Solimano, presidente di Arci. Pamela Ognissanti è stata cofondatrice di Arci Solidarietà e dell’Associazione per la pace, ed è stata assessore all’urbanistica durante una fase politica in cui era sindaco Gianfranco Lamberti. «In lei – continua Solimano – c’era una strana contaminazione tra le realtà associative e il mondo della politica. Sosteneva un’idea di comunità accogliente ed inclusiva, che ha inseguito con rigore, impegno e caparbietà». L’appuntamento di domani non sarà solo un momento di commozione, ma anche l’occasione per rilanciare con coraggio alcune tematiche che le erano care. Il suo impegno si rivela, alla luce della situazione attuale, moderno e lungimirante: «Già quindici anni fa, quando ricopriva la segreteria della sezione Ds di Colline – ricorda Alfio Baldi – parlava di immigrazione, assistenza ai tossicodipendenti e diritti dei detenuti». Durante l’incontro si alterneranno gli interventi di Alessandro Cosimi, Gianfranco Lamberti, Alfio Baldi, Marco Solimano e Rossella Lupi. I ricordi dei relatori saranno intervallati dalla musiche di Bobo Rondelli e Dimitri Grechi Espinoza. «E come dimenticare – aggiunge Solimano – il gemellaggio con la città di Capaci, dove si occupò di realizzare, in terra di mafia, la prima Festa dell’Unità?». Orgogliosa e commossa Luisa Luisi, madre di Pamela, che rilancia all’amministrazione una proposta: «Quando nel 2003 ritirai la Livornina d’oro alla memoria di Pamela, l’allora sindaco Gianfranco Lamberti propose di trasformare il giorno della sua scomparsa una giornata di riflessione su pace e solidarietà, di confronto sulle corrette pratiche politiche. Vorrei che diventasse realtà». Così come vorrebbe vedere compiuto il centro sociale di Corea, una sorta di testamento lasciato da Pamela Ognissanti, il progetto al quale si è dedicata fino agli ultimi momenti. «La missione di Pamela era quella di realizzare spazi a misura d’uomo, non un quartiere dormitorio ma un centro di aggregazione sociale»”

Annunci

20 Responses to “«Quando nel 2003 ritirai la Livornina d’oro alla memoria di Pamela, l’allora sindaco Gianfranco Lamberti propose di trasformare il giorno della sua scomparsa una giornata di riflessione su pace e solidarietà, di confronto sulle corrette pratiche politiche. Vorrei che diventasse realtà».”

  1. Kinto ha detto:

    Gia’,
    ed alla luce di questa ricorrenza cara a molti,la persona -amministratrice Pamela,
    ben poco si capisce un anno dopo la sua dolorosa e prematura scomparsa 2003
    la necessità balorda ed infausta di
    quel “nuovo stile di Governo”,
    quel prendere le distanze con filosofie da truffa del gioco delle tre carte,
    che ha portato i risultati che oggi tutti vediamo,
    ed in particolare
    quella scientifica dispersione delle molte bonta’,serieta’
    ed impegni concreti che erano la spinta propulsiva di quelle valide persone,
    che hanno caratterizzato le giunte Lamberti
    e non solo ovviamente.
    Mi sa che finito questo arco temporale bisognera’ partire ancora da li’,
    dalle belle parole espresse anche dalla madre di Pamela.
    Finite le barzellette e la narcotizzazione,
    mi auguro si possa ripartire da quei principi,da quel modo di fare
    ed intendere la politica,
    portando avanti principi di solidarieta’ solidi
    e un costante lavoro volto al miglioramento della città.
    miglioramento che si tocca e si vede.
    non le pensate,òe riflessioni ed il mondo delle idee.
    Chissa’ come avrebbe commentato la stessa Pamela tutto cio’ che viviamo dal 2004 ad oggi,
    soprattutto la smemoratezza e lo ciarpame politico in cui si trova oggi la sua,e la nostra citta’.
    ma ogni stagione comincia e poi finisce,
    dunque ne aspettiamo una nuova,
    che parta proprio
    da risorse pulite ,coerenti
    con identità morali riconoscibili,
    proprio come era la brava Pamela.
    Insomma di quelle eredità che non possono essere disperse,in nome di niente.
    men che meno per garantire carriere politiche di questo e quello.
    Saluti

  2. fabio lazzeri ha detto:

    vorrei unirmi a tutte le cose belle dette su Pamela donna di grande intelligenza e umanità. Fabio Lazzeri

  3. Questa mattina siamo in commissione per parlare dell’area Ceschina, con i lavoratori che hanno presentato una loro idea per rilanciare l’attività del comparto. Ci siamo trovati con tutti i lavoratori, anche una scolaresca venuta ad assistere, ma manca la giunta! Nemmeno un assessore, quello competente si dice sia influenzato, ma non sappiamo se sono influenzati tutti gli altri, a partire da quello allo sport, competente per materia. Si pensi a D’Alesio, a Ritorni, assessori allo sport non a caso artefici di progetti ed idee in merito.
    Certo ci possono essere concomitanze, ma erano tali per influenzati e non, al momento della convocazione della commissione immagino concertata con la giunta.
    Dico questo pensando al rispetto che si deve ai lavoratori, che sono giovani e meritano rispetto e lo dico pensando alla commissione che ragiona senza sapere quale e’ la posizione della giunta in merito alla proposta presentata dai lavoratori in modo molto serio e documentato. Lo dico pensando al rigore ed alla serietà che tanti hanno messo nel loro lavoro di amministratori in questa città . Pensando alla straordinaria Pamela, con immutata commozione e rimpianto.

  4. Simone ha detto:

    Ed è in questi momenti che risaltano come pugni negli occhi,le differenze tra i diversi modi di intendere e praticare la politica.L’esempio live riportato dal Dott.Lamberti circa la Commissione sui lavoratori e l’area Ceschina con la Giunta assente e dispersa,spiega meglio di ogni altra cosa quanto tempo e che diversita’ di stili e di sostanza ci sono dai tempi di Pamela,ad oggi.Vergogna

  5. Conte di Montecristo ha detto:

    Cioccolatai , cialtroni .

    nessuno presente in Commissione ma a fine mese l’indennità  arriva puntuale !!!

    caro BOGI , IDV , dov’eri ? 

    doppio incarico ed indennità a prescindere a fine mese .

  6. Delfina Ferres ha detto:

    Oggi la stampa locale dedica attenzione alla galassia di soggetti privati che si dedica all’assistenza, alla cura dei deboli, alla prevenzione, al soccorso.

    Tantissimi volontari che combattono il disagio e la sofferenza, e che, in alcuni casi, hanno creato importanti realtà altamente professionalizzate, senza finalità di lucro, con case famiglia per disabili, strutture per anziani, mense per poveri, ricoveri per senzatetto, eccetera.

    Laiche e religiose, sono l’ossatura portante, sul territorio, di una funzione sociale che avrei difficoltà ad assegnare alla direttrice dell’azienda sanitaria, ragioniera della salute e clava minacciosa del potere politico.

    Appunto.

    E allora, chi le organizza queste realtà? chi le coordina con le istituzioni pubbliche e le integra in un progetto organico? chi assicura loro sostegno amministrativo e supporto finanziario?

    In parole politiche, chi si occupa di promuovere e di gestire un piano globale di sussidiarietà sul territorio?

    La società della salute? i sindaci con assessorati ad hoc? le province, che, poverine, sono ferme ad una cultura che sforna consulte?

    Qualcuno ce lo può dire? ovviamente dopo averci almeno pensato un po’.

    E cosa fa questo puntiglioso personale politico che ostenta l’impronta religiosa come fosse la tessera per ottenere la razione del potere?

    Non è forse la sussidiarietà, in forme organizzate e diffuse, il cavallo di battaglia dell’impegno cristiano in campo sociale?

  7. Alessandro Latorraca ha detto:

    In campo sociale, cara Delfina, e mi sembra che ci riesca anche particolarmente bene, anche qui a Livorno.
    In quello politico è un pò diverso. E’ proprio questo asse che si sta spostando, una nuova attenzione che da sociale sta piano piano recuperando anche un’attenzione politica, e posso dirle che comincia a preoccupare qualcuno.
    Tutte le ultime uscite, ovviamente nazionali, di quelli che “ostentano l’impronta religiosa” hanno suscitato un mare di preoccupazione, di fibrillazione politica.
    Anche Lei mi sembra particolarmente “nervosa” su questo fronte.
    Come mai? Che problema c’è?
    Le faccio io qualche domada e mi risponda magari con una sua razionale valutazione tutta imrpontata ad un cristallino “laicismo” post-moderno.
    Comunque questo argomento non penso sia di interesse diffuso in questo blog e non vorrei diventasse un botta e risposta inconcludente. La saluto cordialmente.

  8. Gianfranco Lamberti ha detto:

    Il tessuto della solidarietà sociale livornese è un elemento che caratterizza in modo altamente positivo la città.
    L’ho sempre rilevato, un valore aggiunto del tutto caratteristico.
    Oggi siamo in una fase confusa e congelata, a partire dalla società della salute , di cui non riesco a capire dove si vada a parare e soprattutto come e quando.
    Poi mancano , almeno io non li conosco perchè nessuno ce li ha dati, elementi precisi di conoscenza della realtà sociale e sanitaria del territorio, poi manca un report organico del volontariato integrato con i servizi, e via di seguito.
    Francamente una situazione assolutamente approssimativa,soprattutto dal versante delle persone che necessitano di qualsiasi prestazione.
    Eppoi ci sono i volontari, singoli ed associati, di radice assai diverse e con storie diverse, che nei momenti migliori hanno trovato sinergie in un disegno condiviso.
    Ripensando a Pamela ed al suo impegno politico e sociale, di giovane amministratrice, non a caso.
    E’ una fase confusa e senza una direttrice precisa ( parlo di direttrice culturale e programmatica ).
    Quanto alla direttrice asl, mi sembra assai meno disarmata di quanto si pensi. Bisognerebbe che si muovesse su indirizzi chiari e discussi, rendendone conto. Un vuoto che non si può assegnare a lei.
    Non credo che avrebbe particolari problemi. Poi ci sono questioni di bottega a margine.
    Di tutti i tipi come si è visto nelle cronaca di questi ultimi anni e di questi ultimi giorni.
    Basterebbe ripercorrere la rassegna stampa, che con la sussidiarietà hanno davvero poco a che fare.
    Nel caso, do you remember la società della salute?

  9. Gianfranco Lamberti ha detto:

    non avevo letto Alessandro, ma mi sembra che siamo lì.

  10. St. John ha detto:

    volevo esprimere, anzi rinnovare, il cordoglio per Pamela, purtroppo colpita da un destino micidiale, veloce e impietoso.

  11. Pasquale Lamberti ha detto:

    Domani sarà un pomeriggio durissimo ed allo stesso tempo pieno d’orgoglio per il sindaco Lamberti e tutti gli amici e compagni di Pamela , me compreso.

    il suo esempio rimarrà incancellabile per la mia generazione .

    Grazie Pamela

  12. henry brubaker 2012 ha detto:

    Rispetto il vostro spazio e il vostro ricordo.Per cui oggi nessun sale sulla polemica.Comunque non basta molto per capire il motivo per cui la Giunta si è voltata da un’altra parte di fronte a un piano di lavoro che avrebbe interessato anche l’area dell’ippodromo.Non è un caso che la solita “manina” (la stessa che sta operando intorno alla Fortezza Vecchia)abbia fatto trapelare la notizia che per l’affidamento trentennale dell’Ippodromo ci sarebbe nientepopodimeno che un’offerta!!!Sarebbe interessante capire “quale” anche per comprendere il resto.Su Associazionismo e dintorni sarei addirittura piu’ caustico di Delfina ,ma mi chiedo il motivo per cui la Calamai presieda anche la Consulta del Volontariato.

  13. Stiamo discutendo di comunicazioni. Su Rossignolo, cercando di capire se si tratta di una cosa ancora credibile oppure no. In mezzo a provocazioncelle di qualche consigliere che non meritano considerazione, se non per una gestione cerchiobottista del consiglio, in cui si sopporta che si mandi a quel paese un segretario generale che fa l’appello, dopo di che si accetta che lo stesso venga censurato dall’interessato e tutti in fila dietro questo andazzo prepotente ed irridente. Una dignità da recuperare. Al più presto . Ed ora parliamo della Marson….

  14. Della mozione di Latorraca, Del corona e mia abbiamo alla fine parlato, facendo un dribbling degno di Careca, tra le piccole e meschine provocazioncelle dei soliti noti. Alla fine pero’, su di un tema chiave quale quello della correttezza procedurale nientedimeno che sul il bando per il pstrutturale e sulla autonomia del comune rispetto alla regione, si e’ potuto votare. In barba agli esorcisti. Una pagina politica significativa, in cui si e’ distinto chi votava nel merito. Chi per logiche di schieramento. Grande rispetto per persone come Del Lucchese e Giannini, che hanno espresso dubbi e votato contro, con argomenti dignitosi per tutti. Sono radici culturali e politiche nobili ed alte,anche nel dissenso. Sul merito ha votato tutto i il pd, oltre i proponenti e l’udc. A stenuto il sindaco ,ed altri due cons.. Contro Amadio idv sel . Parlando di questioni decisive sotto tutti profili. Non si tratta di immaginare chissà cosa, ma e’ evidente che, aspettando le politiche del 2013, con il governo Monti in carica, Livorno non potrà considerarsi sulla luna. Pensando alle cose che servono alla città per davvero e non alle blindature artificiose di una maggioranza o di una opposizione, rintanate dentro vecchie logiche ormai superate, blindature di una mentalità conservatrice ed inconcludente.

  15. kinto ha detto:

    Ed infatti ad usare continue offese e toni
    concordando pure nel merito
    da medio evo e mediocrità personale e politica
    sono rimasti l Amadio,
    e quella che ormai e’ il tragicomico,
    nonche’ patetico, barzellettiere del Consiglio Comunale.
    19 a favore e 10 contro pare un risultato notevole,
    ed e’ notevole
    soprattutto perche’ si e’ voluta veder riconosciuta l
    autonomia e la dignità
    del Consiglio Comunale livornese.
    La Giunta o pseudo maggioranza che aveva solo da difendere i propri atti da giudizi scomposti di Istituzioni terze.
    Roba da Freud per chi da dentro la maggioranza ha votato contro.
    Il resto e’ forfora,
    tra le provocazioni da bambina maleducata del consiglierino in maglioncino
    e dell Amadio che in tutta la questione decisamente politica,
    e meno banale di quello che si voleva far credere,
    e’ riuscita solo a blaterare contro il Dott.Lamberti
    parlando di incubi propri piuttosto che della ciccia nel piatto.
    Una paranoia che ella porta avanti dal 1999,
    ma a casa mia ,
    ancora oggi essere dalla parte opposta dell Amadio e’ una medaglia al merito,e rende anche piu’ belli esteticamente.
    Cosa diversa e’ dire le stesse identiche cose,
    ed avere le stesse finalita’ politiche.
    Mi auguro che comunque
    si metta presto la museruola ai ciuaua
    perche’ poi anche le pantomime delle provocazioni stancano,
    ed e’ il momento delle cose serie.
    per la citta’.
    A proposito di questo spero il dott.lamberti ci racconterà dell evento commemorativo della cara Pamela.
    Saluti

  16. Simone ha detto:

    Comunque basta andare a leggere i commenti sul sito del Tirreno.”ex lega nord”-“basta IDV”-“quelli a sinistra oggi sono i fascisti di ieri ” etc.Non comprendo perchè si consenta ad un emerito nessuno,maleducato ex leghista,di mandare a quel paese il Dott.Salonia,e di provare a fare il fascista col Dott.Lamberti già Sindaco di Livorno.Se non si censurano con fermezza certi comportamenti,poi non ci si puo’ lamentare se il Consiglio Comunale è divenuto uno spettacolo orribile agli occhi dei cittadini comuni.Piena solidarietà al Dott.Lamberti,al Dott.Salonia, come la espressi in questo spazio,ed allo stesso modo nei confronti del sig.Del Corona.

  17. mario ha detto:

    Anch’io do la mia solidarietà al dott.Lamberti,ed invito a portare pazienza.Una volta i bambini si portavano al parco giochi,oggi ce li dobbiamo ritrovare in consiglio comunale.Se poi e’ la ripubblicizzazione dell’Acqua a movimentare le acque ed a dare il via alla solita tarantella di quello li’,credo tutto cio’ la dica lunga sulle convergenze programmatiche della stessa maggioranza sino al 2014.ma chi l ‘ha voltato quello li’?

  18. Bellissima iniziativa per Pamela, per tornare alle cose serie. Con l’annuncio dell’intitolazione del centro civico di Corea e di iniziative correlate , sul fronte dell’impegno contro ogni discriminazione, la pace, la riqualificazione urbana e quanto altro ha caratterizzato la sua vita politica.la nostra.
    Un’iniziativa che ci riporta alla politica seria ed impegnata, un modello da mostrare ai più giovani piuttosto che le piccole miserie che ci tocca subire troppo spesso in Consiglio.

  19. mario ha detto:

    dobbiamo ripartire da queste serietà e da questa politica.i neo fascistini a Livorno durano quanto i gatti sull’aurelia

  20. henry brubaker 2012 ha detto:

    Rossignolo cosa?Vero che ha ceduto la De Tomaso a un gruppo anonimo di investitori “esperti in materia automobilistica”?Sarebbe interessante ascoltare il parere del noto lettore di Quattroruote Cosimi.E ovviamente quello dei lavoratori,forse destinati altrove a questo punto.Su Gran Guardia sta emergendo una soluzione di basso profilo.Avremo modo di commentare….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: