SPIL ODEON SENZA RISPOSTE, MA PRONTI A VENDERE I GIOIELLI DI FAMIGLIA PER TAPPARE I BUCHI !

Ieri non abbiamo avuto alcun documento scritto in risposta alle domande che avevamno formulato formalmente e come ci era stato assicurato da Cosimi in pieno Consiglio. Solo una stanca ripetizione della giaculatoria di Vitti, già ascoltata, quella per cui Spil ha gioielli di famiglia, preziosi come la Paduletta, pronta a portarli al banco dei pegni se le cose, come sembra, andranno a finire male. Cosa volete che sia una ventina di milioni di euro, in sostanza, messi in campoo senza che una previsione di rientro si sia rispettata, abbiamo le spalle larghe. Incredibile ma vero, con una analogia ripetuta da Cosimi, sugli appunti che gli avevano fatto, con Stringi Stringi. Si erano però dimenticati di scrivergli che Stringi Stringi era un immobile di proprietà pubblica, con decine di famiglie in difficoltà ed in area periportuale, da trasformare in uffici al serviuzio del porto. L’Odeon era un’altra storia: la solita proprietà privata, remunerata e liberata del problema,con una pubblica amministrazione che interrompe la realizzazione di parcheggi già appaltati a privati e si fa carico di realizzarne uno demolendo il cinema. E mi fermo qui, per non finire nello stile limoncino.
Ieri nessuna cifra, nemmeno per sbaglio, nessuna data, nessuna indicazione su come si gestirà questa fase di transizione, nessuna risposta su agibilità, inquinamento ambientale, modalità di uso di un parcheggio, quali garanzie di sicurezza, quali accessi, visto il sovrapporsi, perfino, con l’uscita delle ambulanze, quale viabilità, quali iniziative in vista del processo del 1° febbraio. Niente di niente, solo che ci sono i gioielli di famiglia e spil può stare tranquilla, eppoi pensate a Stringi Stringi, altro che l’Odeon di Lippi.
In molti, perfino nel PD, si sono chiesti se sia giusto continuare a dare fiducia ad un management del genere, pagato profumatamente, per assistere ad una simile sconcezza. Eggià, ma intanto abbiamo passato il pomeriggio, poi passerà Natale e poi ci pensa la Misericordia. Sulla pelle dei livornesi e della decenza. Per non dire altro.

Annunci

15 Responses to SPIL ODEON SENZA RISPOSTE, MA PRONTI A VENDERE I GIOIELLI DI FAMIGLIA PER TAPPARE I BUCHI !

  1. Delfina Ferres ha detto:

    Almeno i costi complessivi, quelli sarà possibile conoscerli?
    Faccio notare che l’importo finale dei lavori è uno dei componenti che formano il totale generale, ma non è davvero l’unico.

    Ne ricordo qualcun altro.

    Il prezzo di acquisto dell’immobile odeon, con annesse spese ed imposte.
    Il costo delle demolizioni.
    I compensi tecnici versati ai numerosi professionisti, per indagini geologiche, progettazioni varie e direzione dei lavori, consulenze e collaudo.
    L’importo dell’iva sui lavori e sui compensi tecnici.
    L’acquisto di immobili confinanti, per esigenze funzionali, con spese ed imposte annesse.
    Gli oneri di prefinanziamento e in genere tutti i costi finanziari.
    I costi interni della struttura per attività complementari dedicate.

    Senza considerare il rischio connesso alle cause civili intentate dai condomini limitrofi.

    E ripeto la semplice domanda:
    sono state rispettate le leggi che regolano i lavori pubblici?

  2. cesare trucchia ha detto:

    Ieri ho assistito al Consiglio. Un teatro, anzi un teatrino, ci sarebbe da divertirsi se non fosse per il fatto che hanno in mano il nostro presente e il nostro futuro. La maggior parte dei consiglieri si sente sempre in competizione elettorale, niente di costruttivo in più mai una risposta secca da parte dell’Amministrazione, la palla viene mandata troppo spesso in fallo; vengono utilizzati similitudini di Amministrazioni passate, senza pensare che se si ricorre a tali paragoni è perchè non ci sono loro esempi recenti. Lo sforzo di Gianfranco è lodevole, alza l’asticella della Politica, mettere in luce aspetti e comportamenti poco edificanti è un grosso servizio per la città.
    -una domanda secca e diretta agli interessati in più l’avrei fatta: ma questa operazione a partire dall’acquisto del cinema, se Spil fosse stata vostra e della vostra famiglia l’avreste fatta?

  3. Kinto ha detto:

    Anch io ho assistito al Consiglio Comunale e le parole di Cosimi piu’ che buttare la palla in fallo,
    sembravano forare in maniera scientemente maldestra
    qualsiasi
    pallone di gioco.
    Le domande di Lamberti,
    come quelle di oggi di Delfina sono chiare e vitali,
    meritano risposte
    serie e veloci.
    se poi a precise domande,
    etiche,di gestione della cosa pubblica etc.
    sta bene a tutti i consiglieri del consiglio a partire da quelli di maggioranza,
    che si risponda
    che in Spil ci sono le banche dunque si presume a dita incrociate,ma con faccia seria da operatore di Wall Street
    che avranno un loro ritorno economico
    altrimenti non ci starebbero nella societa’,
    che Spil
    ha in patrimonio Paduletta di 40 milioni di euro,
    valutazione a SPANNE,
    che Spil
    decida autonomamente piani del traffico senza
    piani del traffico,
    che Spil
    sperperi 26 milioni di euro,
    senza uno straccio di pianificazione di rientro del capitale
    allora vi dovete vergognare sul serio.
    e lo ripeto per essere chiaro,
    vi dovete vergognare sul serio.
    Si fa rispondere,e si legge riga per riga il comunicatino di una delle segretarie della societa’
    annunciante che Spil e’ sempre e comunque
    un possibile rubinetto di soldi,
    pronto a colmare le proprie pozzanghere.
    ma scherziamo.
    ed infine come lo stesso Lamberti evidenziava,
    ma risparmiare 70.000 euro per il consiglio di amministrazione di Spil visti i danni certificati
    non dovrebbe essere un atto dovuto ed impellente?
    Saluti e senza cattiveria si capisce fin troppo bene
    che Livorno oggi e’ in mano a scemi con la patente
    ed ancora peggio,
    in mano a chi fa finta di esserlo scemo
    tanto dai seggioloni nessuno ce lo leva fino a scadenza.
    Abbiate un minimo di decenza,
    questo e’ quello che chiedero’ anche a Babbo Natale per il 25,
    di piu’ a sta gente
    non si puo’ proprio chiedere.
    Saluti

  4. oggi discutevo a margine della conferenza dei capigruppo. Che sull’Odeon manchino i più elementari elementi di trasparenza amministrativa e di coerenza nelle scelte, nell’interesse pubblico e non nella convenienza occasionale di alcuni, sono tutti concordi. Certo c’è chi lo dice a chiare lettere e chi lo sussura. Ma questo è l’aspetto più devastante. La consapevolezze che ci stanno prendendo in giro, senza nemmeno infiorettarla molto e la rassegnazione imperante.
    Cesare era presente ed ha assistito, il passo successivo sarebbe solo quello di rivolgersi altrove. Ma non è il mio modo di fare politica. Tuttavia sono troppe le risposte non date. Anche su atti che impongono un ruolo preciso della amministrazione comunale.
    Delfina ne segnalava alcuni e non sono solo quelli.
    Come si fa a rischiare grosso così? Perchè e per chi?
    Alla fine rimane questo il dubbio principale. Morire per Spil? Addirittura.

  5. GhinoDiTacco ha detto:

    Anche io ho assistito al C/C di ieri, dopo le chiacchere del Sindaco che con la solita faccia tosta, motivava azioni fumose, concludeva che non c’era da preoccuparsi per la Spil, che casomai avrebbe capitalizzato con la vendita dei beni insuo possesso per far fronte al flop dell’Odeon.
    Questo e’ il metodo di gestire la cosa pubblica che ha portato questo paese al tracollo, poi Berlusconi le Ha poi dato l’ultima spinta
    Se penso poi alle parole si Cosimi durante il suo insediamento “abbiamo riportato l’etica in questa amministrazione” mi viene spontaneo…
    IN GALERA!!!!!!!!

  6. GhinoDiTacco ha detto:

    Oggi niente giornali, vediamo domani le dichiarazioni del Sindaco, dopo che ha incontrato una delegazione di lavoratori DeTommaso, che dopo aver perso l’Indiano, anno perso anche i corsi di formazione perche’ non ci sono piu’ soldi…….la farsa continua vediamo che dira’ domani il Bugiardello

  7. Ciano ha detto:

    Visti i continui fallimenti politici e gli sperperi, credo che prima di criticare il deprecabile togliattismo di qualcuno(idv) si debba guardare alla trave in casa propria,. mi spiego, il pd locale che dice di questi ghiribizzi dell’amministrazione? che dice di questo totale ridimensionamento dellla città di questo attacco che viene in modo concentrico da Firenze e da piombino,tutti pd ovviamente? che dice dell’assenza di un piano del traffico da 20 anni?che dice di questo nostro minuscolo centro, il pentagono, che non si riesce a tenere decorosamente?E’inutile giocare a essere maggioranza e opposizione nello stesso partito, è la città che poi perde.

  8. il PD mi sembra sia in una fase assai confusa. Con una maggioranza sfiduciata ma forse no, assessori congelati e scongelati, invasioni di campo e commissariamenti vari. Tra travi e pagliuzze ne hanno tante. Rispetto alla questione Odeon ieri, seppure in mezzo a mille prudenze occhiolini e maldipancia, hanno detto che se davvero le cose stanno come sembra, ossia con buchi e fallimenti vari, forse bisognerebbe che chi guida la società ne traesse le conseguenze. Ma che questo dovrà essere verificato al momento giusto. Magari, immagino, tra alcuni anni per non prendere decisioni affrettate.
    Come i vitalizi e benefit vari per parlamentari e consiglieri regionali , le pensioni si tagliano subito e per la casta si vedrà.
    Cerchiobottismo cronico, con qualche encomiabile eccezione.

  9. cesare trucchia ha detto:

    Non ci avevo pensato; sfogliando le pag. di “Qui Livorno”, giovane quotidiano online nei commenti sull’apertura dell’odeon, ne ho trovato uno carino è lo sviluppo dell’itinerario di un automobilista che vuole raggiungere il parcheggio per andare in centro, chiaramente copio e incollo perchè qualsiasi tom tom, darebbe lo stesso risultato
    *****[parcheggio ben posizionato, utilissimo per chi arriva a Livorno usando l’autostrada, per i lettori che vengono da fuori qui c’è il rapido e chiaro percorso, uscendo in Via delle Sorgenti

    1. Procedi in direzione ovest su Via delle Sorgenti/SP4bis
    2. Alla rotonda prendi la 3a uscita e imbocca Via degli Acquedotti/SP4bis
    Continua a seguire la Via degli Acquedotti
    3. Alla rotonda prendi la 2a uscita e imbocca Viale Giosuè Carducci
    4. Svolta leggermente a sinistra e imbocca Piazza del Cisternone
    5. Continua su Via De Larderel
    6. Svolta a destra e imbocca Piazza della Repubblica
    7. Svolta a sinistra per rimanere su Piazza della Repubblica
    8. Continua su Viale degli Avvalorati
    9. Continua su Piazza del Municipio
    10. Continua su Via San Giovanni
    11. Svolta leggermente a sinistra per rimanere su Via San Giovanni
    12. Svolta a sinistra e imbocca Piazza del Pamiglione
    13. Continua su scali Enrico Cialdini
    14. Prosegui dritto su Piazza Mazzini
    15. rotatoria piazza Luigi Orlando terza uscita
    16. da piazza Mazzini, voltando a destra raggiungi Via delle Navi voltando a destra
    17. Svolta a destra e imbocca Borgo dei Cappuccini
    7 m
    18. Prendi la 1º a sinistra in corrispondenza di Via Giuseppe Verdi
    450 m
    19. Svolta a destra e imbocca Largo dei Valdesi
    Se il percorso viene fatto in ora di punta consiglio di non farne di nulla..continua…
    COSTA MENO LA MULTA****]
    La cosa che mi fa piacere è che incomincia ad esserci una coscienza civile che cresce giorno dopo giorno;il numero di persone che mostra curiosità circa gli avvenimenti della città è anche merito di questo blog, solo oggi h.16,00 si hanno 240 visite.e anche la qualità degli interventi cresce, come faranno a non dare risposte alle domande di Delfina?se fossi un amministratore di questa città la vorrei al mio fianco.

  10. si vede che non conosci gli amministratori di questa città!

  11. Giannetto ha detto:

    Un mio amico, che ha il papà importante, che è il capo di una sezione del pd, mi ha detto che da quando è sindaco, il sindaco di livorno fa le abluzioni nello scolmatore, si mette il turbante per andare a letto e ripete il mantra io sono bravo e va tutto bene.

    Che prima faceva l’indiano soltanto a casa sua, ora lo fa dappertutto, specialmente nel consiglio comunale, dove fa finta di non capire ed evita di rispondere alle domande, specialmente sull’odeon.

    Che il povero rossignolo lo aveva confuso per uno che investiva nel suo progetto di macchina di lusso, che in effetti all’inizio si doveva chiamare detomaso boccalarga.
    Che quando ha scoperto che il socio indiano era il sindaco col turbante è andato su tutte le furie e ha mollato il suo piano prestigioso.

  12. cesare trucchia ha detto:

    Te piace ‘o presepe? «Nun me piace ‘o presepe»
    Te piace l’odeòn? « Num me piace l’odeòn »
    si fa per ridere,
    Per non essere tacciati da oppositori disfattisti, quando sarà possibile nelle commissioni e nei prossimi consigli, sarà utile chiedere a che punto si trovano gli accordi circa la regolamentazione carico e scarico di V. Grande e se l’ipotesi ampliamento parcheggio in piazza Benamozegh è sempre attuabile come tutti i recuperi posti auto che erano stati presentati nella commissione congiunta, non si capisce perché e per quale motivo non si possa iniziare dalle cose che mettevano tutti d’accordo.

  13. Giannetto mi sembra in forma, molto acuto e brillante. Caro Cesare, con la tua cultura alla De Filippo, non ci arriverai mai. Queste sono vicende a base intecontinentale, altre culture e la nostra solo mediterranea non ci poteva arrivare.

  14. henry brubaker ha detto:

    Non molte parole per commentare lo show di Cosimi.Devastante.Il riferimento a Stringi Stringi è fuori luogo e l’ossessivo refrain sullo stato patrimoniale di Spil implica un’ammissione.”Stiamo per fallire,ma state certi che non falliremo”.

  15. esattamente, una ammissione evidente di una situazione fuori controllo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: