ARRIVANO MINISTRO AMBIENTE E PRES. REGIONE TOSCANA PER I BIDONI TOSSICI ! MISTERI E BUGIE SULLA VITA DEI LIVORNESI . E l’ASL A MONTEROTONDO COME UN’AGENZIA IMMOBILIARE ..DELLA POLITICA ..

La Redazione

-Le Istituzioni  cosa tengono nascosto ai cittadini livornesi ?! -Monterotondo – ASL  .. agenzia immobiliare per chi e cosa ? Speculazione edilizia pericolosissima .  -SOLE 24 ORE: ..” nuova edizione del Governance Poll, l’indagine che ogni gennaio tasta il polso della politica locale e misura il consenso ottenuto da sindaci, presidenti di Provincia e di Regione nell’anno che si è appena chiuso..” “..Il sindaco di Napoli sfonda con il 70%. Con Cagliari, Bari e Salerno, sul podio la sinistra «anti-Pd» ”    SINDACO DI LIVORNO MALISSIMO .

GLAMBERTI

‘Il sindaco ha fatto una corretta illustrazione del percorso istituzionale sulla vicenda dei bidoni tossici, in cui si evidenzia un chiaro deficit di relazioni istituzionali, sulla base della quale alla città sono arrivate informazioni tardive, parziali e distorte.

Il sindaco ha anche criticato la gestione della Commissione, prima della comunicazione già programmata in Consiglio, cosa che ha impedito di avere dallo stesso sindaco le informazioni necessarie.
Ora, non siamo un tribunale, ma e’ evidente che questa situazione di confusione istituzionale dentro e fuori le mura del comune di Livorno deve essere chiarita e deve portare le conseguenze necessarie.

Io , tra l’altro, ho proposto di creare una Commissione Speciale che si occupi di monitorare questa emergenza, che veda un diretto coinvolgimento dello stesso sindaco, nella necessita’ di dare ed ottenere informazioni costanti su quello che sta scucendo e che succederà di quei bidoni e di tutti i bidoni presenti e futuri, nelle nostre acque e nella nostra città .

Vedremo se si riesce ad uscire dai teatrini e si fa qualcosa di serio, secondo l ‘importanza che riveste Livorno nel sistema di tutela dell’ecosistema marino mediterraneo.’

 
Annunci

11 Responses to ARRIVANO MINISTRO AMBIENTE E PRES. REGIONE TOSCANA PER I BIDONI TOSSICI ! MISTERI E BUGIE SULLA VITA DEI LIVORNESI . E l’ASL A MONTEROTONDO COME UN’AGENZIA IMMOBILIARE ..DELLA POLITICA ..

  1. Ghino di Tacco ha detto:

    Classifica Sole24ore
    Cosimi sei stato nominato
    in buona compagnia, pensando ai disastri
    insieme a Marta Vincenzi Sindaco di Genova
    ed insieme ad altri due Sindaci, di centro sinistra, nominati come peggiori Sindaci Italiani

  2. Gianfranco Lamberti ha detto:

    Non credo che il Tirreno meriti questo giudizio. Devo dirlo con sincerità , in particolare ci sono stati argomenti che sono venuti alla ribalta del dibattito consiliare e cittadino grazie ad alcuni articoli di cronisti che stimiamo da sempre. Quanto ai rifiuti tossici abbiamo solo iniziato, ma non mi sembra che il Tirreno abbia eluso la notizia. Certo, chi promuove senza soste ha le sue valutazioni. Ora ci evacuano x incendio …..

  3. Conte di Montecristo ha detto:

    Il lungo commiato del sindaco più impopolare
    Cammarata lascia la guida della città. Da tempo i big del Pdl lo invitavano a farsi da parte per evitare che la sua presenza influenzasse negativamente la campagna elettorale di fatto già cominciata. Ora la ricerca di un successore con il rettore Lagalla in pole position
    di EMANUELE LAURIA Corriere della sera

    La decisione era nell’aria già da qualche mese. I boatos sulle dimissioni di Diego Cammarata, dalla scorsa primavera, si erano ripetuti con cronometrica puntualità. Lui, il sindaco, aveva già fatto sapere che sarebbe andato via prima delle feste natalizie, dopo aver messo una toppa sulla vicenda Gesip e sistemato qualche conto. Dopo aver recuperato – almeno nelle sue intenzioni – la credibilità necessaria per un passo d’addio non troppo mesto. Cammarata si è voluto togliere lo sfizio di festeggiare l’ultimo Capodanno da sindaco, il decimo consecutivo, per poi consentire ai suoi referenti romani – Angelino Alfano e Renato Schifani – di aprire la nuova, difficile stagione del Pdl che nell’Isola non è più roccaforte. Il commiato del primo cittadino è stato rapido, formalizzato nell’immediata vigilia di un incontro fra Alfano e i deputati siciliani del Pdl in cui, stasera, si parlerà proprio di amministrative siciliane. Il commiato è stato brusco, al punto che finanche il coordinatore regionale Giuseppe Castiglione l’ha appreso dai giornalisti.

    Cammarata lascia: “Per amore della città”

    Ma non poteva proprio più attendere, Cammarata, e non potevano farlo i Grani manovratori nella Capitale. Ha prevalso, inesorabilmente, l’esigenza di porre un lasso di tempo ragionevole fra la fine della gestione dell’ex forzista (collocato proprio stamattina all’ultimo posto nella classifica di gradimento dei sindaci pubblicata dal Sole 24 ore) e le elezioni: le dimissioni anticipate, come modo per far finire nel dimenticatoio specialmente l’ultima parte dell’esperienza amministrativa di Cammarata, erano state sollecitate in alcuni colloqui informali da diversi big del partito, fra cui il presidente dell’Ars Francesco Cascio.

    Lombardo: “Il peggiore sindaco della storia di Palermo

    E questa soluzione ha oscurato l’altra necessità, da parte del Pdl: quella di non affidare al commissario che sarà nominato dall’inviso governatore Lombardo un periodo troppo lungo di gestione della macchina comunale alla vigilia del voto. Il centrodestra, finora in ritardo nella scelta del candidato per la successione di Cammarata, ora dovrà imprimere un’accelerazione alla propria azione: con Cascio probabilmente dirottato sulle Regionali 2013, rimane quello del rettore Roberto Lagalla il nome più accreditato per Palazzo delle Aquile, all’interno di una “proposta civica” che potrebbe vedere anche il sostegno dell’Udc. Ma il Pdl non ha ancora sciolto il nodo delle primarie. Per il partito di Berlusconi, ma soprattutto per Angelino Alfano (che nella sua Sicilia debutta da coordinatore nazionale in una competizione elettorale) il viaggio comincia oggi. E inizia in salita.

  4. GhinoDiTacco ha detto:

    Caro Conte di Montecristo, ma che ciazzecca Cammarata, ……noi ciavemo Cosimi -:)

  5. Luca ha detto:

    Ci vorrebbero anche a Livorno le dimissioni per manifesta inadeguatezza non solo del Sindaco,ma anche dell’intera giunta di assessori.E’ che le dimissioni non sono di moda.Siamo infine sicuri che i bidoni in mare,siano piu’ tossici di quei bidoni che governano da 8 anni la nostra città?Con o senza i dati di gradimento del Sole 24 Ore,il giudizio su Cosimi non puo’ essere diverso.Per gli amministratori parlano i fatti,non le chiacchiere e le pensate in grande.

  6. Kinto ha detto:

    E’ altresi’ vero,
    che la vicenda dei bidoni e’ ancora tutta da capire
    dunque mi sembra ottima e di salute pubblica instaurare un apposita Commissione.
    dopodiche il livello generale
    oramai
    e’ circa le benedizioni ai dietrofront di Bettini
    piutttosto che il mare in inverno
    o le polemiche con padre Nike.
    siamo al ridicolo.come citta’ intendo.
    qualcuno mi spieghi poi per quali reali motivi,
    per quali azioni concrete gli assessori ,tra l altro numerosi,
    prendono lauti stipendi pubblici.
    Comunque ne stanno succedendo di tutti i colori oramai a Livorno,
    al posto di quello splendore di A in piazza attias avrebbero dovuto mettere qualche amuleto ,
    e anche di quelli potenti.
    Saluti

  7. Conte di Montecristo ha detto:

    Caro Ghino … non essere cattivo …non togliermi la voglia di sognare …

    SOGNARE è GRATIS .. almeno quello . ;))

    E’ rassicurante leggere LaTorraca, persona LIBERA ed aperta al confronto .

    Continuo a domandarmi come si presenteranno tutta una serie di figure dell’attuale Maggiornza alla prossima campgna elettorale con cosimi ancora in carica ( si fa per dire ..) .

    La tensione negli ex DS è clamorosa ed imbarazzante (per loro) .

    Speriamo che De Filicaia ne esca vincitore , tutto qui .

    Vedo tra il malissimo ed il malissimissimo i PORTUALI .

    Le rendite sono finite a Livorno .
    Questione anche fisiologica .
    Pezzi di città se ne stanno accorgendo sulla loro pelle . Ad oggi gli scazzoni figli del PARTITO che non c’è più si ritrovano in mano le RESPONSABILITA’ vere , senza i salvagenti dei’padri nobili’ ,che non ci sono più, per scelte naturali o politiche .

    Il mondo è cambiato , qui a Livorno prima o poi cambierà qualcosa .

    Non possiamo essere tutti ostaggi della lobby politica-popolare di alcuni quartieri cittadini .

    L’impresa sarà riportare i livornesi ‘liberi’ e sfiduciati a votare .

    Limoncino come Odeon , rifiuti tossici, parcheggi portuali,evasori fiscali per doppie case pago una e mi separo ma poi non lo faccio ed altro solo a Livorno NON SUCCEDE MAI NIENTE .

    SOLO A LIVORNO .

    E TI DOMANDI PERCHE’ … dove poi vieni rincorso da EQUITALIA per multe passate e rischi il pignoramento della vita mentre sull’elenco appena scritto passati 2 titoli sui giornali torna tutto come prima più di prima .

    Già….

    ps Forza Livorno , forza Spinelli (che prende tutti per il c.) e forza Galante che si è autonominato Direttore Sportivo con un anno di anticipo in una società che non esiste . Grande .

  8. henry brubaker 2012 ha detto:

    Mi riferiscono che durante la riunione del tavolo nazionale in Prefettura solo una persona ad un certo punto si sia alzata prima del tempo salutando la compagnia per precedenti impegni.Facile immaginare chi sia.Lo stesso che da un mese a questa parte non ha fatto altro che recriminare contro l’universo mondo denunciando “scarsa informazione” sul livello di gravità dell’accaduto.L’affermazione “solo noi abbiamo fatto,gli altri no”,è inquietante,’analisi di Senza Soste,che riprende le valutazioni apparse su altri siti,mi pare perfetta.Quest’uomo non sopporta l’imprevisto,tanto meno il lavoro d’equipe che richiede una situazione emergenziale.Inutile proporre una Commissione Speciale,Lamberti.Fortunatamente ci ha pensato il Ministro.Perchè non è stato invitato in Prefettura?Lui,non il Comune di Livorno.Perchè probabilmente quel suo modo di fare e di “intelligere”sta sul cazzo a tutti.Fantozzianamente questa è la verità.Inutile girarci intorno.E questo la Redazione,che stimo,lo sa.Intendiamoci,questo visto da un’altra angolazione potrebbe anche affascinare,le croniste di Tirreno e Nazione.ad esempio .Ma il punto sta proprio qui,Otto anni di sindacatura hanno creato un problema nel rapporto fra i livelli istituzionali.Fatto grave se solo si prospettano le complicanze del gassificatore e provvedimenti importanti come il piano regolatore del Porto (anche alla luce della tragedia del Giglio).Come esce,ad esempio,il crocerismo da tutta questa storia?

  9. il consiglio comunale ha gli strumenti che ha. La convocazione in prefettura che ha saltato il comune è un dato inquietante, che non è stato contestato da nessuno e la dice lunga. Abbiamo vissuto emergenze anche più gravi, anzi assai più gravi ( do you remember moby prince ? ) e vi assicuro che simili comportamenti non li ho mai visti. parlo di scaricabarile e di riunioni semiclandestine. E’ certo ed evidente che esistono deficit nei rapporti istituzionali. Allora se sono fuori regola proceda chi deve. Se invece sono un problema politico amministrativo si fanno commissioni bipartizan che chiariscono e vigilano. Altrimenti che si fà, compriamo tutti il Tirreno e Senza Soste e scriviamo lettere al direttore? Certo , in un clima in cui niente viene preso sul serio e si pensa in grande senza fine, qualsiasi proposta può essere considerata una perdita di tempo. Ma il problema è a monte, come è evidente.
    Quanto alla gestione di partite importanti per il nostro futuro, in questo clima, sono anche io assai preoccupato.
    Penso lo siano tutti, a partire dai portuali.

  10. GhinoDiTacco ha detto:

    Cara redazione, io non lo reggo piu’!
    non reggo piu’ lo spettacolo osceno che questo sindaco da si se e della comunita’ che amministra
    Tornando a casa, per cena, mi sono imbattuto nel TG1 che proiettava un’immagine festosa del tavolo che sie svolto con il Ministro in prefettura, un Cosimi ridanciano accanto a Rossi che ammiccavano, verso il Ministro ed il codazzo che lo circondava, sembrava l’accordo per lo svolgimento della festa del coomero.
    Non sono un perbenista ma a tutto c’e’ un limite
    ammeno che il metodo B abbia ormai attecchito anche in periferia
    Buttare in burletta la bomba ecologica che abbiamo nel nostro mare e’ da incoscenti
    Domani il Tirreno ci parlera’ di una riunione seria ma non ci dira’ di un Sindaco che oltre ad essere incapace e’ anche incoscente
    INTERNATELO!!!!!!!! finche’ siete in tempo
    cosa altro deve conmbinare questo individuo, che oggi rispondendo al fatto che risulta esimo nella classifica dei sindaci scarsi, sostiene che sara’ uno stimolo a far meglio
    Dai retta lascia perdere, non fare niente dopo 7 anni di nulla

  11. Anche io ho visto quelle immagini festose. Francamente sono rimasto stupito davvero, sarà stato un momento di relax. E domani riprendiamo con un altro poo di ricreazione in Consiglio. Bah. Leggeremo i resoconti, che sicuramente saranno sofferti e pieni di tormenti nascosti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: