ODEON: ALTRE DOMANDE ALLA VERGOGNA MILIONARIA DI LIVORNO

Il Tirreno
L’EX SINDACO
 
Sul parcheggio Odeon vogliamo risposte chiare
 
 
 
 
GIANFRANCO LAMBERTI
 Nel prossimo consiglio comunale avremo modo discutere su Odeon e Spil, primo punto all’ordine del giorno. Sarà l’occasione per avere finalmente le risposte alle domande di merito formalizzate da settimane, per le quali lo stesso sindaco ci ha personalmente garantito la consegna di un documento scritto. Ma a questo punto, vista la imminente e gratuita apertura, appresa dal Tirreno e conseguente ad una ennesima previsione non realizzata, potremo sapere le caratteristiche del certificato di agibilità sulla base del quale tutto ciò avviene. E inoltre conosceremo se vi sono lavori ancora in corso e non completati e, soprattutto, quali piani del parcheggio verranno utilizzati – interrati e/o in elevato – soprattutto in funzione delle indispensabili valutazioni di impatto ambientale, che certamente saranno state eseguite per tenere le emissioni sotto controllo.
 Tutto ciò mentre il 1º febbraio è stata fissato l’inizio della causa in Tribunale, sulla base delle presunte irregolarità nella realizzazione dell’intervento. Non mi sembra poco.

Annunci

15 Responses to ODEON: ALTRE DOMANDE ALLA VERGOGNA MILIONARIA DI LIVORNO

  1. GhinoDiTacco ha detto:

    Attenti potrebbe volare qualche ciaffione
    Come gia’ ho avuto modo di dire, penso che a tutto c’e’ un limite
    La straordinaria crisi economica che stiamo affrontando non concedera’ alla politica le scuse e la melina con cui si e’ contraddistinta fino ad oggi, ne sara’ sufficente il rimbalzo di responsabilita’
    Tra non molto, quando i pesanti provvedimenti economici inizieranno a manifestarsi nelle tasche dei cittadini, sortiranno effetti disastrosi e imprevedibili per chi ha da sempre praticato la formula del “facimme passa a nuttata” , le reazioni verso lo sperpero di denaro pubblico saranno imprevedibili
    Il tempo perso tra le chiacchere le promesse e gli obiettivi falliti, hanno lasciato sul campo disoccupazione e immiserimento di questa citta’, se poi vi sommiamo le situazioni che ad oggi covano sotto la cenere in termini di forte indebitamento come SPIL, Partecipate, Compagnia Portuale, ed altre, si prospetta un futuro da incubo per Livorno

  2. Io credo che bisognerebbe incominciare a dire quanto ci costano quelli che sperperano denaro pubblico e porsi la domanda perchè non se ne vanno a casa, o, meglio vengono mandati a casa. Parlo di nomine , ovviamente, che costano decine e decine di migliaia di euro all’anno, a testa. Eppoi si parla della casta, questa addirittura è una sottocasta deresponsabilizzata. Tanto fanno quello che gli pare, come gli pare, spendono i soldi di tutti noi e se va male i ceffoni li prendono altri, in Consiglio Comunale e nella strada

  3. cesare trucchia ha detto:

    Ieri alcuni si interrogavano sul perché una situazione del genere non provocasse una protesta nei confronti di chi l’ha causata e che ancora utilizzando i soliti sistemi, quasi fa apparire che l’apertura gratis è un regalo alla cittadinanza. Un ribaltamento del risultato senza peraltro offrire una piccola scheda tecnica tipo come le auto transitano in sicurezza. Sicuramente non c’è una sola risposta, forse è perché in tanti non si aspettano risultati diversi da queste persone,o distratti da altri problemi, tanti sono “onestamente” creduloni, pensano che è gratis (non sono in molti quelli che dicono quanto c’è costato e quanto ci costerà); forse i residenti e i commercianti della zona troveranno un piccolo beneficio nell’immediato, una piccola rendita di posizione tipo quella annessi del limoncino, dopo pagheremo tutti le conseguenze.
    La forza della (non) politica è come la bravura dei maghi, spostare l’attenzione o lo sguardo dal nodo centrale,
    avete più sentito parlare del pensiamo in grande, della variante GG, del piano del traffico ecc. ecc.
    l’unica differenza è che il mago ti dice che c’è il trucco, il politico no e allora forse diventa cialtrone

  4. Conte di Montecristo ha detto:

    Ho assistito ad una parte dell’inaugurazione di 100 metri di p.zza Attias …. A parte la contestazione di una signora che espresso il suo colorito disappunto alla ‘A’ , ragazzi , UNA TRISTEZZA MEMORABILE !!!

    Con i tavolini dell’ 8 Marzo con spuma e coca cola a fare da contorno ai 4 gatti presenti e sempre i soliti !

    Che BRUTTEZZA … E il discorso del sindaco … No via … Ma siamo impazziti ….

    Combattiamo questo IMPERANTE SQUALLORE .

    Poi che coraggio , fare una inaugurazione di 100 metri di una piazza , oggettivamente brutta , e per di più per una sistemazione di piastrelle !!!

    Ps presenti 50 persone , tutti del Partito e della Giunta .

    è stata l’ inaugurazione di un RIPIASTRELLAMENTO di 100 metri di una p.zza già esistente .

    ci vuole coraggio , tanto coraggio .

  5. Conte di Montecristo ha detto:

    ..dimenticavo , ma il taglio del nastro (!!!!!!) BERNARDO COSIMI ?!?!?!?!??

    mi domando , ma il taglio del nastro era per il RIPIASTRELLAMENTO ???

    PEONES

  6. GhinoDiTacco ha detto:

    Una cretinata da paesotto di provincia
    Una innagurazionein pompa magna per il rifacimento della pavimentazione di una piazza, con tanto di presenze di Senatori, Assessori Regionali, e Comunali con tanto di codazzo…..
    Ci mancava solo il Federale, con la sfilata dei carri armati
    Siete pietosi!!!!!!

  7. Effettivamente la piazza è stata fatta dalla Giunta Nanninipieri e da Baglini assessore al ramo. Oggi è stata ripavimentata con qualche elemento di arredo urbano aggiuntivo, che peraltro a me non dispiace. A parte l’opera d’Arte della A che lascio giudicare a chi ha competenza in materia d’Arte ed Annessi vari. Per citare , tra il serio ed il faceto, gli Annessi e la incredibile vicenda degli Annessi Agricoli con aspettative di sanatoria e delle promesse in cambio di un voto, vere o presunte. Sempre Annessi Agricoli Abusivi sono e da lì non si scappa. Tre A, AAA. Credo si stia giocando con il fuoco, e nei paesotti di provincia del sud per citare Ghino, le pratiche del voto di scambio portano esiti infausti. Ma non credo proprio che si tratti di questo, piuttosto del tentativo di forzare la mano, tra un brindisi e l’altro. Ma a questo punto , delle due l’una!
    Quanto a Cesare, la gratuità è una beffa evidente anzi irridente, visto che i livornesi hanno già profumatamente pagato la cosa e , credo, ci siano molte cose che dovrebbero far preoccupare chi ha fatto questo capolavoro. Del resto, anche Berlusconi diceva fino a qualche giorno fa che la nostra economia era solida e che viviamo nel benessere. A tutto c’è un limite, anche alle previsioni sballate di Spil.

  8. Delfina Ferres ha detto:

    Le previsioni sbagliate di spil sul parcheggio odeon non sono un incidente di percorso. I progetti raffazzonati rappresentano una tragica ricorrenza.

    Fantasiosi sono i piani di fattibilità relativi al nuovo ospedale a montenero.
    Sbagliato è il progetto per il nuovo deposito di atl in via del levante.
    Inconcludente è il percorso di affidamento della baracchina alla rotonda di ardenza.
    Avventuroso è il piano edificatorio al mercato ortofrutticolo senza un’idonea collocazione del mercato ortofrutticolo.
    Irragionevole è la nuova destinazione del parco della ceschina.
    Pericolosa e piena d’incognite è la realizzazione della discarica al Limoncino.
    Grottesco è il percorso partecipativo di pensiamo in grande.
    Paradossale l’analogo percorso strombazzato in pompa magna per il cisternino.
    Criminoso l’abbandono della fortezza nuova.
    Assurda la vicenda degli scali degli olandesi.
    Imbarazzante il piano della mobilità.
    Sprovveduto il bando per il nuovo piano strutturale.
    eppoi, eppoi, eppoi…..
    basta, sono troppo affranta!

    E voi, persone sagge del consiglio comunale, non siete forse, anche voi, promotori del disastro?
    In quale modo avete contrastato la dolorosa deriva?

  9. La sequela di pertinenti aggettivi di Delfina sono un saggio di come sia duttile la lingua italiana. Duttile nel riuscire a disegnare, intorno allo stesso concetto, sfumature diverse. Ci vorrebbe un definitivo ed accorato appello alla Beppe Grillo, per concludere, in modo liberatorio. Bastasse quello. Tuttavia non credo davvero che possa continuare in questo modo ancora per molto.

  10. GhinoDiTacco ha detto:

    Letterina di Natale:
    Caro Babbo Natale, quest’anno non voglio nessun regalo per me, pero’ se puoi esaudirmi un piccolo desiderio te ne sarei grato e non solo io:
    Desidero tanto che il Senatore torni a fare l’elettricista; che il vecchio Senatore torni al Circolino di Sciangai; che il Parcheggiatore paghi l’affitto; che il Sindaco torni all’Ospedale; che gli assessori inoccupati cerchino un lavoro mollando il malloppo; che quelli occupati tornino ad occuparsi dei c…i suoi (visto che lo sanno fare bene); che gli amministratori paghino quando bruciano i soldi pubblici; che…che…
    Vedi un po’ quello che puoi fare, te ne sarei tanto tanto grato.

  11. henry brubaker ha detto:

    Delfina,è la lista di sempre.Una lista che continuerà a rimbalzare sui 22/24 consiglieri di maggioranza senza che accada nulla.Ora poi con l’emergenza nazionale figuriamoci.Qualche tono alto e poi via al bar , al calcetto o in sauna.a smaltire le tossine del confronto politico.Pietosa la vicenda Amadio Terreni,incredibile che un giornale se ne occupi con tanto di editoriale..Questa dell’apertura “gratis” pero’ è veramente offensiva.Vedo già i titoli :L”‘Odeon preso d’assalto”.”Successo per l’iniziativa di Spil”.Mi auguro sentitamente che le Commissioni vigilanti abbiano esperito tutte le formalità del caso.Bene fa Lamberti a chiedere il certificato di agibilità e la valutazione d’impatto ambientale.La Marson avrebbe condiviso.Temo anche per l’utilizzo temporaneo dei lavoratori socialmente utili.La gestione di un parcheggio multipiano comporta una adeguata preparazione.Vigilate.

  12. henry brubaker ha detto:

    Ottimo Trucchia.Quanto a Piazza Attias,Conte,che dire.Ha detto nitidamente St John l’altro giorno.Siamo di fronte all’ultimo giro di giostra.Lamberti,quanto meno,ha vissuto epopea e declino del Cantiere presenziando a un numero imprecisato di vari (poi sappiamo cosa è accaduto).A Cosimi non resta che la Coca Cola di una sempre piu’ scabra Piazza Attias.

  13. affidiamoci a babbo Natale, anche se non esiste solo lui, almeno per le questioni che riguardano bilanci, norme edilizie, urbanistiche, e quanto altro, pensando al Limoncino……

  14. Kinto ha detto:

    bah devo dire che
    leggere sulla locandina o sui giornali il giubilo per il ripiastrellamento di un pezzetto di piazza attias
    e’ la miglior cartolina della città oggi.
    a parte che come ben scriveva il Conte se per folla s intendono 44 persone
    tra cui le solite pecore trasumanti della politica e impiegati comunali e tre donne col passeggino in shopping natalizio
    siamo alla follia divenuta cronaca.
    e poi insisto far passare per grande opera
    il semplice rifacimento peraltro discutibilissimo come la A dell artista,
    simpatico ed umile quanto gli altri illustri artistoni mondiali
    che scrissero sul tirreno
    che chi non apprezza cotanta bellezza capisce poco ed e’ un ignorante,
    mi sembra che si sia persa davvero la bussola.
    e qul minimo senso delle cose che aiuta spesse volte
    dunque vai con coca cola e spuma
    fornita dall 8 Marzo,
    vai con i tagli del nastro
    dopo piazza caprona,un pezzo di piazza attias,
    dopo 8 anni sembra poco piu’ che una triste barzelletta.
    triste come i peones che si accodano plaudenti
    a questo deserto cerebrale e fattuale.
    intanto Spil dopo i 26 milioni per il Silos al posto del cinema,
    paga anche la sosta auto ai livornesi,
    roba da Ottavo e da interdizione dai pubblici uffici;
    chiudendo infine con un accusa di decine di livornesi residenti a Limoncino circa
    un testimoniabile a loro dire voto di scambio per l elezione di Cosimi.
    Circostanze che in una citta’ normale,
    con organi istituzionali e giudiziari normali
    avrebbero portato di volata quanto meno ad un inchiesta
    seria e pressante,
    per non dire a commissariamenti.
    Meno male c’e’ la A dell artista,
    perche’ guardandola qualche bipede balordo puo’ pure dimenticarsi di vivere
    in serie C 2 oramai da un decennio.
    Saluti

  15. Luca ha detto:

    Sono robA dA tortAAAAAAA !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: