UN CONSIGLIO COMUNALE SOSPESO PER LE INTEMPERANZE DI IDV CONTRO LAMBERTI PRIMA E BRUNO PICCHI E DEL CORONA POI . PERCHE’ IL SINDACO E IL PD PERMETTONO QUESTA UMILIAZIONE DELLE ISTITUZIONI ED IL BLOCCO DEL CONSIGLIO COMUNALE ? PERCHE’ ?

La Redazione

Un esponente dell’IDV ormai fuori controllo tra offese e provocazioni trasforma il Consiglio Comunale in una bolgia indegna .

Lamberti provocato non ha risposto  , Del Corona e Bruno Picchi esasperati da tanta volgarità hanno rischiato il contatto fisico con un consigliere Idv.

Il sindaco (unico sostenitore IDV ?) travolto da tale spettacolo ed in evidente imbarazzo …ha sospeso la seduta del Consiglio Comunale .

Presente De Filicaia .

LIVE  GLAMBERTI : 

Vengo informato, a tempo scaduto, che sono state annullate le commissioni sulla Ceschina ed altro, di oggi pomeriggio. Certo si capisce il motivo, una ulteriore dimostrazione di come seguire personalismi senza senso danneggia la città e quello che bisogna fare.

GLAMBERTI 

Francamente non ho capito il perché di questo spettacolo, dopo un Consiglio dignitosissimo sul porto e sulla sicurezza in mare.
La stessa mozione critica verso l’ingerenza della Marson aveva trovato toni civilissimi nel sindaco, nello stesso Del Lucchese, oltre che nel sottoscritto e Giannini.

Le continue ed inutili provocazioni a commento di quasi ogni parola di Del Corona, da parte di Romano, hanno determinato una dura reazione dello stesso Del Corona e di Bruno Picchi.
Il sindaco ha poi fermato tutto e chiesto un aggiornamento, in un clima da ultimi giorni di Pompei.

Ma chissà poi a chi conviene una simile drammatizzazione, in momenti così difficili per la città .

Certo non a Livorno, che a bisogno di ben altro e che dovrebbe occuparsi del porto, del lavoro, dell’ambiente, piuttosto che delle paturnie di qualcuno.
C’e ‘ chi ha citato lo stile e la storia di Napolitano, per riportare un po’ di calma. Speriamo non facciano un teatrino anche su Napolitano, ci mancherebbe solo questo.’

Annunci

24 Responses to UN CONSIGLIO COMUNALE SOSPESO PER LE INTEMPERANZE DI IDV CONTRO LAMBERTI PRIMA E BRUNO PICCHI E DEL CORONA POI . PERCHE’ IL SINDACO E IL PD PERMETTONO QUESTA UMILIAZIONE DELLE ISTITUZIONI ED IL BLOCCO DEL CONSIGLIO COMUNALE ? PERCHE’ ?

  1. Vengo informato, a tempo scaduto, che sono state annullate le commissioni sulla Ceschina ed altro, di oggi pomeriggio. Certo si capisce il motivo, una ulteriore dimostrazione di come seguire personalismi senza senso danneggia la città e quello che bisogna fare.

  2. cesare trucchia ha detto:

    Da quello che si legge uno spettacolo indegno quello offerto durante il C/C, metodi utilizzati solo in assenza di cultura e non mi riferisco solo a quella politica. Questi comportamenti li immaginavo lontani dalla mia città, siamo costretti a sopportarli solo da alcuni esponenti della lega a Roma e nemmeno da tutti, anche in quel movimento c’è stata una evoluzione. Spero che tra i tanti lettori di questo blog ci sia anche qualche portuale, questi comportamenti maggiormente hanno penalizzato loro, si doveva parlare dei loro problemi; vorrei sapere cosa hanno pensato, quali sono i loro sentimenti dopo quello che hanno visto e sentito.

  3. Luca ha detto:

    La domanda e’a cosa serva realmente questo basso ,in tutti i sensi,personaggino in cerca di visibilità.inquina politica ed istituzioni,ed oltre a dare sui nervi per l’insopportabile maleducazione,arreca danni in primis alla stessa maggioranza Pd.Un bambino isterico che blocca il normale svolgimento di un Consiglio Comunale,Commissioni,ma scherziamo? Gli vengano forniti elementi di svago e una babysitter,alle volte bastano i Lego,oltre alla Lega di cui e’ degno post/esponente.

  4. cesare trucchia ha detto:

    Mi farebbe piacere lsapere da Gianfranco se in tempi non lontani, si verificavano questi episodi o sono figli di questa società e se si verificavano qual’era il comportamento del Sindaco, dei capigruppi e del segretario del partito di maggioranza.

  5. St. John ha detto:

    >Gli vengano forniti elementi di svago

    Linda Lovelace, al secolo “gola profonda”, è morta di un incidente stradale giusto dieci anni fa. Ma non si dovrebbe faticare a trovare qualche efficace, e rilassante, clonazione. Purtroppo, vista la situazione, la soluzione non si rivelerebbe efficace. Neanche nel breve periodo.
    Di qui alla primavera del 2014, questa maggioranza si candida a regalarci spettacoli di prim’ordine. Quello che stupisce del cartellone del circo Cosimi è che, con i soliti attori, ci si inventa sempre qualcosa di nuovo. Davvero ingegnoso.
    Dio non ce ne voglia (detto da un ateo..) ma se scoppia un emergenza ambientale questi fanno il remake del dottor Stranamore. Non quello di Castagna ma quello di Kubrick.

  6. Se hanno perso la pazienza personaggi dello spessore di Bruno Picchi e Wladimiro Del Corona, che hanno alle spalle una vita di corrente impegno politico e’ segno chesi e’ superato un limite. Luca parla di personaggini , che riescono a far perdere la calma perfino a Del Corona e Picchi ed a danneggiare la stessa maggioranza. Speriamo che il senso di responsabilità di chi ha il ruolo per farlo, riporti le questioni alla concretezza delle cose da fare, ciascuno per la sua parte nell’interesse di Livorno.

  7. Caro St. John, francamente oggi abbiamo assistito ad uno spettacolo inaspettato e sorprendente. Al punto che il sindaco ha addirittura minacciato le dimissioni, per riportare l’ordine. Ma ci sono questioni che sono state sottovalutate sinora, che poi alla fine vengono al pettine, anche quelle di comportamenti fuori contesto e soprattutto fuori da quel contesto, che comunque sia rappresenta il massimo livello di rappresentanza della città .

  8. Mauro ha detto:

    Caro Lamberti, credo che questa sia solo la punta dell’iceberg, la volgarità e incapacità, che ha invaso il consiglio comunale e l’attuale maggioranza, sta paralizzando la vita istituzionale della nostra città. Purtroppo l’indecoroso spettacolo di oggi ne è solo un aspetto marginale. Il PD a questo giro ha sbagliato gli alleati, purtroppo ho votato italia dei valori e oggi ne sono profondamente pentito.

    Forse aveva ragione il povero Montanelli, solo dopo la cura gli italiani avrebbero capito, lui si riferiva all’ex premier io a chi è in maggioranza nel comune di Livorno e fa questi spettacoli incurante di offendere le istituzioni ed i cittadini.

    Una nota positiva è che oggi lei, per l’ennesima volta, si è dimostrato signore non reagendo alle provocazioni pur condannando tali atteggiamenti; le devo fare i miei complimenti. Da moderato le devo dire che da lei mi sento rappresentato e pentito di non averle dato a suo tempo il mio voto.

  9. Luca ha detto:

    Sig.Mauro a tutto c’e’ rimedio tranne che alla volgarità congenita,ed all’ignoranza iniettata nelle istituzioni.se vi fosse uno scatto di fine legislatura a partire dagli elementi “buoni”della maggioranza,e l’accantonamento definitivo di certe zavorre,Livorno ne avrebbe giovamento.E’ nel presente,nell’attuale, che si costruisce e si deve costruire il futuro,il domani piu’ vicino insomma.Basta con questi spettacoli da bar.Quando e’ il momento delle cose serie,e’ giusto che le scimmiette tornino a mangiare le noccioline lanciate da qualche sensibile animalista.In momenti cosi’ delicati non c’e’ proprio spazio per tali figuranti.

  10. La questione principale e’ che bisogna che chi ha le massime responsabilità non cada in questo marasma e mantenga la rotta. Consentendo alla città di avere un punto di riferimento, da appoggiare o criticare, ma a questo chiamato dal voto. Parlo del sindaco e del partito che ha la maggioranza assoluta in consiglio. Se invece si rendono protagonisti dei comprimari, si ottengono questi risultati. E si arriva a dare fin troppe responsabilità a chi in fondo rappresenta una piccola area elettorale. Pesi sproporzionati su spalle oggettivamente limitate ed inesperte, non aiuta nessuno, nemmeno chi spera di crescere erodendo qualche voto qui e la’ . Devo anche dire che tra i migliori giovani consiglieri vi e’ Del Lucchese, equilibrato e preparato. Lo dico non per fare graduatorie antipatiche, ma per evitare di costruire mostri di nessun tipo. Un errore speculare alle provocazioni. Il problema e’ politico, si sarebbe detto una volta, nemmeno complicato da vedere.

  11. cesare trucchia ha detto:

    mentre scivo ci sono state circa 450 visite, ovviamente i contatti sono stati maggiori; chi scrive sono pochi,a leggere sono in tanti. regole una pagina come questa non ne ha, basta il rispetto e l’educazione Una cosa che mi ha colpito da tempo è che ci sono personaggi che quando scrivono sistematicamente vanno alla ricerca del “fallo”. non sono per nessuna forma di censura, però vi faccio notare che c’è chi si nutre di uno scontro fisso, nel proprio dna non ha un ragionamento o una filosofia politica, ma è continuamente alla ricerca della rissa. personaggi che con tatticismo scelgono a chi risponderere in un dibattito, per alzare il tono e sistematicamente scompaiono (ovviamente leggono)-
    Persone così preferisco averle davanti; avrei qualche problema averli dietro.
    Se ci sarà un ricordo di alcuni personaggi di questo mandato, sicuramente sarà per la mediocrità.

  12. Caro Gianfranco, gioco forza sento di usare questo blog per alcune brevi riflessioni.
    Non so cosa riporterà la stampa domani, so però che al valore delle istituzioni tengo più che a me stesso e che per questo da quando siamo usciti ad ora sto di un male inetriore difficile da descivere. Ho solo la necesità di chiedere scusa alla città questo è il minimo che posso fare. A chi pensa che avrei dovuto pensarci prima posso anche dare ragione, ma a coloro che pensano cosi dico con immensa sinceritàche a tutto c’è un limite.
    Io non rapprersento il futuro certo, ma fin che sto in CC vorrei dare un contributo stando ai problemi immensi di questa città, vorrei che la gente livornese potesse assaporare la goia di qualche risposta positiva ai motivi di tanto disagio, invece siamo diventati la repubblica del bla bla – poco importa se chi legge mi riterrà di nuovo rresponsabile o stronso… ma quasta città andrebbe solamente governata a partire dalle cose da fare o dalle ragioni per cui lottare. Ma se prevale i giochi sporchi, i furbetti della politica e delle carriere, gli obiettivi personali e di clan, dove vogliamo andare se non al fallimento? vedi qualcuno mi accusa di essermi innamorato di te , per la semplice ragione che discutiamo e lavoriamo stando ai fatti, ai problemi concreti di questa città, per cui ripeto sarei un irresponsabile ecc.. la depravazione della politica. ma se non si governa concretamente e la colpa è sempre di qualcun’altro, se non si ricostruisce la nobiltà della politca avremo sempre più grane e saremo sepre più ostaggi di chi ha nel DNA la speculazione politica elettorale. ma non si va in paradiso a dispetto dei santi. Questa mattina come sempre ho ascoltato in rispettoso silenzio tutti gli interventi prendendo poi la parola per condividere la tua presentazione e l’analisi del sindaco, ma ogni parola era interrotta da uno gnomo della politica . Ripeto le mie soffertissime scuse alla città, ma non si può dimenticare chi brinda , chi manifesta , chi sistematicamente crea condizioni di disagio e di polemica politica, contro questa A.C., che certo non è immune da errori e limiti, per volgare speculazione politca, che a Roma si permette di criticare e attaccare Napolitano che al momento è l’unica stella polare che ci illumina. Anche io non risparmio critiche ma lo fo nel merito di scelte, di ritardi, di necessità operative e progettuali e tu lo sai benissimo. Poi non si può stare simpatici a tutti è la democrazia, ma i condizionamenti che imbarbariscono la politca e che fanno fuggire al solo ramentarla tanta gente e tanti giovani è un grande priorotario problema della politica. D’altra parte sai benissimo un semplice fatto, non sono mai stato e non sarò mai un yes man e non sopporto essere ostaggio di nulla sul fronte della responsabilità e la cultura di governo. ripeto non ho parole per scusarmi con la gente di questa città con le istituzioni e con chi mi ha votato, vedremo gli sviluppi e spero che come dice Luca ci sia un sussulto di nobile responsabilità in questo fine legislatura, specie ora che Berlusconi non c’è più e non può essere sempre la ragione dello stare insieme o la colpa di tutto. Vorrei dire tante altre cose ma ho scritto di getto perchè in questo momento dentro me era importante attraverso te chiedere scusa atutti. ma poi servirà riscoprire la sana politica e una bussola vera, spero che il PD e Yari la sappiano rimettere al centro della direzione da seguire,un abbraccio, vedremo cosa accadrà.

  13. GhinoDiTacco ha detto:

    Sento dire che oggi il Sindaco ha “minacciato” le dimissioni :-)
    ma che schersiamo ;-(
    come potrebbe fare una citta’ come Livorno a fare a meno di sto POPODOMO :-)
    E invece no, siccome siamo tutti con LUI accettiamolo cosi’ come e’
    Si……ma con l’accetta !!!! :-) :-) :-)

  14. cesare trucchia ha detto:

    Caro Wladimiro, in un post precedente ho scritto che alcune preferisco averle davanti; avrei qualche problema averie dietro.
    Uomini come Te, con tutte le differenze che possiamo avere, freferisco averLe al fianco.
    Non scusarti troppo, forse hai avuto il merito di far venire alla luce tutte le contraddizioni di certe coalizioni e della “sostanza” di alcuni personaggi.
    La tua storia i livornesi la conoscono.

  15. Non vedo perché reagire ad una continua interruzione sia un problema, soprattutto se si cerca di esporre le proprie ragioni con passione e coerenza. Naturalmente il punto e’ di stare sulle cose e sui problemi, come abbiamo fatto per una vita. Del resto ho firmato documenti con molti esponenti della maggioranza, senza creare problemi a nessuno. A partire da documenti firmati e preparati insieme al tuo capogruppo, Massimo Guli. Non e’ li’ il punto.
    Credo che si tratta, com sempre, di fare una analisi politica della situazione locale e nazionale. Bastava ascoltare questa sera D’Alema e sentire un linguaggio di responsabilità, che conosciamo bene. E non si e’ certo preoccupato di chi gli paventava qualche perdita di voti . Ci sono i momenti della responsabilità , le piccole convenienze di bottega vanno lasciate stare e se uno se le assume mettendoci passione e lavoro serio non deve certo scusarsi , anzi.
    Come dice Cesare Trucchia, con altri termini.

  16. X ghino. Non credo che la nave si possa abbandonare e nemmeno che questo sia davvero nelle intenzioni. Del resto il sindaco dispone di una ampia maggioranza, che non lo ha certo sfiduciato . Il suo partito da solo gliela garantisce. Immagino sia una situazione che troverà una composizione, non immagino altri scenari.
    Mi preoccupano di più i rischi del lavoro sul porto.

  17. cesare trucchia ha detto:

    Caro Gianfranco, parli di responsabilità ed è giusto
    Oggi si doveve discutere della crisi dei lavoratori del porto e della ceschina, altri lavoratori. tutto rimandato e si può immaginare chi ci rimette.
    Il capo non deve minacciare di dimettersi, ma trovare la forza di abbandonare chi ostacola il buon funzionamento della politica.

  18. St. John ha detto:

    “Dimissioni? Invece di darle Cosimi le minaccia, attaccando il consiglio ”

    http://www.senzasoste.it/locale/dimissioni-invece-di-darle-cosimi-le-minaccia

  19. Ciano ha detto:

    A casa i numerosi improvvisi da fattoquotidiano che popolano inconcludentemente gli scranni della maggioranza, ma a casa anche la leva degli analfabeti di partito che da un pò di lustri, perchè non da oggi governano, hanno retto le sorti di porto, cantiere, amministrazioni varie, liquidando quel che resta della nostra città. Più competenza, disinteresse e amore della cosa pubblica e MENO TESSERE..dico male???

  20. henry brubaker 2012 ha detto:

    Mi spiace che a farsi carico di questa situazione francamente inconcepibile debbano essere sempre Lamberti,con la sua indiscutibile intelligenza politica (la Commissione Speciale è un colpo di classe proprio perchè che lui sa benissimo non si costituirà mai),Andrea Romano,inviso ai piu’,ma insofferente perchè dice quello che pensa pur nel quadro di un’alleanza che lo ingabbia,e se vogliamo Del Corona,un pd civico che pero’ tiene al Pd e al suo Sindaco piu’ di quanto lo dimostrino i pd ortodossi.A farsi carico di questa situazione dovrebbe essere invece il buon Cosimi ,ormai solipsistico in questo ruolo di annoiato capoclasse che si è ritagliato addosso,il PD /che probabilmente sopravvive allo stato di slot machine per incarichi pubblici e opportunità private/e poi le due forse di maggioranza che ormai vanno anche strutturalmente per conto proprio.Situazione aggravatasi con il cambiamento del quadro politico.Occorre fermare le macchine.E poi scegliere.Proseguire la rotta con il rischio di fare come la Concordia.Oppure tornare in cantiere.E ripartire da zero.Con timonieri diversi.

  21. cesare trucchia ha detto:

    copia incolla da senza soste:
    Siamo di fronte a gente che non capisce il peso che ci sta schiacciando. Passare per una persona ridicola è l’unica cosa che non accetto e qui oggi c’è stata una discussione ridicola. Non si può accettare che un consiglio che parla di porto e piano strutturale finisca nel ridicolo”. Poi l’accusa al suo stesso partito. “Se decido che questa situazione è generata da una mia colpa, qui si va tutti a casa. Ricordatevi però che se questo succede, io domani mattino un lavoro ce l’ho. E voglio ricordare al mio partito, di cui sono stato segretario per 4 anni senza prendere una lira di rimborso, che mi ci ingegno a vedere cosa esce nella prossima lista”. Poi l’affondo. “Il governo dei professori dice una cosa, che quelli che sanno leggere e scrivere garbano di più di quelli che fanno i prepotenti e io voglio chiarire che sul governo Monti ho un sacco di preoccupazioni. Ma se ci sono i professori, significa – indicando i consiglieri – che la politica è inadeguata cari amici, compagni, camerati e come vi chiamate”. E la definitiva squalifica del consiglio comunale. “Perché la politica fa un consiglio comunale e spende soldi pubblici ed esce vergognandosi da questa mattina”
    se avessi potuto leggere prima l’intervento del Sindaco mi sarei risparmiato nello scrivere, peccato che come al solito si spara nel mucchio. L’epilogo della mattina al C/C ha nome e cognome.
    I soldi pubblici spesi per la Politica di Lamberti e Del Corona sono soldi spesi bene, per gli altri secondo il Sindaco: no.
    anche quelli per l’odeon non sono soldi spesi bene

  22. Io non mi sono vergognato, credo che si debba capire, come dice hb, che non si può continuare con la slot machine dei posti e che si può fare politica anche senza occupare e chiedere strapuntini, od aspirarne ad altri per vie traverse. La politica dovrebbe capire, anche quella piccola di un consiglio comunale, che i tempi sono cambiati , superato Berlusconi e con una crisi difficile, complicata. Altro che improvvisazioni e performance stile odeon, citazione opportuna e simbolica

  23. cesare trucchia ha detto:

    per henry brubaker
    in rotta di collisione ci siamo già, intendo la città.
    non vedo tutte le alternative che Lei offre.
    C’è il timoniere-comandante ci sono i 20 marinai;quali attenuanti vuole offrire a chi ha i numeri per navigare?
    c’è solo da fare qualche scelta e allora il quadro nazionale aiuta come dice Lei. ci vuole coraggio e senso di responsabilità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: