LIVORNO TRA BOCCIATURE ( BANDO PS Regione!!!) e CAOS (Ippodromo ‘GHE PENSI MI !’) – DELIRIO POLITICO IN UNA CITTA’ ALLO SBANDO

LA REDAZIONE

LA MARSON ( IDV !  )  BOCCIA COSIMI E GRASSI .

LE MOTIVAZIONI DELL’ASSESSORE  sono la più clamorosa bocciatura politica -amministrativa subita da una Amministrazione livornese  da parte della Regione Toscana.

Terrificante .

E per i 20 dipendenti dell’Ippodromo ?  Con il PD e con il SEL e IDV che vanno allegramente per conto proprio , il sindaco continua con l’ennesima profezia : CI PENSO IO , SOLO IO .  Sì , ma come?  Auguri di cuore .

L’Amadio, nera ed intollerante, offende la consigliera Terreni (Pd) durante il Consiglio Comunale streaming , come fossimo in un tugurio di periferia.

Una situazione fuori controllo, caotica.

Annunci

6 Responses to LIVORNO TRA BOCCIATURE ( BANDO PS Regione!!!) e CAOS (Ippodromo ‘GHE PENSI MI !’) – DELIRIO POLITICO IN UNA CITTA’ ALLO SBANDO

  1. Conte di Montecristo ha detto:

    MARSON IDV e TARADSH PDL , che gioco di coppia!

    Finalmente l’IDV torna a casa , A DESTRA .

    leggere Macaluso su IL Riformista di oggi. ” il PD non ci azzecca più con Di Pietro ” .

  2. henry brubaker ha detto:

    Non solo Taradash,Conte.Ma Lamberti,Cannito,esponenti delle professioni (che a Livorno sono stati scientemente messi in un angolo),siti indipendenti espressione della società civile e cittadini che non leggono necessariamente Tirreno e Nazione (vicina a Grassi) da tempo hanno evidenziato il fatto che il bando era pilotato.Bene ha fatto la Marson ha farlo rilevare.Se decidi di fare un bando pubblico lo devi aprire a 360 gradi ,altrimenti è piu’ onesto conferire l’incarico a un progettista di fiducia.Il problema è che “quel progettista”(individuato dai requisiti del bando ristretto) non avrebbe avuto probabilmente i titoli per vincere un bando aperto.Siamo ora curiosi di conoscere il progetto per la Ceschina.Non si dimette nessuno?

  3. henry brubaker ha detto:

    LE NORME DELLA REPUBBLICA e i PECCATI DI INESPERIENZA.

    ANDATEVENE.

  4. GhinoDiTacco ha detto:

    Attenti la ricreazione e’ finita (volano bassi)
    Caro Montecristo, non scivoliamo per favore nel giochetto del complotto della destra
    Tu sai quanto e’ sterile ed innoqua l’azione che svolge in questo C/C
    Il problema e’ invece quello che in quor tuo sai
    Un C/C che sembra una scena della “Ribbotta a Montinero” , una maggioranza incapace e rissosa, un Sindaco che, se non lo fermate continuera’ nella sua opera di distruzione di questa citta ( e sottolineo A)
    Non e’ certo colpa di Taradash, l’inconpetenza di questo sindaco o dei suoi assessori, se poi ci mettiamo i suggerimenti che vengono dal partitone Regionale per sputtanare la giunta livornese, allora siamo conditi bene
    Date retta, INTERNATELO e andate tutti a casa, in questo momento di lacrime e sangue per i comuni cittadi, potrebbero volare qualche ciaffone

  5. Delfina Ferres ha detto:

    Vorrei invitare attori e comprimari della giostra livornese a giudicare ogni atto politico valutandone soprattutto il merito.
    Senza limitarsi soltanto a calcolarne gli influssi sulle piccole strategie di parte.

    Se, ad esempio, osserviamo i rapporti tra pd e idv, come non assegnare ai dipietristi il primato della coerenza e dell’intelligenza.

    E come non rilevare nel pd una estrema confusione mentale, privo com’è di un pensiero elaborato e di strategie politiche conseguenti.

    Tali riconoscimenti ovviamente non comportano un’adesione ai programmi indicati da idv: Vogliono tuttavia sottolinearne una apprezzabile riconoscibilità.

    Ciò vale per la gestione dei rifiuti, per la titolarietà dei servizi pubblici e per l’acqua, per numerose questioni ambientali e così via.
    (Ammetto, peraltro, di essere personalmente favorevole agli inceneritori e alla gestione privata dei servizi pubblici).

    E su tali temi, come si presenta il pd?

    Si dice ambientalista, ma propone l’insulto all’ambiente e al paesaggio con operazioni che proclama essere vantaggiose per l’economia cittadina, esibendo l’obsoleta anima industrialista del pci.

    È pronto a sacrificare le colline per una discarica, uno stupendo parco urbano, unico nel suo genere, per alcuni posti di lavoro, la salute della città per centrali a biomasse perfettamente inutili.

    Predica il primato del trasporto pubblico ma realizza grandi silos per auto in centro.

    Sostiene i referendum sull’acqua e i servizi pubblici, e poi approva atti amministrativi che li contraddicono in pieno, mostrando l’inaffidabilità e l’estemporaneità della sua azione politica.

    È una confusione mentale che si traduce inesorabilmente in litigiosità tra partiti ed immobilismo nelle amministrazioni.

    Chi vuole il bene di livorno sa qual è l’obiettivo primario:
    destrutturare l’attuale pd, per riconvertire un’organizzazione consacrata alla ripartizione degli incarichi, in un sano, partecipato e rappresentativo partito.

  6. ha ragione Delfina. Giudichiamo gli atti politici e quello della Marson è un atto politico di primaria grandezza. Nessuno può far finta di non capirlo. Quanto poi a valutazioni e meriti, ognuno può fare le sue e ci torneremo, ma non è possibile banalizzare una cosa così. Nemmeno facendo una anestesia totale a tutti i livornesi e parlando del futuro della economia cinese sarebbe possibile. Delfina cerca di interpretare l’obiettivo della Marson, credo non vada lontano dal vero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: