COSIMI , IL PD O IDV . DE FILICAIA: UN TOPOLINO NON PUO’ DIVENTARE UN ELEFANTE.LAMBERTI:’ nuova pagina e ricollocarsi in una dimensione regionale e nazionale.’ QUINDI SINDACO ?

La Redazione

Più chiaro di così ..

GLAMBERTI
Una sola cosa è chiara e lo è sempre stata. A chi ci segue da anni non sfuggirà, ma è importante.

Il senso di un impegno “civico” è esattamente quello di rimanere ancorati ai problemi concreti di una comunità e su di essi misurarsi.

Nessuno di noi ha mai messo in gioco tatticismi da vecchia politichetta, per guadagnare uno strapuntino.

Lo scriviamo da anni.

Semmai abbiamo chiare le critiche a quanto non andava fatto e quanto andava fatto, ma sapendo distinguere la priorità e l’importanza delle questioni in campo.
Mettiamo da anni l’accento sulla centralità del porto , dell’economia marittima e del lavoro, come storico punto di impegno della città ,al di là di appartenenze a maggioranze e mionoranze ed al di là delle convenienze personali di nessuno.
Abbiamo accolto con entusiasmo l’uscita di scena di Berlusconi ed il ruolo di Giorgio Napolitano nel dare una bussola ed una dignità al paese.
Non si tratta di strapuntini e piccole furbizie.

A ciascuno la sua storia e la sua dimensione politica, Ludom mi capisce certamente.

E quindi, forse per una coincidenza e forse non solo per questo, Livorno potrebbe trovare lo slancio per aprire una nuova pagina e ricollocarsi in una dimensione regionale e nazionale , come le compete e come è nella sua storia.

Essere un lembo di una periferia impazzita dietro a storielle da topolini, come dice Yari, oppure una realtà politica coraggiosa, moderna, europea e capace di mettere in pratica la ricetta di Napolitano, anzi di diventarne un riferimento avanzato?

Dando finalmente concretezza rapida alle cose da fare a partire dal porto.
Cosimi ha davanti a se una grande difficoltà , ma anche una grande occasione.

Annunci

4 Responses to COSIMI , IL PD O IDV . DE FILICAIA: UN TOPOLINO NON PUO’ DIVENTARE UN ELEFANTE.LAMBERTI:’ nuova pagina e ricollocarsi in una dimensione regionale e nazionale.’ QUINDI SINDACO ?

  1. Delfina Ferres ha detto:

    Vi assicuro che mai, prima, mi era capitato di assistere ad episodi di fanta-horror politico come lo sono gli avvenimenti livornesi di questi giorni.

    Un partito di grande tradizione che lancia un ultimatum all’alleato minore. O cambi il tuo capogruppo, o vengono meno le ragioni dell’alleanza!

    Roba da bambini che giocano al piccolo consiglio comunale, durante il quale si intrecciano prepotenza, ingenuità e impreparazione.

    Un episodio da antologia del ridicolo, da rilanciare a livello nazionale affinché gli autori ne derivino la celebrità che meritano (e ritengo che ciò avverrà).

    In tale contesto come sperare in un colpo d’ala, in un ravvedimento operoso?

    Sono convinta, come molti ormai, che occorra in città una palingenesi purificatrice.

    La città deve trovare nuovi assetti politici, con leaders dei quali non vergognarsi.

  2. cesare trucchia ha detto:

    Babbo Natale e la befana sono già passati.
    Ma di quali nuovi assetti politici la città può sperare?
    La città nel 2009 ha scelto sindaco e coalizione e in tutti casi non vedo chi possa avere intenzione di bruciarsi per tentare un “ravvedimento”.
    Ho l’impressione che anche gli ultimi episodi siano frutti di una sceneggiatatura, che ci sia una regia pronta a cogliere le situazioni. Cambierà qualche ruolo, ma per la città non cambierà nulla, per nuovi assetti bisogna aspettare il 2013

  3. In attesa della palingenesi, cara Delfina, ci sono oltre due anni di questo mandato amministrativo. Una cosa con la quale bisogna confrontarsi quotidianamente . Le assicuro che sarebbe più piacevole un situazione diversa, ma questa e’. Ed allora , visto che sono convinto che bisogna fare i conti con questa realtà cercando di costruire adeguate soluzioni per il futuro, mi sembra che il problema più insignificante sia cosa decidono nella maggioranza tra di loro, ma cosa invece si dovrebbe fare per essere utili alla città . Nella situazione data, ovviamente e senza mettersi sulla sponda del fiume. Troppo comodo, anche se fosse solo per levarsi qualche sassolino.
    Cesare e’ scettico, giustamente . Ma e’ lui stesso un esempio positivo di come non rassegnarsi e costruire possibilità e relazioni. La vita continua, con o senza qualche alleato di questa maggioranza. Se la vedano loro. A ciascuno il suo e la città di guai suoi ne ha già abbastanza .

  4. Mauro ha detto:

    Credo che questa maggioranza sia morta e il PD sia paralizzato a causa dei propri alleati. Non è possibile vedere rappresentanti delle istituzioni sull’orlo di una continua crisi di nervi, che dura ormai da 3 anni. Prima il problema era il vicesindaco Toncelli, persona seria, moderata, capace da me apprezzata; lo hanno fatto fuori in una maniera brutale ed hanno messo al suo posto Bogi. Un personaggio che mantiene il doppio incarico in provincia, dopo che ha raccolto le firme per abolirla; mentre il suo partito racconta la favola di essere contro i privilegi e i doppi incarichi. Nonostante Toncelli sia stato decapitato politicamente le liti non sono finite, anzi sono aumentate!! Siamo sempre di fronte a squallidi spettacoli durante i consigli comunali e continue crisi politiche, senza mai affrontare i veri problemi della città.

    Per l’italia dei valori è irrilevante che il proprio capogruppo in comune dia certi spettacoli indecorosi durante il consiglio. È un gruppo di persone che vanta come successo politico il fatto che la magistratura indaghi su un procedimento poco chiaro, dove è giusto che indaghi non fraintendetemi. Ma spiegatemi dove è la vittoria politica per favore.

    Qua occorre cambiare passo e quindi maggioranza, Livorno non è in grado di reggere così fino al 2013. Ci sono momenti in cui non ci si può tirare indietro di fronte alle difficoltà, ormai italia dei valori e sinistra ecologia e libertà sono solo un problema per Livorno, qua chiunque abbia buon senso deve compiere scelte difficili come è stato fatto di recente, basta ricordare come è nato il governo Monti e che maggioranza lo sostiene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: